Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Les enfants du Paradis”, l’ultimo appuntamento al cinema in diretta via satellite

“Les enfants du Paradis”, l’ultimo appuntamento al cinema in diretta via satellite

Arriva al suo ultimo appuntamento il ciclo dedicato ai balletti che Nexo Digital, in collaborazione con Ciel Ecran, ha proposto nei cinema italiani con le dirette dal Bolshoi di Mosca e dall’Opéra di Parigi.  Saranno infatti più di 450 i cinema di tutto il mondo che trasmetteranno sabato 9 luglio Les Enfants du Paradis in diretta via satellite dall’Opéra di Parigi.

Con questo appuntamento, che coinvolge, tra gli altri, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Germania, Belgio, Brasile, Canada, Repubblica Ceca, Finlandia, Olanda, Messico, Perù, Polonia, Spagna, Svizzera, Nexo Digital dà appuntamento al pubblico per l’anno venturo quando, a partire da ottobre riapriranno le dirette dal Bolshoi con Esmeralda, La bella addormentata e Lo schiaccianoci per permettere agli spettatori italiani di assistere alle più importanti performance sulle punte in proiezione digitale 2K ed audio Dolby Digital 5.1, proprio in contemporanea con gli spettatori dei teatri di Mosca.

Les Enfants du Paradis, il film capolavoro nato dalla collaborazione tra Jacques Prévert e Marcel Carné usciva nei cinema nel 1945. Ambientata a Parigi lungo Boulevard du Temple, all’epoca quartiere malfamato ma pieno di teatri, l’opera racconta la storia di Garance, un’attrice contesa tra diversi ammiratori. Le fanno la corte il bandito-gentiluomo Lacenaire, il famoso attore Fréderic Lemaître, il ricco conte di Montray e il mimo Baptiste Debureau. Così come il film, il balletto è  un affresco vivido e sorprendente della vita sul palcoscenico e nei cabaret francesi di metà ‘800: una folla di clown, saltimbanchi, artisti di strada, piccoli criminali e un vecchio barbone che nelle intenzioni di Prévert doveva rappresentare il destino.

Il ballerino étoile José Martinez firma con Les Enfants du Paradis (I Bambini del Paradiso) un primo grande balletto per la compagnia dell’Opéra. In una coreografia che evoca una platea cinematografica (immaginata da Ezio Toffolutti), il mimo Baptiste incontra Garance, il suo amore impossibile. L’universo dello spettacolo e la sua magia, la scena, le frontiere a volte tenui tra realtà e illusione stanno alla base di un balletto che alterna scene di gruppo a momenti di intimità tra i due innamorati. Garance, infatti, dopo varie vicissitudini rincontrerà infine il mimo trascorrendo con lui una sola indimenticabile notte d’amore.

Les Enfants du Paradis è considerato uno dei capolavori del cinema francese. Per questo sin dalla sua uscita ha affascinato intere generazioni evocando, con il suo bianco e nero, una poesia senza tempo ambientata in un’epoca d’oro per il teatro, la letteratura e le arti parigine.

Quando nel 2008 José Martinez si è cimentato con quest’opera non ha soltanto adattato una storia d’amore ma  ha riunito sul palco le diverse tradizioni dello spettacolo francese mostrando come le arti più raffinate (la danza, la recitazione, il canto) siano intrinsecamente legate a quelle considerate meno prestigiose: le arti dei mimi, degli acrobati, dei clown.  Una vera e propria avventura in cui danza, musica, cinema e poesia dialogano in un raffinato eppure semplicissimo Girotondo delle Muse.

José Martinez entra a 19 anni nella compagnia de l’Opéra di Parigi. Nel 1992 viene promosso “premier danseur” e danza quindi nella Giselle e, su coreografie di Nureyev, ne Il Lago dei Cigni, Romeo e Giulietta , La Bayadère e Lo Schiaccianoci.  Il 31 Maggio 1997 alla fine dello spettacolo La Sylphide viene nominato étoile. Nel 1998 Martinez ha ricevuto il Premio Positano Léonide Massine ed il Premio Danza & Danza. Nel 1999 gli è stato assegnato il Grand Prix National de la danse (Spagna) ed è stato nominato Cavaliere delle Arti e delle Lettere.

Il balletto è in 2 atti su musiche di Marc-Olivier Dupin eseguite dall’Orchestra dell’Opéra diretta da Jean-François Verdier. Nel cast: Mathieu Ganio (Baptiste); Alessio Carbone (Frederick Lemaitre), Isabelle Ciaravola (Garance); Muriel Zusperreguy (Nathalie); Benjamin Pech (Lacenaire); Nolwenn Daniel (La Ballerine); Christophe Duquenne (Le Comte); Caroline Bance (Madame Termine); Miteki Kudo (Desdemone) e il corpo di ballo dell’Opéra di Parigi.

ORARI & INFO

Sabato 9 luglio 2011, ore 19:30

Per l’elenco delle sale in cui sarà proiettato, contattare:

Nexo Digital

www.nexodigital.it

Responsabile Ufficio Stampa

Luana Solla

E-mail: luana.solla@nexodigital.it

Tel. (+39) 02 8051633

Cell. (+39) 334 3369695

Lorena Coppola

Check Also

65a edizione Festival dei Due Mondi di Spoleto 2022: programma

La 65a edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto si terrà dal 24 giugno ...

RBR seleziona danzatori uomini con una buona tecnica classica e contemporanea

RBR illusionisti della Danza, per la stagione 2022/23, seleziona danzatori uomini con una buona tecnica ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi