Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / 80 candeline per il “Grande” della danza, Vladimir Vasiliev

80 candeline per il “Grande” della danza, Vladimir Vasiliev

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Da ballerino a coreografo e insegnante, oggi apprezzato pittore. Sulla scena e nella vita ha fatto coppia con Ekaterina Maximova. Quando si dice: “Nato sotto una buona stella? Certamente si!”.  Vladimir Vasiliev, classe 1940, oggi 18 aprile compie 80 anni, è senza dubbio uno dei danzatori più popolari dei nostri giorni e anche uno dei più versatili. Iniziò a studiare danza alla scuola di ballo del Bolshoi, entrando molto presto nella compagnia e divenendone solista e poi étoile.

Ha ballato tutti i ruoli maggiori di repertorio classico, in tutti i teatri del mondo, conquistando il pubblico sin dall’inizio per i suoi movimenti eleganti e pieni di fascino. Virtuoso incomparabile, la sua intelligenza gli permise di non limitarsi a una peculiarità esclusivamente tecnica ma ricercò sempre una forte espressività drammatica per i suoi personaggi classici ma anche per i protagonisti di balletti contemporanei. 

Gran parte della sua carriera si è svolta al fianco di Ekaterina Maximova, ballerina di bella personalità, forte temperamento e di grandi doti tecniche, destinata a diventare sua moglie.

Come è nata in lei la passione per la danza?

Grazie alla mia prima insegnante di danza, Elena Rosse, che notò il mio talento, mi lodò e mi incoraggiò a continuare quando – all’età di sette anni – mi trovai per la prima volta, quasi per caso, in una classe formata da un gruppo amatoriale alla Pioneer House di Mosca. Fu lei a dire a mia madre che avevo del talento e a suggerirle di farmi studiare alla scuola di Balletto del Bolshoi Ballet.

La sua è stata una brillante carriera internazionale in cui ha lavorato con coreografi e ballerini che hanno fatto la storia della danza. Ne ricorda qualcuno in particolare?

Naturalmente ho ricordi unici del mio lavoro con tanti artisti brillanti della mia generazione e delle generazioni precedenti, i miei maestri. Sarebbe impossibile elencarli tutti. Fra le ballerine, a parte Ekaterina Maximova, la mia partner di tutta la vita che è stata anche mia moglie, ricordo alcune leggende del mondo della danza quali: Galina Ulanova, Alicia Alonso, Maia Plisetskaya, Carla Fracci. Sono stato molto felice di lavorare anche con grandissimi coreografi come Yury Grigorovich, Kasyan Goleizovsky e Maurice Béjart con creazioni specifiche per me. Il mio percorso artistico è stato influenzato pure da musicisti, compositori, cantanti, direttori d’orchestra, drammaturghi e registi, sia in Russia che all’estero. In Italia, per esempio, sono stato fortunato a incontrare Franco Zeffirelli, la cui arte amo moltissimo.

Sul piano umano, al di fuori della scena chi è Vladimir Vasiliev? Come trascorre il suo tempo? Quali sono le cose che ama di più?

Credo che molti dei miei fan in Italia saranno sorpresi di sapere che, a parte il lavoro coreografico, sono molto impegnato nel campo della pittura, che è diventata la mia seconda vocazione. Ho iniziato a dipingere molti anni fa quando ancora ballavo. Ho imparato a dipingere da alcuni miei amici pittori di professione. Ho appreso anche molto dai grandi maestri del passato visitando le gallerie d’arte di tutto il mondo e studiando tantissimi cataloghi artistici. Ma, quando ancora ballavo, non avevo il tempo di dedicarmici a tempo pieno, come invece ho fatto quando ho smesso di danzare. Sinora ho all’attivo quindici mostre personali dei miei dipinti (a olio e acquerelli) sia in Russia che all’estero. Naturalmente ancora metto in scena le mie coreografie in tutto il mondo in qualità di coreografo, ma la pittura è diventata allo stesso modo una parte della mia vita artistica attuale. Mi è stato proposto di portare i miei dipinti in Italia, un’idea che mi affascina.

Sara Zuccari

Direttore www.giornaledelladanza

Check Also

Al Teatro Apollo di Lecce la stagione primaverile del Balletto del Sud

Dal 19 febbraio al 15 maggio 2022 torna sul palco del Teatro Apollo di Lecce la Stagione di Danza del ...

Due appuntamenti con la danza, sabato 29 gennaio su RAI 5: Roberto Zappalà e Merce Cunningham

Due appuntamenti con la danza, sabato 29 gennaio su RAI 5. Alle 21.16 va in onda I am ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi