Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Oltre gli stereotipi e le regole con “Vortex” di Phia Ménard

Oltre gli stereotipi e le regole con “Vortex” di Phia Ménard

Il 30 gennaio e il 2 febbraio 2020, il Teatro India di Roma ospita la Compagnia Non Nova con Vortex, regia, coreografia e interpretazione Phia Ménard, drammaturgia Jean-Luc Beaujault, musiche di Ivan Roussel da Claude Debussy. Produzione Compagnia Non Nova in collaborazione con Institut Français Italia.

Regista, artista performativa, danzatrice e giocoliera francese, nel 1998 Ménard fonda Non Nova spinta dal desiderio di avvicinarsi alla giocoleria in una prospettiva diversa e innovativa, attraverso la strutturazione scenica e drammaturgica di ogni pezzo. Non nova, sed nove (non cose nuove, ma in un modo nuovo) costituisce il motto e il precetto fondamentale della Compagnia che sfida le convenzioni, attraversa i generi e supera gli stereotipi, alla ricerca di una forma espressiva fuori dagli schemi e dalle consuetudini.

Nel 2018, il percorso artistico di Ménard vira in una nuova direzione con il progetto ICE per Injonglabilité Complémentaire des Eléments, il cui scopo è lo studio della trasformazione e dell’erosione attraverso materiali naturali, da cui nascono spettacoli di forte impatto scenico presentati in numerosi teatri e musei francesi. Nel gennaio 2014, l’artista è stata nominata Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese.

In Vortex il palcoscenico diventa luogo di sperimentazione, sfida e ribellione alla cosiddetta normalità, in cui si delineano nuove regole della pratica artistica e nuove linee di confine dell’identità personale. L’opera, infatti, accompagna lo spettatore nel moto della metamorfosi fisica e mentale, ogni canone si dissolve nei movimenti fluidi e ipnotici della performer che gioca con l’elemento vento, in una realtà immaginifica priva perfino di leggi fisiche, in cui la forza di gravità si annulla a favore di una danza liberatoria e poetica.

ORARI & INFO

30 gennaio e 2 febbraio, ore 21.00

Teatro India
Lungotevere Vittorio Gassman, 1
00146 Roma

Telefono: +39 06 87752210

Stefania Napoli
Fotografia: Jean-Luc Beaujault
www.giornaledelladanza.com

Check Also

Serata d’autore con il BTT e la compagnia spagnola LARREAL

Venerdì 14 giugno alle ore 21 il palcoscenico del Teatro Astra di Torino ospiterà una ‘Serata d’Autore’ dedicata ...

Al Teatro dell’Opera di Roma in scena “Il lago dei cigni” di Benjamin Pech

Il lago dei cigni di Čajkovskij firmato da Benjamin Pech, dopo il successo della prima assoluta ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi