Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “CORE/Demetra 2.0”: la danza di Giovanna Velardi si interroga sul potere

“CORE/Demetra 2.0”: la danza di Giovanna Velardi si interroga sul potere

Demetra Core - Ph.Marianna Giorgi

Il terzo appuntamento della rassegna Aprile in danza  va in scena il prossimo 23 aprile: protagonista della serata al Teatro Palladium di Roma la Compagnia Giovanna Velardi con Core/Demetra 2.0, spettacolo che si interroga sull’apparenza del potere e sviluppa la sua tematica prendendo spunto dal mito greco di Demetra e di sua figlia Persefone, detta anche Core.

“Questo spettacolo ci racconta un inferno, un mondo senza speranza. Nonostante la storia si ripeta e ogni momento di crisi ci dia la possibilità di affrontare un cambiamento e di fare nuove scelte, ci ritroviamo in un mondo fatto di poca attenzione per l’altro, siamo trattati come carne da macello, subiamo con aggressività” sono le parole della coreografa e interprete Giovanna Velardi. 

Un lavoro nato dalla ricerca di un significato condiviso dei simboli, da un’indagine interculturale sul rapporto tra uomo e avatar, tra un oggetto e il suo segno. Un percorso coreografico e scenografico sul valore del simbolo nella società dell’immagine. Un progetto che ha interrogato figure mitiche appartenenti ad una dimensione immaginifica e  simbolica. L’identità coreografica si costruisce tra mito e mondo contemporaneo appoggiandosi alle corrispondenze simboliche e visive create proprio dalla scenografia elettronica.  Il percorso non è lineare ma fatto di emozioni, pensieri e riflessioni, intenzioni che indagano gli aspetti umani, le pulsioni animali, ancestrali, terrene. È una riflessione sulla società, fatta di immagini svuotate di significato e resa viva nella sua volgarità, immortalata in un quadro crudele che rappresenta l’inferno e l’indifferenza di oggi, di un popolo lasciato nel silenzio, che si lacera e tenta di riformarsi. Un gruppo di danzatori, una immagine, una voce dietro una statua parlante, una divinità simbolo del potere che distrugge e crea un nuovo volto, il volto di una città, simbolo del medioevo che stiamo vivendo.

ORARI & INFO

23 aprile ore 20.30

Teatro Palladium – Università Roma Tre

Piazza Bartolomeo Romano, 8

Roma

biglietteriapalladium@gmail.com

 

www.giornaledelladanza.com

Foto di Marianna Giorgi

 

 

Check Also

Carlos Montalvan è il nuovo Direttore del Teatro Nazionale dell’Opera e del Balletto dell’Albania

Carlos Montalvan è il nuovo Direttore Artistico del Corpo di Ballo presso il TKOB, Teatro Nazionale dell’Opera ...

Applausi, ovazioni e grande successo per il “Gala Fracci” alla Scala [RECENSIONE]

Carla Fracci è stata una delle ballerine più celebri e amate del ventesimo secolo. Nata ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi