Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / È scomparsa all’età di 98 anni Renata Orso Ambrosoli

È scomparsa all’età di 98 anni Renata Orso Ambrosoli

Si è spenta questa notte a Roma, alla splendida età di 98 anni, la signora della danza Renata Orso Ambrosoli. Figura di spicco del mondo dell’arte nel nostro paese non ha mai lesinato il suo impegno nella diffusione della cultura e dello spettacolo. Lavoratrice instancabile ha collaborato con importanti istituzioni come l’Accademia Nazionale di Danza ed il Teatro Stabile di Torino fino al suo ultimo impegno come direttore artistico di Pentagono Produzioni Associate e del Circuito Danza Lazio. Si è cimentata nelle vesti di attrice nel film di Paolo Virzì, Caterina va in città, ed ancora forte nell’animo solo pochi anni fa ha scritto l’autobiografia Il Castello dei Sogni. L’intero mondo della danza le è riconoscente per aver fondato il celebre Premio Positano per la Danza, successivamente portato avanti con grande successo per quarant’anni dal professore Alberto Testa. Una grande storia d’amore quella con Positano ed il premio, storia però che come ricorda il direttore di Positanonews Michele Cinque, le ha recato qualche dispiacere per la dimenticanza del suo ruolo primario.

Il direttore Sara Zuccari ne racconta un caro ricordo: “Appena un anno fa, in seguito alla mia nomina come direttore artistico del Premio Positano, nomina successivamente da me rifiutata, ho avuto l’onore ed il piacere di incontrare più volte nella sua casa romana la signora Renata. Abbiamo parlato molto di Positano e della sua storia ed ho vivo nella mente il tono malinconico e dispiaciuto delle parole della signora Ambrosoli, molto afflitta per via del ruolo secondario che negli anni le era rimasto in merito al premio di danza. Era felice ed entusiasta della mia nomina ma mi disse chiaramente che visto l’allontanamento di Alberto Testa da Positano avrebbe gradito molto essere interpellata per scegliere in prima persona il nuovo direttore artistico non condividendo le scelte ultime seguite alle mie dimissioni e come stavano procedendo nell’organizzazione dell’edizione 2011. È sempre un grande dolore perdere una persona che l’arte l’ha conosciuta, l’ha sostenuta e l’ha resa grande come ha fatto lei in tutti questi anni e sono molto felice che venga dedicata l’edizione 2012 del Premio Positano alla Sig.ra Ambrosoli”.

Foto M. Capodanno

 

Alessandro Di Giacomo

 

 

Check Also

“La Democrazia del corpo” al CanGo in scena la danza d’autore

Marco D’Agostin e Cristina Kristal Rizzo presentano in prima assoluta i nuovi lavori nati a seguito del Bando Abitante ...

Teatro Brancaccio Sette Spose per sette Fratelli regia Luciano Cannito

Sette Spose per sette Fratelli è uno dei titoli di musical più amati dal pubblico ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi