Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Il forum ufficiale protesta: “Chi è veramente Alessandra Celentano!”

Il forum ufficiale protesta: “Chi è veramente Alessandra Celentano!”

 

RICEVIAMO e PUBBLICHIAMO:

Alessandra Celentano nelle ultime settimane è stata definita incompetente e senza titoli per poter esercitare il mestiere della Danza.

A suo favore è intervenuta, nella trasmissione “Amici”, la grande étoile Elisabetta Terabust, che l’ha definita un’ottima professionista, bravissima e apprezzata da molti ballerini e grandi coreografi oltre che seria ed onesta.

A quanto pare però non è bastato, poiché ci sono varie interviste rivolte a Luciano Cannito, nelle quali quest’ultimo continua a mettere in evidenza una Celentano che ha lavorato esclusivamente per il suo cognome e la descrive come una ballerina alta e pesante al punto di dire che lei stessa si sarebbe bocciata.

Volevamo appunto chiarire questi punti e determinate parole e interventi sbagliati.

Alessandra è nata a Milano e sin da bambina comincia a studiare danza con maestri di fama internazionale, fino a perfezionarsi all’Opera di stato di Budapest. Successivamente, grazie a una borsa di studio, frequenta il Corso di Perfezionamento Professionale di danza a Reggio Emilia.
A metà degli anni ’80 entra a far parte dell’Aterballetto diretto da Amedeo Amodio, dove interpreta ruoli da Prima ballerina accanto a grandi interpreti del mondo della danza tra cui: ElisabettaTerabust, Alessandra Ferri, Gheorghe Iancu, Alessandro Molin, Vladimir Derevianko, Julio Bocca.
Durante il periodo all’Aterballetto ha occasione di lavorare con Gheorghe Iancu, con il quale nasce un’amicizia personale e una collaborazione che la porterà a lavorare con lui quando, nel 1995, sarà nominato direttore della compagnia Fabula Saltica.
Negli anni successivi è maître de ballet nei maggiori teatri d’Italia: al Teatro alla Scala, all’Opera di Roma, al Teatro Comunale di Firenze e al San Carlo di Napoli.

Alessandra, oltre i lavori ad Amici dal 2003, è stata docente ai corsi di perfezionamento professionale di danza a Reggio Emilia e tiene tuttora stage nelle più importanti scuole professionali d’Italia.

Luciano Cannito, inoltre, la definisce come una semplice assistente della Signora Terabust e di conseguenza anche una ballerina senza esperienza e che quindi non può permettersi di dire determinate cose.

Alessandra però con Aterballetto ha preso parte alle seguenti produzioni che mettono in risalto, oltre al repertorio danzato, anche il lavoro con grandi coreografi del periodo e ruoli non proprio semplici:

    – Love songs – coreografia di William Forsythe
    – Romeo e Giulietta (1987, 1990) – coreografia di Amedeo Amodio
    – A Sud di Mozart (1987) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Octet (1988) – coreografia di Lucinda Childs
    – Ai limiti della notte (1988) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Night Creature (1989, 1991) – coreografia di Alvin Ailey
    – Lo Schiaccianoci (1989,1993) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Volo di un uccello predatore (1989) – coreografia di Jennifer Muller
    – Le pietre che cantano (1989) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Il Cappello a tre punte (1990) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Coccodrilli in abito da sera (1991) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Cartoline per Mozart (1991) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Di qua di là dal mare (1992) – coreografie di autori vari
    – Escapades (1992) – coreografia di Alvin Ailey
    – Sogno di una notte di mezza estate (1993) – coreografia di Amedeo Amodio
    – Hor che’l’ciel (1993) – coreografia di Massimo Moricone

Dal 1997 al 2000 viene richiamata da Amedeo Amodio – allora direttore del corpo di ballo – al Teatro dell’Opera di Roma in qualità di maître de ballet.

Dal 2000 al 2002 è maître de ballet presso il Teatro Comunale di Firenze per MaggioDanza. Durante questo periodo cura, tra gli altri, Romeo e Giulietta e una ripresa della Carmen di Amodio.

Dal 2002 al 2003 è maître de ballet presso il Teatro San Carlo di Napoli.

 Dalla Repubblica:

“…Alessandra Celentano, nipote del celeberrimo molleggiato d’Italia (è figlia di un fratello discografico), si muove e parla con la compostezza di chi studia danza fin da piccola. Ha militato a lungo nell’Aterballetto con Amedeo Amodio («mi ha insegnato che un danzatore non è solo un corpo che si muove, ma che c’è altro, molto altro»), poi ha conquistato la stima di Elisabetta Terabust («un faro, una guida: una che crede davvero nei giovani e, quando trova chi ha le carte regole, non lo abbandona più»). Ed è stata proprio la Terabust a volerla al suo fianco insieme a Jean Philippe Halnaut come maitre de ballet (ovvero responsabile degli aspetti tecnici e fisici)…”

Insomma una serie di articoli e notizie che mettono in evidenza la vera Alessandra Celentano, che non sarà stata una seconda Carla Fracci, ovvio, ma una buona conoscenza della danza ce l’ha, altrimenti con tutte le raccomandazioni possibili non sarebbe mai potuta essere apprezzata in determinati ruoli e incarichi che le hanno permesso di svolgere un’invidiabile carriera. E forse è proprio questa invidiabile carriera che porta determinate persone ad attaccarla e farla passare per quello che non è.

Gli amministratori del Forum Ufficiale di Alessandra Celentano

Check Also

Opera di Roma, Caracalla 2022 il Balletto

La stagione estiva dei Balletti del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da Eleonora Abbagnato, ritorna ...

Al via “Fuori Programma 2022” in scena in 4 spazi della Capitale

Un ricco programma di spettacoli, incontri, laboratori, residenze creative e progetti speciali: Fuori programma, l’appuntamento ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi