Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Kizuna” e “Seconda Circe”: un viaggio nella danza in scena a Roma

“Kizuna” e “Seconda Circe”: un viaggio nella danza in scena a Roma

Kizuna - Ph. Federico Ugolini

Due pièce in una serata, danzate da una sola compagnia, pronta ad emozionare il pubblico in sala. L’Associazione Culturale Excursus Onlus presenta, infatti, al Teatro di Tor Bella Monaca di Roma, Kizuna di Benedetta Capanna e  Seconda Circe di Giordano Novielli, entrambi coreografi emergenti.

Kizuna, parola/ideogramma giapponese che significa legami, apre la serata. È una coreografia che vuole essere un omaggio a tutti quei legami che vanno oltre le scelte, i continui spostamenti, i cambi di residenze, quei legami senza un perché, senza un fine che si nutrono del silenzio e dell’assenza, quei legami che continuano a farci crescere, a farci cadere maschera dopo maschera, per portarci verso l’essenza più pura di noi. I due danzatori si ritrovano così a ricreare col loro corpo questo simbolo sigillando legami senza tempo, nell’apparente labirinto della vita.

Seconda Circe, invece, è un progetto legato all’esplorazione della mitica figura della maga Circe, distillandone alcuni aspetti che dalla dimensione del racconto viaggiano verso una situazione scenica sospesa tra realtà estrazione. Nel contesto di Resort+Laces, l’incantesimo ha effetto solamente su chi vuole essere incantato. La ricerca dell’evasione verso un paradiso costruito, fatto di bisogni indotti e di seduzione, sfocia in un gioco di trasformazione identitaria. La delimitazione della zona dove la magia può agire, il filtro passato attraverso le maglie delle parole, la relazione nello spazio dei corpi tra affascinante ed affascinato cantano una codipendenza di comportamenti, tra influenza e controllo, di un sé mai totalmente distinto dall’altro. La  pulsazione dello spazio si estende in 2.Forgotten, ispirata dalla figura del cinema muto Mae Murray, protagonista del perduto “Circe, The Enchantress”. Il tema dell’oblio non cessa di svolgersi, dal filtro che attenua il rumor bianco del sé fino al perdersi di una figura una volta mitica, maga, viaggiatore o dimenticata diva del cinema. Un vero e proprio viaggio nella danza attende gli spettatori il prossimo 4 aprile: un viaggio che vale la pena venga vissuto, al cento per cento.

ORARI & INFO

4 aprile ore 21.00

Teatro Tor Bella Monaca

Via Bruno Cirino

Roma

Tel. 06.2010579

 

Valentina Clemente

www.giornaledelladanza.com

Foto di Federico Ugolini

Check Also

Teatro del Giglio, si rialza il sipario: in cartellone anche Eleonora Abbagnato

Quattro, ricordiamo, gli appuntamenti in programma per il cartellone di Danza 2022-2023, che offrirà al ...

Giselle dell’United Ukrainian Ballet di Ratmansky a Londra

Lo United Ukrainian Ballet eseguirà Giselle di Alexei Ratmansky al London Coliseum questo settembre, con tutti i ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi