Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Morto a 35 anni Liam Scarlett, star della danza britannica

Morto a 35 anni Liam Scarlett, star della danza britannica

Liam Scarlett, ex ballerino e coreografo di fama internazionale, è morto all’età di 35 anni.

La sua famiglia ha parlato di “morte tragica e prematura”, senza rivelarne la causa. Lo riferisce la Bbc.   

Liam Scarlett, nato a Ipswich, si era formato come ballerino alla Linda Shipton School of Dancing per specializzarsi poi proprio alla Royal Ballet School. Era entrato a far parte della compagnia nel 2006 ritirandosi dal ballo sei anni dopo, nel 2012, per concentrarsi sulla coreografia e firmando alcuni degli spettacoli di maggior successo. Dopo l’addio alla compagnia londinese aveva collaborato anche con altri prestigiosi teatri come il Royal Danish Theatre che venerdì però aveva improvvisamente annunciato l’abbandono del progetto di cui Scarlett avrebbe curato la coreografia.

Il suo primo lavoro per il palco principale al Covent Garden è stato Asphodel Meadows nel 2010. Era un lavoro per 20 ballerini con il Concerto per due pianoforti di Poulenc. Nel 2008 il lavoro è stato commissionato dall’allora direttrice del Royal Ballet, Monica Mason, desiderosa di sviluppare le sue capacità coreografiche.

Scarlett è la coreografa più giovane ad avere un balletto commissionato dal Royal Ballet.

Edward Villella, l’allora direttore del Miami City Ballet, ha assistito alla prova generale e ha commissionato a Scarlett lì per lì. La prima acclamata dalla critica di Viscera ha avuto luogo nel gennaio 2012. Oltre a ulteriori lavori per il Royal Ballet e il Miami City Ballet, Scarlett ha creato o sta creando nuovi lavori per il Norwegian National Ballet, il BalletBoyz, l’English National Ballet, il San Francisco Ballet e l’American Ballet Theatre.

Nel novembre 2012, all’età di 26 anni, Scarlett ha abbandonato la sua carriera di ballerino come First Artist con The Royal Ballet, per diventare il loro primo Artist in Residence , un post creato appositamente per lui dal direttore del Ballet, Kevin O’Hare.

Il 29 aprile 2014, Scarlett’s Hummingbird , ispirato al Tirol Concerto per pianoforte e orchestra di Philip Glass, è stato presentato in anteprima al San Francisco Ballet. Nella sua recensione, il critico di theartsdesk ha pensato che fosse “al di sopra delle offerte di Wheeldon, Morris e Liang”, e che Scarlett avesse creato “un favoloso, avvincente mondo visivo ed emotivo … roba emozionante e bellissima”.

Nel luglio 2015, Scarlett ha creato le opere “terzo movimento” per gli alunni più giovani della Royal Ballet School, che sono state eseguite durante le loro esibizioni estive alla Royal Opera House.

Redazione www.giornaledelladanza.com

Check Also

Il mito contemporaneo di Dimitris Papaioannou, un linguaggio che fonde corpo e arte visiva a Reggio Emilia

Il Festival Aperto 2021, tredicesima edizione, si svolge a Reggio Emilia dal 18 settembre al ...

Al via la 35ma edizione di “MilanOltre”

Trentacinque volte MILANolTRE. Fino al 10 ottobre il Festival farà danzare Milano per la trentacinquesima ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi