Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Nervi, addio a Mario Porcile

Nervi, addio a Mario Porcile

Mario Porcile e Liliana Cosi

Lutto nel mondo della danza  per la morte, di Mario Porcile.

Genova, aveva 92 anni e nel giugno scorso era stato colpito da un ictus. Un grave lutto nel mondo della danza e della cultura. Figlio ‘degenere’ di un chirurgo, laureatosi in legge per rispettare la volontà paterna, Porcile è  stato in realtà sin dalla giovinezza attratto dal mondo dello spettacolo e in particolare del balletto.

Nel 1955 è  stato il fondatore del Festival del Balletto di Nervi, una delle più importanti manifestazioni di danza a livello internazionale. Alla guida del Festival Porcile è  rimasto per decenni regalando al pubblico spettacoli emozionanti (si pensi all’edizione del 1964 che propose il Bolshoi e la Compagnia di Bejart) e portando alla ribalta giovani artisti destinati a imporsi come stelle di prima grandezza: basta ricordare Paolo Bortoluzzi e Carla Fracci.

Considerato uno dei maggiori esperti di balletto a livello mondiale, Porcile godeva della stima delle più celebri star: e questo gli ha permesso, nel corso degli anni, di ospitare a Nervi nomi prestigiosi come la Fonteyn, Nureyev, la Chauvir e Vassilev che lo ha definito ”l’unica persona che capisce gli artisti fino in fondo”. Oltre al Festival di Nervi, Porcile ha organizzato spettacoli o festival di danza in molte altre città, da Verona a Venezia, da Napoli a Parigi. Insignito di onorificenze internazionali (si cita il titolo di ‘Commandeur dans l’ordre des arts et des lettres’ attribuitogli dal ministro francese Jack Lang), ha avuto riconoscimenti ovunque.

Amante dell’arte, Porcile era anche un cultore della pittura, della scultura e un appassionato collezionista di statuette di presepi.

Sara Zuccari

Direttore www.giornaledelladanza.com

Check Also

Carla Fracci perché indossava sempre abiti bianchi?

Carla Fracci è stata  una vera leggenda della danza.  Perché indossa sempre abiti bianchi? Da cosa ...

Viaggio nella socialità sfalsata dal mezzo digitale con “Delayer” di Valeria Apicella

Il 3 e 4 dicembre 2021 il palcoscenico del Teatro Nuovo di Napoli ospita il ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi