Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Prima edizione di Confluenze: la contaminazione tra danza, musica e parola in quattro appuntamenti torinesi con la danza d’autore

Prima edizione di Confluenze: la contaminazione tra danza, musica e parola in quattro appuntamenti torinesi con la danza d’autore

In un momento in cui la crisi generale si fa sentire anche nel mondo dello spettacolo in generale, e in quello della danza in particolare, eventi come quello che prenderà il via a Torino il prossimo 11 aprile dimostrano come la volontà di creare progetti interessanti e innovativi riesca a superare le mille difficoltà del momento che viviamo.

Grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e alla sinergia tra istituzioni che generalmente operano in ambiti differenti (Unione Musicale, Torinodanza, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Teatro Stabile di Torino), Confluenze cantiere di musica, danza, parola e arti visive è stato ideato, all’interno del contenitore più ampio di Atelier Giovani, come un progetto innovativo basato sulla convergenza tra discipline diverse che si intersecano nei quattro spettacoli proposti nel corso dei mesi di aprile e di dicembre e ospitati dal Teatro Vittoria.

Espressione di una nuova forma collaborativa tra diversi ambiti artistici, pensata soprattutto per un pubblico giovane ma non solo, l’iniziativa intende proporsi come forma di associazione tra musica e danza, ma anche arti visive, ambito introdotto da uno degli spettacoli del calendario e che costituirà un ulteriore e importante elemento di presenza scenica.

Per il debutto di questa prima edizione Virgilio Sieni ha pensato e creato appositamente Studies of the human body, in prima assoluta nella serata inaugurale di Confluenze, l’11 aprile. A seguire, altri importanti nomi della danza contemporanea italiane e no, arricchiranno la rassegna: il 15 e il 16 aprile Thomas Hauert presenterà in prima italiana Parallallemande, insieme una “musica danzata” e una “danza musicata”; il 30 novembre e il 1 dicembre sarà la volta di Fuga di Carlotta Sagna e Arnaud Sallé, in prima assoluta; nell’ultimo appuntamento in programma, quello del 6 e 7 dicembre con Moviments, la contaminazione si spinge oltre: la danza di Qudus Onikeku dialogherà e si fonderà con due opere visive dell’artista Cerith Wyn Evans.

INFO:

11 aprile

Studies of the human body , V. Sieni

15, 16 aprile

Parallallemande, T. Hauert

30 novembre, 1 dicembre

Fuga, C. Sagna e A. Sallé

6, 7 dicembre

Movements, C. W. Evans e Q. Onikeku

Teatro Vittoria

Via Gramsci 4, Torino

Unione Musicale – Torino

Francesca Romana Famà

Foto di Isabelle Meister

Check Also

La Danza scende in piazza: Flash Mob #VIVODIDANZA per chiedere al Governo sostegno!

Flash mob / mobilitazione nazionale delle Scuole di Danza e di Balletto giovedì 22 ottobre ...

Tutto quello che i principianti (e non solo) devono sapere sul balletto

Tutti noi possediamo un istinto naturale per la danza. Fin da bambino, infatti, l’essere umano ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi