Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Segno Infinito”: un dialogo tra corpi in movimento e suoni immateriali

“Segno Infinito”: un dialogo tra corpi in movimento e suoni immateriali

Possibilità(in)evitabili

L’Accademia Nazionale di Danza ospita, al Teatro Ruskaja, gli ultimi due appuntamenti di “Segno infinito”, ottava edizione di ArteScienza, manifestazione internazionale di arte scienza e cultura contemporanea organizzata dal CRM – Centro Ricerche Musicali.

Mercoledì 17 e giovedì 18 settembre la musica elettronica e la coreografia contemporanea si incontreranno in un dialogo tra corpi in movimento e suoni immateriali che disegnano intorno al pubblico un teatro dell’ascolto e della visione. Due gli spettacoli in programma con musica del repertorio classico contemporaneo e cinque nuove creazioni di musica e danza.

Mercoledì 17 settembre toccherà a Licht performance di Jonathan Farulli, che prende il titolo da una delle opere monumentali di Stockhausen affidata all’estro di uno degli interpreti più eclettici della sfera musicale contemporanea, cui segue la prima assoluta di Power_Game 1, musica di Michelangelo Lupone, coreografia di Ricky Bonavita, con i danzatori della Compagnia Excursus, che ha coprodotto il nuovo lavoro insieme al CRM in occasione di questa edizione di ArteScienza. La nuova coreografia nasce dalla volontà di collaborazione di due artisti, Michelangelo Lupone per la musica e Ricky Bonavita per la coreografia. Due processi di creazione convergono così in un’unica opera compiuta, che rappresenta un primo studio di un progetto aperto a nuove definizioni.

“Nella nostra epoca – spiegano i due autori – contraddistinta da un turbine tecnologico sempre più incalzante e dirompente, le relazioni fra gli umani continuano a riproporre le tematiche, i giochi, le dinamiche e le problematiche di sempre. Nell’immaginario collettivo il ‘gioco di potere’ prelude ad una simbolica lotta, ad un conflitto, talvolta ad una mediazione: questi sono gli spunti tematici per un’esplorazione coreografica, per una trasposizione drammaturgica dell’incontro tra l’universo maschile e quello femminile, nelle loro molteplici sfaccettature…”

Giovedì 18 settembre sarà la volta di quattro giovani compositori del Conservatorio di Roma e dell’Aquila, che ispirandosi a un brano del repertorio classico, il Quartetto per archi op. 127 di Beethoven, hanno creato composizioni che si integrano ai lavori di quattro giovani coreografi provenienti dall’Accademia Nazionale di Danza presentati in prima assoluta per ArteScienza 2014: SCONTRinCONTRI (musica di Massimiliano Cerioni, coreografia di Valerio De Vita), PARS COSTRUENS (musica di Massimo Massimi, coreografia di Livia Massarelli), POSSIBILITÀ (IN)EVITABILI (musica di Concetta Cucchiarelli, coreografia di Benedetta Capanna) e FRA(M)MENTI (musica di Giuseppe Silvi, coreografia di Giovanni Luca Braccia).

ArteScienza 2014 è riconosciuto come “Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016”, realizzato con il sostegno di Roma Capitale in collaborazione con Acea e Siae, la manifestazione sonda le relazioni tra quattro diversi ambiti percettivi (ascolto, visione, esperienza tattile, movimento), presentando iniziative con diversi gradi di spettacolarità e approfondimento: installazioni sonore, concerti, performance, esposizioni, incontri con il pubblico e masterclass.

ORARI&INFO

Mercoledì 17 e giovedì 18 settembre, ore 21:00

Accademia Nazionale di Danza

Teatro Ruskaja

Largo Arrigo VII, 5 – Roma

Tel. +39 06 571 7621

www.accademianazionaledanza.com

Info e prenotazioni:

Tel. +39 06 45563595

www.artescienza.info 

www.crm-music.it

 

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala al Teatro Municipale di Piacenza

Domenica 3 marzo 2024, alle 16, gli allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla ...

Biennale Danza Cristina Caprioli Leone d’Oro alla carriera 2024

È la danzatrice e coreografa italiana residente in Svezia Cristina Caprioli, autrice di un corpus ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi