Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Stuporosa”: una stilizzazione del pathos

“Stuporosa”: una stilizzazione del pathos

Continua la ricca programmazione di Cross Festival, evento unico dedicato all’esplorazione delle relazioni tra arte performativa, sacralità dello spazio fisico e profondità dello spazio interiore, “Space for the Soul”, appunto, come suggerisce il titolo di questa dodicesima edizione diretta da Antonella Cirigliano e Federico Torre. Il prossimo appuntamento è previsto il 2 giugno 2024 presso il Teatro Il Maggiore di Verbania, con la prima regionale di Stuporosa di Francesco Marilungo – Körper.

Il progetto si ispira agli antichi lamenti funebri delle prefiche che accompagnano l’anima del defunto, quando lascia il corpo e consolano i parenti nel dolore della perdita. Le cinque performer di Stuporosa, tra cui ricordiamo la danzatrice Roberta Racis e la musicista, performer e antropologa Vera di Lecce, piangono senza un motivo apparente, dando vita a un pianto che assume varie sfumature, a tratti trattenuto, a tratti soffocato, a tratti trasformato in musica, a volte con accenti di speranza e a volte con toni che richiamano un antico lamento funebre salentino.

I corpi delle performer si frantumano alla ricerca di forme arcaiche e remote, che si dissolvono istantaneamente. Queste forme rappresentano le figure del pathos, immagini universali e archetipe del dolore umano tramandate nel corso dei secoli e delle civiltà. Nonostante appartengano a riti funebri del passato, queste immagini mantengono un valore universale poiché l’umanità ha sempre sofferto nello stesso modo fin dalla sua creazione.

Le cinque performer cercano di recuperare un senso di collettività e ritualità, cercando nuove forme di mutuo soccorso sussurrando antiche formule magiche, rievocando danze tradizionali e cantando una ninna nanna salentina.  In Stuporosa, come per certi versi avviene nel pianto rituale, si osserva una stilizzazione del pathos, una sua de-isterizzazione, sottolineando la necessità umana di istituti culturali condivisi e rituali comunitari per superare momenti di crisi individuale.

ORARI & INFO

2 giugno 2024, ore 19:00

Teatro Il Maggiore (Foyer)

Via San Bernardino 49, Pallanza (Verbania)

www.ilmaggioreverbania.it

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: Luca Del Pia

Check Also

Arte, cultura e territorio a “Vignale in Danza 2024”

All’interno del rinato Festival Internazionale dedicato alla giovane danza professionale, alla formazione di eccellenza e ...

Aterballetto in “Stravaganze in sol minore” spettacolo per bambini con storie ed i disegni di Toti Scialoja

Stravaganze in sol minore di Francesca Lattuada è al Teatro Il Piccolo di Forlì: martedì ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi