Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Andrea Costanzo Martini

Tag Archives: Andrea Costanzo Martini

Confermata da XVII edizione di “Hangarfest”

Dopo un periodo di incertezze causate dall’emergenza covid-19, la XVII edizione di Hangartfest, festival di danza contemporanea sostenuto dal MIBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Marche e dal Comune di Pesaro, è stata confermata e si svolgerà regolarmente dal 1° settembre al 4 ottobre 2020. Cinque settimane all’insegna della danza di qualità che ritorna puntuale come ogni anno alla Chiesa della Maddalena, spazio teatrale dove la danza contemporanea trova la sua naturale collocazione e dimensione. Oltre ad ospitare gli spettacoli la Maddalena è sempre più luogo di ispirazione creativa che accoglie in residenza artisti sostenuti da Hangartfest. È il caso della giovane coreografa marchigiana Ottavia Catenacci, attiva da alcuni anni a Copenaghen, che sarà in residenza fino al 20 luglio per poi debuttare a settembre. La coreografa è sostenuta proprio da Hangartfest nell’ambito del progetto Futura Scena selezionato dal CMS Consorzio Marche Spettacolo per il bando REFRESH! Giovani creativi della scena indipendente animeranno il Festival affiancandosi a coreografi affermati provenienti dal panorama internazionale tra i quali Ted Stoffer, Michal Mualem, Giannalberto De Filippis, Andrea Costanzo Martini, Natalia Iwaniec, Talia Paz, Alice Carrino, Elisa Spina, Jorge Jakas, Jessica D’Angelo, Melissa Ugolini, Luca Campanella, ...

Read More »

Balletto di Roma racconta l’animo maschile nell’ironico e avvincente “Male variations”

Il 17 aprile 2020, il Teatro Comunale Laura Betti di Casalecchio di Reno (BO) ospita il Balletto di Roma con il trittico Male variations firmato da Itamar Serussi Sahar e Andrea Costanzo Martini e interpretato dai danzatori della compagnia. Selezionato per NID Platform 2019, progetto a sostegno della migliore nuova danza italiana, Male variations si articola in tre coreografie incentrate sul tema comune della mascolinità. Ad aprire la serata è Intro, opera per quattro danzatori creata da Martini su musiche di Loscil e David O’Dowda, i cui interpreti si lasciano osservare nella loro essenza, disegnano pose statuarie, eseguono sequenze imprevedibili e familiari al tempo stesso, raccontando un mondo intimo che va oltre l’apparenza, in cui la violenza diventa in forza, l’ambizione velocità di azione e l’arrendevolezza attitudine alla gioia. Seguono il solo Shyco e Tefer, entrambi ideati da Serussi Sahar su musiche di Richard Van Kruysdijk. Il primo è un viaggio nelle emozioni, nella vulnerabilità e nella forza di un giovane uomo concentrato nel suo percorso di ricerca della maturità e della consapevolezza. Tefer, invece, vede in scena sei danzatori che travolgono il pubblico con la loro forza e il loro dinamismo, svelando con brio e ironia le contraddizioni di ...

Read More »

Relazione ed equilibri tra danzatore e atto performativo in “Trop” di Andrea Costanzo Martini

Il 19 maggio 2017, all’interno del Festival Interplay, il Teatro Astra di Torino ospita la prima regionale di Trop di e con Andrea Costanzo Martini, video performance Mami Shimazaki, video artist Yoav Barel, musiche Andrea Martini, Natacha Atlas, Marty Robbins. Coreografo vincitore dell’International Stuttgart Solo Dance Competition nel 2013 e del premio del pubblico Masdanza Gran Canaria nel 2015, Martini si trasferisce in Germania a 19 anni dove frequenta l’Accademia di Balletto Heinz Bost Stiftung e dove lavora al Aalto Staat Theater di Essen. Dal 2006 collabora con la compagnia israeliana Batsheva Dance Company e successivamente con il Cullberg Ballet di Stoccolma. La sua ultima opera, il solo Trop, è ironica e divertente e si pone una serie di quesiti a cui l’artista cerca di dare risposta: quando è l’esecutore responsabile del suo movimento e della creazione e quando non lo è? Può trovare intimità e pace nonostante la pressione? Ne nasce un racconto che parla della relazione di equilibrio che si crea nell’atto performativo tra il danzatore, il pubblico e il mondo esterno, e che accompagna lo spettatore in un viaggio attraverso un’infinità di informazioni, in cui il corpo rimane l’unica realtà tangibile e concreta, fatta di carne e ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi