Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Dacru Dance Company

Tag Archives: Dacru Dance Company

“theKITCHENtheory”: la danza urbana e dinamica di DaCru Dance Company al Teatro Vascello di Roma

Con il sostegno di Centro Danza Canal/Teatros del Canal Madrid e Compagnia Naturalis Labor in collaborazione con Istituto Italiano di Cultura di Madrid, DaCru Dance Company mette in scena theKITCHENtheory, produzione dinamica e fortemente evocativa della nuova danza urbana. Un atto unico 60 minuti, una produzione veloce e fortemente capace di evocare la sofisticata ricerca della nuova avanguardia della danza, densa di quella gestualità quotidiana che crea il reale mood della nuova danza, una commistione di generi e stili che anticipano un futuro evidente. Insomma: sperimentazione e contaminazione. Tutto si svolge in cucina, aerea prescelta per affondare i denti e i sensi in ricercati nutrimenti ma soprattutto è lo spazio dove si parla. È il primo luogo da raggiungere il mattino e l’ultimo da visitare prima di andare a dormire. Una zona di transito vivace o solitario ma sempre e comunque pieno di odori, ricordi, sensazioni, attese e infiniti stati sospesi. Dura tutta la vita, questa relazione densa e profumata fatta di caffè, basilico e cumino, di rumori fluidi e familiari, di spazi imparati a memoria e su tutto, potenti come imperatori: Le parole. Tra cibo, aromi e colori, sono le parole, le potenti sovrane di questo spazio! Restano lì sospese ...

Read More »

Incomunicabilità, sensi e tradizioni familiari con “TheKITCHENtheory”

Il 22 giugno 2018, nell’ambito della 30ª edizione di Festival Danza Estate, il Teatro Sociale di Bergamo ospita DaCru Dance Company con TheKITCHENtheory, concept e regia Marisa Ragazzo, coreografie Marisa Ragazzo e Omid Ighanì, musiche Swod, Maya Beiser, Loscil, René Aubry, Hazmat Modine e Woven Hand, interpreti Omid Ighanì, Samar Khorwash, Alessandro Marconcini, Serena Stefani, Claudia Taloni e Tiziano Vecchi. In collaborazione con Istituto Italiano di Cultura di Madrid e con il sostegno di Centro Danza Canal / Teatros del Canal Madrid e Compagnia Naturalis Labor. Nato nel 1996 dal sodalizio artistico tra Ragazzo e Ighani, danzatori e coreografi tra i più rappresentativi del panorama della danza urbana italiana, il progetto DaCru crea un codice artistico fortemente innovativo, integrando la danza urbana con lo spazio artistico teatrale, solitamente estraneo alla street dance. Ne nasce un originale modello di urban theater che fonde hip hop con danza contemporanea, jazz rock e breaking, e che completa la straordinaria abilità tecnica dei danzatori con un’eccezionale forza scenica e interpretativa. TheKITCHENtheory affronta con energia ed emozione il tema dell’incomunicabilità, collocando la scena nella cucina, la stanza della casa dedicata alla comunicazione, alle parole, luogo allegorico in cui vengono evocati, risvegliati e nutriti le tradizioni familiari e i ...

Read More »

“Sakura Blues”: DaCru regala un tributo innamorato alla cultura giapponese

Sakura Blues è il terzo ed ultimo spettacolo di una trilogia che nasce come tributo innamorato alla cultura giapponese. Un innamoramento artistico dell’incantato mondo del cinema e dell’animazione che con Kurosawa e Miyazaki entrano negli occhi e nei sensi di chi li guarda. Della letteratura contemporanea che Murakami, visionario e poetico, porge come un viaggio. Delle grandi contraddizioni, quietamente conviventi, dei mood metropolitani di estrema avanguardia e delle tradizioni, minimali e stupefacenti. Con un linguaggio artistico innovativo e singolare, pensato e vissuto come un anime, la nuova produzione dei DaCru è un viaggio innamorato, dolente, ironico e liquido nell’anima segreta delle donne, profumate e lievi come fiocchi di neve. Una lettera … Il primo giugno del 1976, piove. Sakura Blues scrive una lettera a sé stessa, il diario di un giorno, l’anticipo predittivo di una vita che diventerà un ricordo. Una nostalgia. Su una scena candida, tinta del giallo di giugno, si alternano ricordi e pensieri, progetti e desideri di una donna bambina e le nuvole che li accompagnano, la struggente dolenza delle cose perse e dimenticate. Sakura Blues è una donna che chiama sé stessa con il nome della nostalgia, che chiude tutto in una scatola faticosamente stipata in ...

Read More »

“Kafka sulla spiaggia”, un “libro danzato” coi caratteri dell’hip hop

“Kafka sulla spiaggia”, un “libro danzato” coi caratteri dell’hip hop

  Spesso la letteratura incontra (o si scontra) con la danza per dare vita a una realtà performativa del tutto indipendente e – anche per questo – molto affascinante. Se poi a caratterizzare le due componenti artistiche si ritrova da un lato un capolavoro della cultura giapponese e dall’altro una contaminazione di stili coreutici come l’hip hop, la danza contemporanea, il jazz rock e il breaking si ottiene uno spettacolo davvero unico nel suo genere come Kafka sulla spiaggia, performato dalla DaCru Dance Company al Teatro del Giglio di Lucca il prossimo 15 febbraio alle ore 21. Ispirato all’opera omonima di Murakami Haruki, lo spettacolo parte da essa con l’intento di andare oltre, di mostrare al pubblico un “libro danzato” in cui perdersi piacevolmente nell’immaginazione dell’autore e nella chiave espressiva adottata dai performer. Una potente contaminazione tra hip hop theatre, danza contemporanea, house, jazz rock e breaking, «Kafka sulla spiaggia» è la trasposizione danzata dell’omonima opera letteraria di Murakami Haruki, del geniale viaggio visionario e incantato dove si susseguono personaggi e rivelazioni senza mai giungere al cuore più profondo della storia, che resta segreto e inattingibile. Il progetto d’un libro danzato è divenuto per i DaCru un vero e proprio ...

Read More »

A ottobre Brescia è la piattaforma della danza con NID Platform – terza edizione

Dall’8 all’11 ottobre 2015, Brescia torna ad essere la città della danza contemporanea, per la terza edizione della NID Platform – Nuova Piattaforma della Danza Italiana. Quattro giorni in cui saranno presentate diciassette produzioni coreografiche scelte dalla Commissione Artistica Internazionale della NID Platform, e durante i quali saranno in programma occasioni d’incontro per operatori e programmatori nazionali e non solo. Quattro giorni che vedranno susseguirsi sui palcoscenici dei 3 teatri cittadini (Teatro Grande, Teatro Sociale e Teatro Santa Chiara) 17 produzioni coreografiche e 2 compagnie ospiti, per un totale di 23 repliche, oltre a 2 Tavoli Tematici, ospitati a Palazzo Colleoni – BREND, tutti aperti al pubblico. Si comincia giovedì 8 ottobre alle ore 17 con Sakura Blues di DaCru Dance Company: un lavoro dal forte senso poetico, nel raccontare la struggente nostalgia legata ai ricordi. Alle 18 sarà la volta di (zero) work in progress presentato da Cuenca-Lauro/Sosta Palmizi: lo zero visto come un vortice, che annulla ogni certezza e che lascia chi ne è travolto alieno a se stesso. Alle 21 sarà in programma Indigenous, presentato da BAROKTHEGREAT, frutto dell’incontro scenico tra musicisti e danzatori. A concludere la prima giornata alle 22 la prima compagnia ospite, MK, che ...

Read More »

Viaggio nei ricordi con la poetica originalità di Sakura Blues

Il 26 giugno 2015 al Teatro Sociale di Bergamo andrà in scena Sakura Blues, tributo alla cultura e al mondo dell’animazione giapponese, interpretato da DaCru Dance Company, regia di Marisa Ragazzo, coreografie di Ragazzo e Omid Ighani. I due coreografi iniziano la loro collaborazione artistica nel 1996, amalgamando i differenti background (formazione accademica per Ragazzo, street dance per Ighani) e utilizzano queste diversità per dare vita ad un linguaggio coreografico insolito e fortemente innovativo, il cui obiettivo primario è quello di portare la loro arte al di fuori dagli spazi convenzionali, anche attraverso collaborazioni con musicisti underground e visual artists. Pensata e vissuta come un anime giapponese, Sakura Blues ci porta in un viaggio onirico, toccante e malinconico, a tratti anche ironico, nell’anima segreta delle donne, attraverso la storia di Sakura, personaggio da cui deriva il titolo all’opera. La protagonista infatti scrive una lettera a se stessa, in cui si alternano ricordi e desideri, lettera che la donna si ritroverà tra le mani 30 anni dopo, scoprendo il motivo della nostalgia che l’accompagna da sempre e che la porta infine a comprendere che nulla viene mai completamente perso o dimenticato, ma rimane custodito nel nostro profondo. I danzatori Ighani, Samar Khorwash, Serena Stefani, Claudia Taloni, Tiziano Vecchi ci conquistano con ...

Read More »

Luglio e Agosto di danza a Verona per l’Estate Teatrale Veronese, 67ma edizione

Come da tradizione, l’estate a Verona porta con sé il Festival Shakespeariano, compreso nella stagione estiva più ampia denominata Estate teatrale veronese, giunta ormai alla 67° edizione. Cinquanta le serate previste tra il 2 e il 14 agosto, tra danza e prosa (precedute da otto serate di musica in giugno), in scena al Teatro Romano, al Teatro Camploy e al Teatro Laboratorio. Il primo evento di danza è al Camploy, l’11 luglio alle 21.15 con la Spellbound Dance Company in un Trittico di coreografie firmate Mauro Astolfi, che in ogni creazione non manca di sottolineare la qualità della compagnia e di mettere in scena l’interiorità di interpreti e spettatori. Il 18 luglio in scena una creazione che rende omaggio alla cultura giapponese, Sakura Blues di Dacru Dance Company, che nella coreografia di Marisa Ragazzo e Omid Ighani ispirata dai film di Kurosawa e Miyazaki viaggia nell’anima segreta delle donne. Il 25 luglio appuntamento in sala da ballo, con la compagnia Fabula Saltica e la coreografia di Claudio Ronda Ballades, che mette in scena appunto l’universo della sala da ballo, dove prendono vita storie e incontri che al ritmo delle orchestrine si amplificano e danzano. Il 28 luglio, il 31 luglio ...

Read More »

Estate in anticipo a Bergamo, con il Festival danza estate

L’estate arriva prima a Bergamo, inizia il 15 maggio e continua fino al 5 luglio, costellata di appuntamenti di danza. Non è una previsione metereologica impazzita, è il primo festival dell’estate di danza, che inizia proprio con la 27ª edizione di Festival Danza Estate, appuntamento dedicato alle arti performative al Teatro Sociale di Città Alta e in diversi spazi disseminati in città e provincia. Una proposta variegata composta da 13 spettacoli e altrettanti eventi collaterali, con l’obiettivo di diffondere la cultura della danza non solo al grande pubblico ma anche ai giovani e giovanissimi, nati grazie alla collaborazione con numerosi ed eterogenei operatori del territorio, che ha permesso di creare una programmazione fatta di stili differenti e di compagnie nazionali e internazionali, con un focus sull’infanzia e sui giovanissimi spettatori. Ad aprire il festival due spettacoli di Alessandro Sciarroni/Corpo Celeste: alle 17.00 JOSEPH_kids, spettacolo multimediale dedicato proprio ai giovani spettatori (e potenziali performer), e alle 21.00 Joseph, dedicato invece a un pubblico più adulto che si confronti con il fascino indiscreto delle webcam. A seguire, il film Five dances, di Alan Brown, storia di un giovane danzatore e del suo mondo. Domenica 7 giugno alle 21.00 in scena la storia ...

Read More »

Poesia, fragilità e leggerezza nel suggestivo Hip Hop Theater di Dacru Dance Company

Il 9 maggio 2015 il Teatro Nuovo di Torino ospiterà Dacru Dance Company con lo spettacolo Kaze Mononoke – Il vento e i petali di ciliegio, ideato e diretto da Marisa Ragazzo, coreografie di Marisa Ragazzo e Omid Ighanì su musiche di artisti vari tra cui Monster, Bon Iver, Boards Of Canada, Steve Reich, Burial, Apparat, Radiohead e altri. DaCru Dance Company è un progetto nato nel 1996 dall’unione personale e artistica di due tra i coreografi più rappresentativi del panorama della danza urbana italiana, Ragazzo, passata direttamente dalla danza contemporanea alla cultura hip hop e Ighani, talentuoso primo ballerino della compagnia nonché coreografo per MTV e altri network internazionali. DaCru è la prima formazione italiana a sperimentare e attuare con successo la fusione tra urban dance e teatro inteso come spazio fisico, arrivando ad esibirsi alla Fenice di Venezia e dando vita a uno stile innovativo noto come Hip Hop Theater, basato sulla contaminazione tra hip hop, house, danza contemporanea, jazz rock e breaking. In Kaze Mononoke questo nuovo linguaggio artistico è perfettamente rappresentato dalle avvincenti e originali coreografie in cui i danzatori, accarezzati da un vento leggero, cambiano rapidamente e continuamente se stessi e i loro movimenti, sempre ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi