Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Poesia, fragilità e leggerezza nel suggestivo Hip Hop Theater di Dacru Dance Company

Poesia, fragilità e leggerezza nel suggestivo Hip Hop Theater di Dacru Dance Company

1351_0074

Il 9 maggio 2015 il Teatro Nuovo di Torino ospiterà Dacru Dance Company con lo spettacolo Kaze Mononoke Il vento e i petali di ciliegio, ideato e diretto da Marisa Ragazzo, coreografie di Marisa Ragazzo e Omid Ighanì su musiche di artisti vari tra cui Monster, Bon Iver, Boards Of Canada, Steve Reich, Burial, Apparat, Radiohead e altri.

DaCru Dance Company è un progetto nato nel 1996 dall’unione personale e artistica di due tra i coreografi più rappresentativi del panorama della danza urbana italiana, Ragazzo, passata direttamente dalla danza contemporanea alla cultura hip hop e Ighani, talentuoso primo ballerino della compagnia nonché coreografo per MTV e altri network internazionali.

DaCru è la prima formazione italiana a sperimentare e attuare con successo la fusione tra urban dance e teatro inteso come spazio fisico, arrivando ad esibirsi alla Fenice di Venezia e dando vita a uno stile innovativo noto come Hip Hop Theater, basato sulla contaminazione tra hip hop, house, danza contemporanea, jazz rock e breaking.

In Kaze Mononoke questo nuovo linguaggio artistico è perfettamente rappresentato dalle avvincenti e originali coreografie in cui i danzatori, accarezzati da un vento leggero, cambiano rapidamente e continuamente se stessi e i loro movimenti, sempre agili, fluidi e flessibili, come il vento che spinge qualsiasi cosa al movimento, anche sentimenti ed emozioni.

L’opera è un racconto poetico e suggestivo suddiviso in quattro capitoli, che narra l’incanto della fioritura dei ciliegi a Tokyo, descrivendo la velocità con cui i petali di ciliegio cadono al suolo (cinque centimetri al secondo), narrando la delicatezza, il colore e la brevità della loro esistenza, simboli della fragilità e al tempo stesso della bellezza della vita, anche umana.

ORARI & INFO

9 maggio 2015, ore 21.00

Teatro Nuovo
Corso Massimo d’Azeglio 17
Torino (TO)

Telefono: +39 011.6500205

E mail: teatronuovo@tin.it

Stefania Napoli
Fotografia: Giovanni Boccheri
www.giornaledelladanza.comImmagine anteprima YouTube

Check Also

Ministro Spadafora: risorse alle ASD e SSD che stanno soffrendo e rischiano di chiudere, forse per sempre

Da Facebook  Ministro Vincenzo Spadafora – mercoledì 24 novembre 2020     Mi vergogno da ...

Prix de Lausanne cambia format: l’edizione 2021 si svolgerà online

La pandemia Covid-19 ha costretto il prestigioso concorso internazionale di balletto Prix de Lausanne a ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi