Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Emanuela Bianchini

Tag Archives: Emanuela Bianchini

Le parole limitano, la danza libera: intervista a Federico D’Ortenzi

Le parole limitano, la danza libera: intervista a Federico D’Ortenzi

  Federico D’Ortenzi è nato a Roma e ha iniziato a studiare danza all’età di sei anni. Nel 2005 entra a far parte della Scuola di danza del teatro dell’Opera di Roma dove ha preso parte a varie produzioni del teatro quali: “lo Schiaccianoci” con Carla Fracci, “Trittico 900”, “Pinocchio”, “La Bella Addormentata”, “Carmen” ed altre ancora. Nel 2009 Federico è stato preso con Borsa di studio all’Accademia Teatro Scala di Milano dove ha preso parte a varie produzioni del teatro e della scuola quali: Morte a Venezia, Raymonda, Kylian, Gaîté Parisienne etc. Nel 2013 è stato personalmente invitato dal direttore artistico Franco De Vita a frequentare con una borsa di studio completa l’ultimo anno presso l’American Ballet Theatre Jacqueline Kennedy Onassis School dove si è diplomato nel 2014 sotto la direzione di Franco De Vita, Raymond Lukens e gli insegnanti François Perraut, Martine van Hamel e Lupe Serrano. Nella stessa scuola ha avuto occasione d’interpretare come Guest ABT nella “The Dutch Don’t Dance Division” nel NDT in Olanda, il ruolo del Principe nello Schiaccianoci. Nel 2014, D’Ortenzi si è unito alla “Washington Ballet Studio Company” sotto la direzione di Septime Webre e ha danzato produzioni quali “Schiaccianoci” di Septime ...

Read More »

La phisycal dance di Mvula Sungani in scena con “Caruso”

In occasione del trentennale dell’incisione di Caruso, brano di sublime ispirazione che ha avuto uno enorme successo internazionale (con oltre cento versioni in altrettante lingue), scritto e musicato dal grande Lucio Dalla e dedicato ad uno dei più grandi tenori di fama mondiale, il regista e coreografo Mvula Sungani in collaborazione con il Comune di Sorrento, ha ideato e creato per l’étoile Emanuela Bianchini una nuova opera coreografica dal titolo Caruso, cui si affianca un progetto installativo/espositivo dello stesso Sungani e del visual-artist Alessandro Risuleo. Caruso vuole essere un omaggio all’Italia, a Sorrento e a due artisti che negli ultimi secoli l’hanno resa grande nel mondo: Enrico Caruso e Lucio Dalla. In un momento storico così complesso come quello che stiamo vivendo, diventa ancor più̀ fondamentale conoscere a fondo il proprio passato per costruire un futuro che sia più̀ solido possibile; da questo pensiero nasce il nuovo lavoro di Mvula Sungani. Arie d’opera cantate da Caruso e canzoni interpretate da Dalla unite alla world music eseguita dal vivo dal noto ensemble siciliano Unavantaluna saranno rese “tridimensionali” grazie all’étoile Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance. Sorrento, i ricordi, il bel canto, la nostalgia dell’emigrante e la terra amata, sono ...

Read More »

“Caruso”: Mvula Sungani omaggia l’Italia, Sorrento, Enrico Caruso e Lucio Dalla

In occasione del trentennale dell’incisione di Caruso, brano di sublime ispirazione che ha avuto uno enorme successo internazionale (con oltre cento versioni in altrettante lingue), scritto e musicato dal grande Lucio Dalla e dedicato ad uno dei più̀ grandi tenori di fama mondiale qual è stato Enrico Caruso, il regista e coreografo Mvula Sungani in collaborazione con il Comune di Sorrento, ha ideato e creato per l’étoile Emanuela Bianchini una nuova opera coreografica dal titolo Caruso, cui si affianca un progetto installativo/espositivo dello stesso Sungani e del visual-artist Alessandro Risuleo. Caruso vuole essere un omaggio all’Italia, a Sorrento e a due artisti che negli ultimi secoli l’hanno resa grande nel mondo: Enrico Caruso e Lucio Dalla. In un momento storico così complesso come quello che stiamo vivendo, diventa ancor più fondamentale conoscere a fondo il proprio passato per costruire un futuro che sia più solido possibile; da questo pensiero nasce il nuovo lavoro di Mvula Sungani. Arie d’opera cantate da Caruso e canzoni interpretate da Dalla, unite dalla world music eseguita dal vivo dal noto ensemble siciliano Unavantaluna, saranno rese “tridimensionali” grazie all’étoile Emanuela Bianchini e la Mvula Sungani Physical Dance. ORARI & INFO 26 e 27 aprile ore 21.00 ...

Read More »

“ODYSSEY BALLET – Una Storia Mediterranea”: le contaminazioni nella danza innovativa di Mvula Sungani

CRDL e ASI presentano ODYSSEY BALLET– Una storia Mediterranea, un balletto innovativo in cui la Physical Dance di Mvula Sungani si fonde con le musiche originali dell’area mediterranea. La contaminazione alle base della creatività dell’artista italo-africano, la forte matrice etnica della sua ricerca, l’innovazione dei linguaggi proposti, il tema dell’integrazione, rendono questa nuovissima opera multidisciplinare un momento di riflessione sulle tematiche sociali e contemporanee. Il cast vede la stella internazionale Emanuela Bianchini e i solisti della Mvula Sungani Physical Dance danzare sulle coreografie dell’italo-africano Mvula Sungani, le musiche elettroniche si miscelano alle musiche eseguite dal vivo dal chitarrista Riccardo Medile, i costumi sono dello stilista Giuseppe Tramontano, le scenografie, le luci ed i multimedia degli MSPD Studios. Il tema dell’integrazione del “diverso” è molto caro al regista e coreografo. In questa pièce si comprende l’emergenza umanitaria relativa ai clandestini che sta vivendo tutta l’area Mediterranea, si pone l’accento sull’odissea di chi nel mare vede il futuro e nel mare ripone tutte le sue speranze. L’autore, fortemente stimolato dal proprio vissuto, formula una personale e suggestiva ipotesi: e se il poema fosse un racconto sentimentale autobiografico e le protagoniste femminili dell’opera fossero tutte alter-ego della stessa autrice? Il racconto viene ambientato ...

Read More »

“Il vestito di Marlene”: la danza incontra il rock … e torna in viaggio!

Il Vestito di Marlene è una nuova produzione, nata da una residenza multidisciplinare al Teatro Lyrick di Assisi, che fonda le sue basi su due elementi portanti la Physical Dance ed il Rock, forza e poesia di due anime artistiche da sempre all’avanguardia: la Mvula Sungani Company ed i Marlene Kuntz. Un cast d’eccezione che propone sul palco Emanuela Bianchini ed i solisti della compagnia e il gruppo rock per un opera simbiotica coreografata proprio da Mvula Sungani su soggetto di Tom Cardinali e drammaturgia dello stesso coreografo e di Paolo Cardinali. Il Vestito di Marlene è tanto la veste di seta che accondiscende le flessuosità di un corpo femminile quanto la pelle che le costringe, le vessa o in estrema sintesi i lividi, lascito di un rapporto possessivo a farle da vestigia. Dalle muse delle notti insonni dei poeti alle prostitute complesse, spigolose, profonde di Egon Schiele. Da Marlene a Marlene senza che Marlene sia mai la stessa. La particolarità del progetto sta nel fatto che, cosa senza precedenti nell’ambito della danza contemporanea e della musica rock, sia i danzatori che la band saranno presenti in scena. Generalmente, in progetti similari, la musica è solamente un supporto registrato funzionale ...

Read More »

“Fantasia”: fusione di danza e musica, il vero circo dell’anima!

Fantasia è una creazione di Mvula Sungani per la sua Compagnia e la stella Emanuela Bianchini. Lo spettacolo è una storia, una favola in cui un sognatore, vola con la mente in mondi fantastici. La trama coreografica unisce danza e discipline circensi, creando un unico grande spettacolo di Nouvelle Cirque. L’idea è creare uno spettacolo globale che unisce danza, musica, parola e circo. Arti miscelate per costruire un racconto unico, quello dell’anima. La volontà di proseguire una ricerca di un linguaggio artistico e stilistico che chiede ai suoi danzatori il rigore della tecnica accademica e di quella moderna, unite al vigore delle danze etniche, di quelle acrobatiche e della contact improvvisation, ha favorito l’incontro dell’autore, circa un anno fa, con il mondo del circo. Da quel momento è nato un laboratorio permanente, che ha portato gli artisti della compagnia all’apprendimento delle arti circensi e dell’acrobalance, una tecnica che si basa su forme e figure in equilibrio costante. Nell’acrobalance esistono due ruoli: il “porteur” che funge da base o appoggio per “l’agile”, che ha la funzione di scolpire l’aria; le due figure vanno concepite come un tutt’uno, come un unica materia in evoluzione costante che evoca forme che sfidano le leggi fisiche, ...

Read More »

Compagnia Mvula Sungani in scena al Teatro Nuovo di Torino

Fantasia, la creazione del coreografo Mvula Sungani, sará in scena al Teatro Nuovo di Torino in occasione della 35° edizone del Festival Vignale Danza. Con la regia e le coreografie di Mvula Sungani, gli arrangiamenti e la musica dal vivo a cura di Riccardo Medile ed i costumi di Giuseppe Tramontano, venerdì  19 luglio, alle ore 21:15, i danzatori della compagnia Emanuela Pironti ed i solisti della Compagnia con guest Emanuela Bianchini, si esibiranno in uno spettacolo in cui realtá e fantasia, musica, danza e arti circensi si fonderanno per raccontare un’unica storia che condurrá lo spettatore verso un mondo dall’ atmosfera fiabesca. Per capire la trama è sufficiente immaginare di essere in una casa, dove una persona ricorda episodi della propria vita; il racconto inizia cosí a prender forma proiettando luoghi che si materializziano in base alle suggestioni rappresentate in quel momento; assoli di danza e musica saranno il cuore dello spettacolo e saranno  accompagnati da scenografie multimediali e giochi di luce che ne conferiranno sapore moderno e tecnologico “Fantasia con le sue suggestioni darà allo spettatore una chiave per assistere al circo dell’ anima…” ORARI&INFO Teatro Nuovo Corso Massimo D’Azeglio, 17, Torino Venerdì 19 luglio, alle ore 21:15 ...

Read More »

“Fantasia”: Danza e musica, circo dell’anima!

Fantasia è la nuova creazione di Mvula Sungani per la sua Compagnia e la stella Emanuela Bianchini. Lo spettacolo è una storia, una favola in cui un sognatore, vola con la mente in mondi fantastici. La trama coreografica unisce danza e discipline circensi, creando un unico grande spettacolo di Nouvelle Cirque. L’idea è creare uno spettacolo globale che unisce danza, musica, parola e circo. Arti miscelate per costruire un racconto unico, quello dell’anima. La volontà di proseguire una ricerca di un linguaggio artistico e stilistico che chiede ai suoi danzatori il rigore della tecnica accademica e di quella moderna, unite al vigore delle danze etniche, di quelle acrobatiche e della contact improvvisation, ha favorito l’incontro dell’autore, circa un anno fa, con il mondo del circo. Da quel momento è nato un laboratorio permanente, che ha portato gli artisti della compagnia all’apprendimento delle arti circensi e dell’acrobalance, una tecnica che si basa su forme e figure in equilibrio costante. Nell’acrobalance esistono due ruoli: il “porteur” che funge da base o appoggio per “l’agile”, che ha la funzione di scolpire l’aria; le due figure vanno concepite come un tutt’uno, come un unica materia in evoluzione costante che evoca forme che sfidano le leggi ...

Read More »

“Italia, la mia Africa”: la contaminazione nella danza del nuovo millennio

  Per il terzo appuntamento in cartellone della rassegna Danza&Danza del Teatro Team di Bari, va in scena il 25 novembre lo spettacolo del coreografo italo-africano Mvula Sungani dal titolo Italia, la mia Africa. La danza del nuovo millennio. Il coreografo, nato a Roma e formatosi in Italia e all’estero, già autore di spettacoli di recente successo come Non solo bolero con Kledi Kadiu e Ho appena 50 anni per Raffaele Paganini, ancora una volta mette al centro della sua danza l’etnicità e la contaminazione. Italia, la mia Africa è una romantica visione del nostro paese visto con gli occhi di chi ha in sé ha due anime apparentemente distanti, ma che in realtà pulsano all’unisono nello stesso corpo. Alla ricerca di uno “spettacolo totale”, che sia in grado di rompere le barriere interdisciplinari, l’autore ha scelto di accompagnare la danza, oltre che con la musica, anche con la parola, presente nello spettacolo sotto forma delle voci suadenti dei cantanti. Ma ciò che più caratterizza lo spettacolo è il superamento delle barriere culturali, che proprio in Italia, secondo Sungani, ha raggiunto nel corso del tempo un livello elevato: sin dalla multienticità testimoniata nell’antica Roma, passando attraverso le dominazioni straniere e ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi