Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Saburo Teshigawara

Tag Archives: Saburo Teshigawara

Il Leone d’Oro Saburo Teshigawara danza il suo Adagio

Giovedì 1 dicembre alle ore 20.00 il Teatro Grande di Brescia ospita la prima italiana dello spettacolo Adagio, recente lavoro di Saburo Teshigawara, tra i più importanti coreografi mondiali, insignito quest’anno del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. Maestro del corpo, la cui danza è stata definita una scultura d’aria, di luoghi, di tempo, Saburo Teshigawara è riconosciuto non solo come coreografo e danzatore, ma anche per le sue qualità nel campo delle arti visive. I suoi lavori hanno ottenuto diversi premi prestigiosi in Giappone e nel mondo, tra i quali il Bessie Award nel 2007, la Medaglia d’Oro dell’Imperatore nel 2009, oltre alla nomina nel 2017 come Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese. Lo spettacolo Adagio – realizzato su musiche di Mahler e Rachmaninov – è una coreografia lirica, superbamente interpretata dallo stesso Teshigawara, in coppia con la sua storica danzatrice Rihoko Sato. Tra le note del coreografo sullo spettacolo si legge: “Un adagio di Mahler, Beethoven, Mozart, Rachmaninov, Bruckner, Bach e poi largo e adagietto… Quando danzo un adagio, il mio corpo si fonde ed il mio cuore è sospeso nello spazio per dissolversi nel nulla. Le parole lentamente evaporano e quando ...

Read More »

Lost in Dance Danza e Musica di Saburo Teshigawara e Rihoko Sato

Domenica 6 novembre (ore 16) al Teatro Comunale di Ferrara arriva l’attesissima Prima nazionale di Lost in Dance di Saburo Teshigawara e Rihoko Sato. Lost in dance è l’arte della danza nella sua forma più cruda e concentrata; come sempre è quando l’acclamato veterano della danza internazionale Saburo Teshigawara crea le sue opere d’arte. “Non vivo per ballare – afferma il coreografo e ballerino giapponese, insignito del Leone d’Oro alla carriera per la Danza alla Biennale di Venezia 2022 –. Quando c’è qualcosa che voglio esprimere, se ho una penna sarà poesia, se ho una tela davanti a me sarà un dipinto, e se c’è spazio intorno a me diventerà una danza”. Artista a tutto tondo, nel duetto di Lost in dance è coreografo, autore, responsabile della regia, del design delle luci, del collage sonoro ed è performer sul palco. Con lui, protagonista è Rihoko Sato, compagna di Teshigawara da oltre vent’anni. Lost in dance è anche un incontro tra la danza e alcune sonate per pianoforte ricche ed emotivamente sature di Beethoven. Lo spettacolo, una produzione di KARAS, è stato presentato per la prima volta all’Avana, Cuba, durante l’estate del 2018, e nella versione integrale a Stoccolma nel settembre ...

Read More »

François Chaignaud apre la stagione Triennale Milano Teatro 2022

Dopo la 5ª edizione del festival FOG, interamente dedicata ai grandi temi della contemporaneità, la Stagione 2022 di Triennale Milano Teatro sceglie di ritornare al teatro in una dimensione più intima e raccolta, per riflettere sulla sua natura di dispositivo, sul suo senso e sulla sua funzione. Una Stagione che mantiene aperti gli occhi sul mondo, accogliendo al suo interno proposte provenienti da geografie diverse: dall’Ungheria di Kornél Mundruczó / Proton Theatre alla Francia (e alla Spagna) di François Chaignaud e Nino Laisné, dal Giappone di Saburo Teshigawara e Rihoko Sato agli Stati Uniti di Trajal Harrell, fino ovviamente all’Italia di Deflorian/Tagliarini, Valentino Villa e Michele Di Stefano con i suoi mk. Quella che prende il via il 18 ottobre è infine la seconda stagione che coinvolge Romeo Castellucci in veste di Grand Invité di Triennale Milano (per il quadriennio 2021-2024): due gli appuntamenti che vedono protagonista il regista, uno dei più importanti artisti viventi, con la curatela di un inedito palinsesto dedicato alla settima arte e la nuova installazione realizzata all’interno della 23ª Esposizione Internazionale Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries. Il Presidente di Triennale Milano Stefano Boeri dichiara: “La Stagione 2022 è parte integrante della programmazione di Triennale Milano. Attraverso il lavoro e la ricerca di artisti, coreografi, registi, musicisti, offre prospettive e spunti inediti che si intrecciano ai temi del mistero e dell’ignoto che sono al centro della 23ª ...

Read More »

Saburo Teshigawara Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia

Saburo Teshigawara ha ricevuto il Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. La cerimonia di consegna dei Leoni si è svolta al Teatro Piccolo Arsenale di Venezia. Teshigawara è coreografo e danzatore, pittore, scultore. Ma anche un disegnatore che ha imposto un’estetica nuova con la sua qualità del movimento. Così Wayne McGregor, direttore della Biennale Danza su Saburo Teshigawara: “È la sua capacità di costruire interi ecosistemi artistici insieme al suo inesauribile coraggio a disimparare che ne fanno un unicum rispetto ad altri artisti – ha detto Wayne McGregor, direttore della Biennale Danza. Che ha aggiunto: “Il suo spirito pionieristico, la sua immensa tecnica e la sua padronanza di mezzi danno luogo a lavori che oltrepassano i confini scivolando attraverso i generi”. www.giornaledelladanza.com  

Read More »

Saburo Teshigawara torna a Ferrara con “Lost in dance”

Saburo Teshigawara sarà premiato sabato (23 luglio) alla Biennale di Venezia. Il coreografo e danzatore, pittore, scultore, disegnatore giapponese che ha imposto un’estetica nuova con la sua personalissima qualità del movimento torna in prima nazionale a Ferrara dopo quattro anni da The Idiot con l’attesissimo spettacolo Lost in dance, a novembre, dopo il debutto a Stoccolma nel 2019.  Nell’anno in cui a Saburo Teshigawara verrà consegnato il Leone d’Oro alla carriera per la Danza alla Biennale di Venezia, il grande coreografo e danzatore giapponese torna a Ferrara il 6 novembre per l’attesissima prima nazionale del suo lavoro con Rihoko Sato, Lost in Dance. Saburo Teshigawara sarà premiato in occasione del Festival internazionale di Danza contemporanea della Biennale di Venezia, sabato 23 luglio. La cerimonia di consegna dei Leoni sarà alle 12 al Teatro Piccolo Arsenale di Venezia. Insieme a Teshigawara sarà insignita del Leone d’Argento la giovane bailaora e coreografa spagnola Rocío Molina.  È infatti il coreografo e danzatore, pittore, scultore, disegnatore giapponese che ha imposto un’estetica nuova con la sua personalissima qualità del movimento, il Leone d’oro alla carriera del 16° Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia. La sua pratica abbraccia una vasta gamma di discipline, ...

Read More »

A Ferrara la seconda edizione del Festival di Danza Contemporanea

La danza contemporanea gioca con gli spazi verdi più suggestivi di Ferrara. In programma: Nicola Galli con Il mondo altrove al Chiostro di San Paolo, C.G.J. Collettivo Giulio e Jari con Evento al Chiostro di San Paolo), Michele Merola con Short Stories (Prima assoluta), con MM Contemporary Dance Company nel cortile di Casa Romei, CollettivO CineticO con O+< Scritture viziose e Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto con MicroDanze / Urban Setting e Punch 24 (con coreografia di Roberto Tedesco) a Palazzo Schifanoia. Il Festival di Danza Contemporanea prosegue a teatro tra ottobre e novembre. Tra gli ospiti più attesi: Carolyn Carlson Company con la Prima nazionale il 14 ottobre di The Tree (Fragments of poetics on fire) e Saburo Teshigawara, Leone d’Oro alla carriera per la Danza 2022, per la Prima nazionale di Lost in dance (6 novembre) oltre alla Compagnia Artemis Danza / Monica Casadei (CorpiViolati #DJOperaNoir – in Prima assoluta – e Omaggio a Traviata 2011-2022, il 30 ottobre). In programma anche: Compagnia Zappalà Danza (Instrument Jam, 22 ottobre) e Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto (Double Side, con la nuova creazione di Danièle Desnoyers e Stabat Mater con coreografia di Norge Cedeño Raffo, 1° novembre). INFO ...

Read More »
Biennale-College

Al via la seconda edizione di Biennale College Danza diretta da Wayne McGregor

Alla ricerca dei “visionari di domani” prende il via la seconda edizione di Biennale College Danza, sotto la guida di Wayne McGregor. A partire da oggi, 21 febbraio 2022,  sul sito web della Biennale di Venezia, sono aperti fino al 21 marzo 2022 due nuovi bandi destinati a selezionare rispettivamente 16 danzatori/danatrici, tra i 18 e i 30 anni, e 2 coreografi/e, a partire dai 18 anni, provenienti da tutto il mondo. Biennale College Danza si concluderà, dopo un percorso lungo tre mesi, presentando sul palcoscenico del XVI Festival Internazionale di Danza Contemporanea (22 > 31 luglio 2022): la nuova creazione realizzata in esclusiva da Saburo Teshigawara, Leone d’oro alla carriera 2022, per il gruppo di danzatori e coreografi e commissionata dalla Biennale di Venezia; l’allestimento di uno dei famosi Event di Merce Cunningham, mentori Daniel Squire, che ha riallestito molti dei suoi lavori, e Jeannie Steele, per sedici anni con la compagnia come danzatrice e assistente alle prove; due brevi composizioni originali ideate dai 2 coreografi in collaborazione con i 16 danzatori, mentore lo stesso direttore Wayne McGregor. Strutturato come un programma intensivo teorico-pratico della durata di tre mesi (9 maggio > 31 luglio), Biennale College Danza, nell’ideazione di ...

Read More »

Biennale Danza 2022, Leone d’oro alla carriera a Saburo Teshigawara

E’ Saburo Teshigawara, coreografo e danzatore, pittore, scultore, disegnatore giapponese che ha imposto un’estetica nuova con la sua personalissima qualità del movimento, il Leone d’oro alla carriera per la Danza 2022. Il Leone d’argento è invece attribuito alla giovane “bailaora” e coreografa spagnola Rocío Molina, interprete radicale del flamenco nel mondo. A deciderlo è stato il Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia, accogliendo la proposta di Wayne McGregor, direttore del settore Danza. I Leoni saranno consegnati nel corso del 16/o Festival Internazionale di Danza Contemporanea intitolato “Boundary-less” che si svolgerà a Venezia dal 22 al 31 luglio prossimi.  Redazione

Read More »

Esperienza sensoriale, poesia e simbolismo in “Tristan and Isolde” di Saburo Teshigawara

  Il 31 ottobre 2017, all’interno di Festival Aperto 2017 – Dispositivi Meravigliosi, il Teatro Ariosto di Reggio Emilia ospita la prima europea di Tristan and Isolde, ideazione e coreografia di Saburo Teshigawara, musica di Richard Wagner, produzione KARAS (Tokyo). Coreografo e ballerino giapponese, considerato vero e proprio un maestro del movimento la cui visione della danza è intima e poliedrica come la sua formazione artistica, Teshigawara è fondatore e direttore artistico della compagnia Karas, con cui dal 1985 produce numerose opere apprezzate in tutto del mondo. Artista poliedrico e completo, è riconosciuto anche per le sue qualità nel campo delle arti visive che applica a tutte le sue creazioni, inclusa la recente creazione Tristan and Isolde, ispirata alla celebre opera di Wagner. Il racconto di un amore impossibile e delle sue tragiche conseguenze viene trasformato in un unico lavoro di movimento tra Teshigawara e la sua partner storica Rihoko Sato, regalando un’esperienza sensoriale completa, in cui poesia e simbolismo dominano sulla mera narrazione.   ORARI & INFO 31 ottobre 2017, ore 20.30 Teatro Ariosto Corso Cairoli, 1 42100 Reggio Emilia (RE) Telefono: +39 0522 458811 Stefania Napoli www.giornaledelladanza.com      

Read More »

Movimento, materia ed emozione con “Bones in pages” di Saburo Teshigawara

Il 3 novembre 2016, all’interno di Torino Danza Festival 2016, il Teatro Carignano di Torino ospita la prima italiana della rivisitazione di Bones in pages, ideazione e coreografia di Saburo Teshigawara, Produzione KARAS (Tokyo), con il supporto di Agency for Cultural Affairs of Japan per l’anno 2016. Teshigawara è un coreografo e ballerino giapponese, che dopo aver studiato pittura e scultura, sente di volersi esprimere usando il proprio corpo come tramite, e comincia gli studi danza classica sotto la guida di Saiga Toshiko, diventando in breve tempo uno dei più influenti coreografi della danza contemporanea giapponese. Nel 1985, fonda Karas la sua compagnia, insieme a Key Miyata, dando corpo al suo stile unico, originale e libero, in cui la danza viene vista come una scultura, quindi, di luoghi, di tempo, di pause, respiri e pulsazioni, tematica che torna nella rivisitazione dell’originale spettacolo Bones in pages, creato nel 1991. I libri respirano nelle pagine, leggendoli li trasformiamo in suoni e movimenti, le ossa danzano tra le pagine che prendono corpo, attraverso la danza, dando vita a un dialogo che unisce concetti apparentemente incompatibili: oggetto e immaginazione, concreto e astratto, modificando lo stato della materia del proprio corpo, passando da momenti di ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi