Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Teatro alla Scala si alza il sipario virtuale con Google Arts & Culture

Teatro alla Scala si alza il sipario virtuale con Google Arts & Culture

Viaggiare all’interno del Teatro alla Scala, salire sul palcoscenico come una stella dell’opera, percorrere corridoi segreti, entrare sul Palco Reale, curiosare nel laboratorio industriale e ingrandire i dettagli più piccoli e raffinati dei costumi indossati da Maria Callas grazie alla tecnologia di Art Camera utilizzata per la prima volta sui costumi di scena. Il Teatro alla Scala mette online i suoi tesori più preziosi su Google Arts & Culture per raggiungere a casa il pubblico di tutto il mondo, dopo la chiusura per la pandemia. E nei giorni del lockdown 92 artisti provenienti da cinque paesi hanno creato la prima performance operistica della Scala eseguita in quarantena: un concertato dal ‘Simon Boccanegra’ di Giuseppe Verdi.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Siamo felici di presentare questo nuovo progetto con i nostri amici di Google che ha già fatto molto nel mondo con i musei. La Scala è uno dei più grandi teatri lirici del mondo, uno dei più importanti, è un brand. Questo Teatro nel corso di 250 anni ha costruito un archivio meraviglioso con tante immagini e ricordi, costumi. Tutta la nostra squadra ha messo su questo sito più di 240 mila foto, 1.200 immagini che vengono dal museo, 16 mila documenti musicali. Una collezione molto importante. E’ stata organizzata una mostra di 12 costumi storici con telecamere di alta definizione in cui si vedono i più piccoli dettagli di ogni costume. Una cosa meravigliosa. Ognuno con questo sistema può viaggiare dentro La Scala ha detto il sovrintendente del Teatro, Dominique Meyer, in collegamento da Vienna nella conferenza stampa online dedicata al progetto a cui hanno partecipato Amit Sood, Director Google Art & Culture; Luisella Mazza, Head of Global Google Art & Culture e Filippo del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano.

Il progetto è durato due anni e sono 42 le storie raccolte che raccontano la Scala. “E’ chiaro – ha aggiunto Meyer – che questo progetto andrà avanti per molti anni. Ci sono già tante storie e se ne aggiungeranno altre”. Tra le scenografie d’artista si possono vedere quelle di De Chirico, tra le foto quelle di Gae Aulenti al lavoro con Ronconi, sfogliare le pagine di una rara edizione manoscritta dello spartito di Turandot o il primo libretto del Nabucco di Verdi. Il progetto online si può scoprire anche sulla App e si sta lavorando per realizzare un nuovo sito della Scala.

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Il Balletto di Roma annuncia la graduale ripresa delle attività con – Giulietta e Romeo

Il Balletto di Roma annuncia la graduale ripresa delle attività interrotte lo scorso marzo a causa dell’emergenza ...

Il Giornale della Danza, boom di ascolti durante il lockdown, tra informazione e servizio

Il Giornale della Danza, nonostante il difficile periodo causato dalla pandemia del coronavirus, viene premiato ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi