Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Trittico Novecento”: in scena a Napoli il Balletto dell’Esperia

“Trittico Novecento”: in scena a Napoli il Balletto dell’Esperia

 

Il Balletto dell’Esperia di Paolo Mohovich approda stasera a Napoli, al Teatro delle Palme, con la produzione Trittico Novecento, lo spettacolo in cui la compagnia piemontese propone tre capolavori del balletto del ‘900 entrati di diritto nella letteratura coreo-musicale moderna e di cui offre la sua rivisitazione da parte di tre coreografi contemporanei: La morte del cigno di Thierry Malandain, direttore del Malandain Ballet Biarritz, L’après-midi d’un faune, creazione esclusiva per il BdE di Eugenio Scigliano e I quattro temperamenti di Paolo Mohovich.

Il primo brano è ispirato al celeberrimo lavoro coreografato nel 1904 da Fokine per l’interpretazione di Anna Pavlova, qui interpretato da un trio femminile che evoca in un momento di danza pura la grazia e la potenza del cigno, simbolo di luce.

L’apres-midi d’un faune di Scigliano evoca quello stesso spirito animalesco e quell’erotismo che già caratterizzavano l’opera originale di Nijinsky sulla celebre musica di Debussy; ma, ispirandosi a Mallarmé, il coreografo trae spunto per dare vita a una riflessione sulla natura dell’essere umano, sul processo di crescita che accompagna il percorso di ogni uomo e che determina la propria  sessualità e il proprio essere.

Il brano di Paolo Mohovich, che chiude lo spettacolo, è invece un omaggio al grande Balanchine, che compose I quattro temperamenti, uno dei suoi maggiori capolavori, nel 1946 sull’omonimo brano di poco precedente di Paul Hindemith; anche qui l’intento originario, in questo caso quello di trasformare in danza la teoria greca e poi medievale sull’esistenza di quattro “temperamenti” fondamentali (malinconico, sanguigno, flemmatico e collerico), è occasione di omaggio e, al contempo, di un’indagine più profonda che approda, nel brano di Mohovich, in una danza caratterizzata da estrema purezza e musicalità, nella netta distinzione tra danza maschile, sinuosa e a tratti animalesca, e femminile, elegante e raffinata.

Il filo che tiene insieme le parti di cui si compone lo spettacolo è la comunanza di due tratti particolari, denominatori comuni dei tre lavori: l’esaltazione della musicalità delle coreografie, già centrale nei lavori originari, e la netta distinzione tra danza maschile e danza femminile che permette di esaltare ogni aspetto dei rispettivi generi di danza.

OARAI & INFO

Martedì 28 febbraio ore 21.00

Teatro delle Palme

Via Vetriera, 12

Napoli

Tel. +39081418134

http://www.teatrodellepalme.it

Francesca Romana Famà

Foto di Corrado Buzzi

Check Also

Otto strategie per affrontare la paura del palcoscenico

Indipendentemente dallo stile e dal livello di danza praticati, l’esibizione sul palcoscenico genera sempre una ...

Eleonora Abbagnato protagonista della sfilata di Laura Biagiotti al Campidoglio

Charme, eleganza, talento, bravura e bellezza. Eleonora Abbagnato, l’etoile che tutto il mondo ci invidia, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi