Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Un’esclusiva per la prima: il Ballet Béjart inaugura la stagione del Teatro Ristori

Un’esclusiva per la prima: il Ballet Béjart inaugura la stagione del Teatro Ristori

BBL_LAmourLaDanse - Ph.Francois Paolini

Il Teatro Ristori di Verona inaugura la stagione di danza 2013-2014 con un’esclusiva italiana, l’eccezionale performance del Ballet Béjart Lausanne. L’ente lirico scaligero prosegue, quindi, nella via tracciata nelle prime due stagioni, presentando i lavori dei grandi coreografi di oggi e del Novecento, interpretati dalle migliori compagnie internazionali. Si sono visti lavori di Balanchine, Forsythe, Kylián, Neumeier, Preljocaj, Robbins, Shechter, fra gli altri. Ecco il ritorno a Verona dopo undici anni del Béjart Ballet, una  compagnia che è frequentemente  in tournée: solo negli ultimi dodici mesi ricordiamo Parigi (Théâtre de Chaillot), San Pietroburgo (il Teatro Mariinskij), Mosca (Teatro Bolshoi), Tokio, Bogotà, São Paulo, oltre naturalmente a numerose  città in Francia, Svizzera, Germania, Spagna; e, dopo Verona, la Compagnia sarà al Festival Internazionale di Shangai.

In programma sul palco del teatro scaligero Le Manteau, del 1999,  in prima italiana, ispirato al racconto di Gogol Il cappotto; la musica è di Hugues Le Bars, compositore che spesso ha collaborato con Béjart, la cui produzione va dai cd alle colonne sonore (film di Blier e di  Serreau, tra gli altri), alle serie tv, alle sigle (Radio France, Air France), alla pubblicità. Segue  Liebe und Tod, del 2002, in prima italiana, musica di Mahler. Segue Ciao, Nino!, dedicato al grande compositore Nino Rota. Conclude il programma Brel et Barbara, del 2001, sulle chansons di Jacques Brel e di Barbara, due  autori e interpreti a lungo in relazione con Béjart.

Da 25 anni il Béjart Ballet Lausanne percorre il mondo. Presenta non solo le opere del suo fondatore Nel 1987, Maurice Béjart e i suoi danzatori arrivano a Losanna. Questa nuova compagnia si poggia su un patrimonio coreografico senza eguali. Tuttavia, Béjart inizia subito a lavorare a nuove creazioni che verranno presentate al pubblico alcuni mesi dopo, in occasione dei primi spettacoli del Béjart Ballet Lausanne. Lo sviluppo quotidiano della compagnia è l’obiettivo di Gil Roman, che dirige una compagnia di circa quaranta danzatori di diciotto nazionalità diverse. Dopo trent’anni di lavoro accanto al grande coreografo, trasmette la sua eredità e preserva lo spirito di Béjart.  Il ritmo delle tournée è serrato e il Béjart Ballet Lausanne si presenta regolarmente davanti a sale gremite in tutto il mondo. La città scaligera manterrà fede a ciò che si è visto nelle sale di tantissimi altri teatri.

ORARI & INFO

19 e 20 ottobre ore 21.00

Teatro Ristori

via Teatro Ristori, 7
37122 Verona
Tel. 045 6930000
www.teatroristori.org
info@teatroristori.org

Valentina Clemente

Foto di François Paolini

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Biennale di Venezia: nominati i Leoni per la Danza

  Dal 13 al 25 ottobre andrà invece in scena a Venezia il 14. Festival ...

Biennale Danza di Venezia diretta Marie Chouinard, al via edizione 2020

Dal 13 al 25 ottobre andrà in scena a Venezia il 14. Festival Internazionale di Danza Contemporanea secondo Marie ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi