Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Virtuale e umano si confondono e si completano in” Deposition” di  Michele Rizzo

Virtuale e umano si confondono e si completano in” Deposition” di  Michele Rizzo

Il 30 aprile 2019, in occasione di Festival FOG Triennale Milano Performing Arts 2019, il Teatro Franco Parenti di Milano ospita il noto e apprezzato performer Michele Rizzo con il solo Deposition, concept e coreografia Michele Rizzo, composizione musicale Billy Bultheel, consulenza drammaturgica Antonia Steffens, Video editing e animazione 3D Elizaveta Federmesser. Produzione GRIP & DANSCO, coproduzione Kunstencentrum BUDA, Julidans, FOG Triennale Milano Performing Arts, Centrale Fies. Con il sostegno di Governo Fiammingo, CAMPO, con il contributo di Regione Lombardia nell’ambito di NEXT 2018- 2019.

Formato alla School for New Dance Development di Amsterdam in cui ora insegna coreografia, Rizzo è il co-fondatore della piattaforma coreografica DANSCO e dello spazio Jacuzzi per l’arte e la danza di Amsterdam. Le sue opere sono caratterizzate dalla commistione tra performance e arte visiva, dando luogo a lavori di forte impatto visivo ed emozionale.

Terzo capitolo di una trilogia che comprende le coreografie Higher e Spacewalk, anche in Deposition gesto, immagine e suono costituiscono elementi chiave della performance che prende ispirazione dal processo chimico di conversione di un materiale volatile in una materia solida per raccontare le possibilità di trasformazione tra ciò che è virtuale in qualcosa di profondamente umano e viceversa, creando una realtà alternativa in cui la dimensione materiale e quella intangibile coesistono e si influenzano l’un l’altra.

ORARI & INFO

30 aprile 2018 – ore 21.15

Teatro Franco Parenti – Sala Grande
Via Pier Lombardo, 14
20135 Milano

Telefono: 02 5999 5206

E- mail: biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Stefania Napoli
Fotografia: Lukas Heistinger
www.giornaledelladanza.com

Check Also

L’impatto psicologico dell’infortunio sul danzatore

L’infortunio è uno dei problemi più sentiti e temuti dai ballerini, sia professionisti che amatori. ...

Roberto Capucci firma i costumi di Prometeo per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Quando la danza incontra una delle più grandi firme dell’alta moda italiana non può che ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi