Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “W Momix Forever”: il 37° anniversario della compagnia più innovativa diretta da Moses Pendleton

“W Momix Forever”: il 37° anniversario della compagnia più innovativa diretta da Moses Pendleton

Un grande appuntamento al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso: tornano in scena i Momix, con “W Momix Forever”, un’antologia dei loro più grandi successi.

Al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso La stagione di danza del prosegue con uno spettacolo attesissimo: W MOMIX FOREVER, un’antologia delle più belle coreografie degli spettacolari Momix, in tournée per festeggiare il 37° anno di attività e di successi in tutto il mondo. Il ricco programma prevede estratti dalle più celebri opere dei Momix, quali Momix in Orbit, Opus Cactus, Bothanica, Momix Classics, Sun Flowers Moon, Remix, oltre a nuove creazioni.

W MOMIX FOREVER rappresenta il coronamento di 37 anni di Momix. Il 10 giugno 1980 al Teatro Nazionale di Milano la Compagnia appariva per la prima volta in scena; da lì in poi, sui palcoscenici di tutto il mondo, ha sedotto e meravigliato l’universo della danza contemporanea con i suoi spettacoli al limite fra l’acrobatico e l’illusionista, che ancora oggi, come allora, continuano a far sognare ed incantare il pubblico, ormai giunto alla seconda generazione.

A 37 anni dal debutto, Momix ci fa rivivere quel sogno con una spettacolare raccolta delle più suggestive e significative coreografie di Moses Pendleton, arricchita da tre nuovissime creazioni nate per l’occasione. Regista e coreografo, Moses Pendleton è nato e cresciuto in una fattoria per l’allevamento del bestiame da latte nel nord del Vermont. Appassionato sciatore, ha vinto il campionato di sci di fondo dello Stato del Vermont nel 1967. Si è quindi laureato in letteratura inglese al Dartmouth College nel 1971 e, quello stesso anno, ha fondato assieme a Jonathan Wolken il Pilobolus Dance Theatre.

Negli anni ’70 Pilobolus conquista le platee di tutto il mondo grazie ad una geniale ed insolita combinazione di acrobatismo e fantasia: nel 1975 vince il Premio della Critica a Berlino e nel 1977 viene presentato a Broadway. Pur rimanendo uno dei direttori artistici di Pilobolus, Pendleton inizia a lavorare da solo: nel 1979 è coreografo ed interprete nell’Integrale Erik Satie all’Opéra di Parigi. Nel 1980 fonda la Compagnia MOMIX. Nel frattempo riporta sulla scena il balletto dadaista di Francis Picabia Relâche per il Joffrey Ballet, impersona “Joker” nella produzione di Juri Ljubimov della Kovancina di Mussorgskij alla Scala di Milano e, nel 1982, alla Deutsche Oper di Berlino, allestisce interpreta Tutuguri, basato su testi di Antonin Artaud.

Nel 1985 è coreografo di Pulcinella  di Stravinskij per il Ballet de Nancy, e nel 1987 firma il Platée di Rameau al Festival di Spoleto negli U.S.A. Nel 1988 è responsabile della realizzazione coreografica de Les Mariés de la Tour Eiffel di Cocteau per l’inaugurazione della Sala Florence Gould all’Alliance Française di New York. Nel 1989 firma la coreografia di AccorDION per il Teatro Vorbühne di Zurigo. Nel 1993 cura la coreografia di Carmen, regia di Lina Wertmuller al Teatro dell’Opera di Monaco di Baviera.

Per il cinema, nel 1982, produce il documentario Moses Pendleton Presents Moses Pendleton per ABC Arts; nel 1984, partecipa con Julian Lennon a Too Late for Goodbyes diretto da Sam Peckinpah e nel 1991, al film FXII. Cura inoltre la coreografia del balletto ispirato ai Quadri di un’esposizione di Mussorgskij-Ravel con l’Orchestra Sinfonica di Montreal diretta da Charles Dutoit. Ha infine diretto numerosi specials per il canale televisivo francese Antenne 2 e per la RAI . Il suo film tridimensionale Imagine, girato nel 1994 con il metodo IMAX, ha ottenuto grande successo in tutte le sale del mondo.

Ha contribuito alla realizzazione delle coreografie di video musicali quali Batdance per il film Batman, con musica di Prince, e ad altri video per cantanti e gruppi quali White Lion, Shadowfax e Cathy Dennis. Moses scatta una quantità enorme di fotografie, soprattutto a se stesso. Parte delle sue foto sono state esposte in alcune mostre. Quest’anno ha presentato per la prima volta una sua mostra al Teatro Olimpico di Roma, al Teatro Nuovo di Milano e all’Archivio Storico di Firenze.

Nel 1998 ha ricevuto il Premio per le Arti dal Governatore del Connecticut, nel 1999 il Premio Positano Léonide Massine per l’Arte della Danza; è Guggenheim Fellow dal 1977. Per Momix ha creato: Momix Classics, Passion, Baseball, SuperMomix, Opus Cactus e, nel 2005 Sun Flower Moon. Alcune coreografie di Pendleton danzate da Diana Vishneva e da un gruppo di ballerini russi hanno fatto parte della serata di inaugurazione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi nel 2014. Nel 2013 Pendleton stupisce scardinando tutte le certezze che il pubblico aveva costruito negli anni su Momix con la sua creazione Alchemy, uno spettacolo che, accantonati gli aspetti giocosi ed istrionici, intraprendere un percorso più sofisticato, ieratico, profondo e carico di mistero.

ORARI & INFO

Giovedì 30 marzo 2017, ore 20:45

Venerdì 31 marzo 2017, ore 20:45

Sabato 1 aprile 2017, ore 16:00 e ore 20:45

Domenica 2 aprile 2017, ore 16:00

Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso

Corso del Popolo 31, Treviso

Infoline: 0422 540480

www.teatrocomunaletreviso.it

Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Photo Credits: esclusiva Giornale della Danza

Check Also

Eleonora Abbagnato danza per Laura Biagiotti all’Ara Pacis

Ha sfilato a Roma, ha presentato a Milano, ha detto di voler vestire la rinascita ...

La Scuola di Danza dell’Opera di Roma da marzo su operaroma.tv con nuovi streaming gratuiti

La programmazione di “Teatro Digitale” su operaroma.tv si arricchisce di quattro nuovi titoli che vedono protagonisti gli allievi della Scuola ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi