Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / ‘COLLECTIVE TRIP: una questione di gender’ per la 36esima Stagione di Danza Lavanderia a Vapore di Collegno

‘COLLECTIVE TRIP: una questione di gender’ per la 36esima Stagione di Danza Lavanderia a Vapore di Collegno

La Stagione di Danza, 36esima alla Lavanderia a Vapore di Collegno, inaugura il cartellone 2019/20, martedì 12 novembre con la compagnia BORDERLINEDANZA.

Il titolo in programma, “Collective Trip: una questione di gender” mette subito in evidenza il mood della performance, dellagiovane compagnia salernitana.

Nella serata affronterà il tema del gender, della trasformazione dell’amore cercando di mettere in discussione le certezze di chi osserva.

La compagnia è presente per la prima volta a Torino, nella Stagione del BTT.

Lo spettacolo, curato da Claudio Malangone per il concept, la regia e la coreografia, prevede come spesso avviene sempre più spesso oggi che il pubblico venga coinvolto, partecipando attivamente ai vari momenti dello spettacolo.

Borderline Danza, diretta dal salernitano Claudio Malangone, è attiva con i suoi progetti sulla scena nazionale fin dal 1992. Dal 2000, è riconosciuta e sovvenzionata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Campania e dagli Enti locali per l’attività di produzione, per la formazione del pubblico e dei danzatori, per la promozione di eventi.

La compagnia è residente presso l’Auditorium del Centro Sociale di Salerno, dove produce spettacoli presentati in festival su tutto il territorio nazionale e all’estero (Spagna, Bosnia, Grecia, Armenia, Giappone),

ed è costituita quasi interamente da un nucleo stabile di danzatori.

La formazione sviluppa un lavoro di ricerca rivolto a una decodificazione dei linguaggi, cercando di destrutturare il movimento che nasce dalla propria capacità di introspezione e di invenzione, analizzandolo successivamente per fonderlo e confonderlo attraverso i sensi, a materiali provenienti dalla tecnologia, dalle arti visive, dalla musica e dal teatro.

Borderline quindi come linea di confine che ridisegna continuamente il concetto di esperienza e di rappresentazione nei suoi protagonisti autori/interpreti, nei suoi esiti spettacolari, nei suoi formati, nelle sue sinergie.

Borderline Danza è sostenuta dal Ministero per i beni e le attività culturali e dalla Regione Campania.

Alle 20.30 ci sarà un incontro con il pubblico a cura di Alessandro Pontremoli.

IN ALLEGATO CALENDARIO, SCHEDA DELLO SPETTACOLO E FOTO.

La Stagione proseguirà poi fino a Giugno alternando ospitalità e creazioni ‘made in lavanderia’, in un cartellone ampio e diversificato dove spicca la creatività, la ricerca e lo spazio dedicato ai giovani.

Redazione www.giornaledelladanza.com

Check Also

La rivincita di Cenerentola nell’avvincente “Cenerentola, una storia italiana…” di Claudio Ronda

Il 15 dicembre 2019, all’interno di rassegna teatrale Acqua Alta, l’Auditorium San Nicolò di Chioggia ...

Antonio Colandrea

Antonio Colandrea: “Il mio Schiaccianoci è incentrato sulla straordinaria fantasia di Clara”

Il 17 dicembre 2019 debutterà al Teatro Lendi di Sant’Arpino, in Campania, “Lo Schiaccianoci” di ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi