Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Il Lago dei Cigni” inonda Viterbo!

“Il Lago dei Cigni” inonda Viterbo!

 

Viterbo capitale della danza internazionale: dopo vent’anni di successi sui palcoscenici di tutto il mondo anche Viterbo ospita il Balletto di San Pietroburgo con il Lago dei Cigni di Pyotr Ilych Tchaikovsky. L’esibizione, inserita nell’ambito del TusciaOpera Festival, si terrà il 18 luglio prossimo nella splendida cornice di piazza San Lorenzo. La sede principale della Compagnia russa è il Teatro Hermitage di San Pietroburgo, dove l’ensemble si esibisce regolarmente alternando numerose tournée all’estero. Il repertorio del Balletto di San Pietroburgo include i balletti Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Giselle, Lo Schiaccianoci, Gran Gala.

Il corpo di ballo, di rigorosa formazione accademica, rappresenta tutto ciò che contraddistingue la grande tradizione della celebre Accademia Vaganova ed emerge per la tecnica, l’eccellente capacità espressiva e la fedeltà alle coreografie originali dei capolavori del balletto classico. Il Lago dei Cigni è uno dei più famosi e acclamati balletti del XIX secolo: primo dei tre balletti di Tchaikovsky, fu composto tra 1975 e 1976. È presentato sia in quattro atti e quattro scene (soprattutto fuori dalla Russia e nell’Europa Orientale) che in tre atti e quattro scene (in Russia ed Europa occidentale).

La prima rappresentazione ebbe luogo al teatro Bolshoi di Mosca il 20 Febbraio 1877. La coreografia era di Julius Wenzel Reisinger, su libretto di Vladimir Begicev, direttore dei teatri imperiali di Mosca. Reisinger fece tagli e manomissioni alla partitura originale e allestì in modo scadente le scene. Dopo la morte del compositore, nel 1895, il balletto passò nelle mani di Marius Petipa, coreografo che si distinse anche nelle altre due opere di Tchaikovsky, e nelle mani di Lev Ivanov, assistente di Petipa. Sebbene esistano molte versioni del balletto, la maggior parte delle compagnie di danza fonda l’allestimento sia dal punto di vista coreografico che musicale sul revival di Petipa e Ivanov per il Balletto Imperiale, presentato la prima volta il 15 gennaio 1895 al Teatro Imperiale Mariinskij a San Pietroburgo.

In occasione di questo revival, la musica di Tchaikovsky venne rivisitata dal maestro di cappella dei Teatri Imperiali, Riccardo Drigo. Il primo allestimento coreografato da Petipa e Ivanov venne messo in scena presso il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Questa volta fu un successo e il Lago dei Cigni entrò a pieno titolo nel repertorio dei teatri pietroburghesi e moscoviti. La nuova coreografia e le nuove musiche sono considerate una vera e propria pietra miliare del balletto classico che, puntualmente, il Balletto di San Pietroburgo non mancherà di presentare.

ORARI & INFO

18 Luglio ore 21.00

Piazza San Lorenzo – Viterbo

www.tusciaoperafestival.com

C.V.

Check Also

Opéra de Paris, on line con il “Lago dei Cigni”, nella versione di Rudolf Nureyev

Rudolf Nureyev – Opéra de Paris Disponibile da oggi lunedì 30 marzo 2020, a partire ...

Stéphane Fournial, direttore scuola di Ballo Teatro San Carlo: bisogna tornare ad essere autentici, unici nel nostro essere

Stéphane Fournial, Tutto fermo o quasi. Non voglio reiterare parole già dette e scritte, riguardo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi