Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / New York City Ballet tra le compagnie ospiti: il Teatro Carlo Coccia di Novara presenta la stagione 2012 2013

New York City Ballet tra le compagnie ospiti: il Teatro Carlo Coccia di Novara presenta la stagione 2012 2013

 

Dopo le tempeste dell’anno appena trascorso che han visto la fine del mandato in qualità di direttore artistico del Maestro Carlo Pesta, il Teatro Carlo Coccia di Novara si prepara ad una grande stagione fatta di scelte di elevatissima qualità artistica oltre che di grandi nomi, sinonimo, nel mondo dello spettacolo internazionale, di arte immensa e sicuro successo. La conferenza stampa svoltasi un paio di settimane fa, ha visto la presenza dell’attuale direttrice Renata Rapetti, del sindaco della città di Novara Andrea Ballarè e dell’assessore alla cultura del Comune di Novara Paola Turchelli. Due grandi opere liriche e molti e interessanti spettacoli di prosa arricchiranno una stagione che si delinea come assolutamente prestigiosa, grazie alle due grandi compagnie di balletto che verranno ospitate.

Il 23 e il 24 febbraio 2013 l’Aterballetto e il suo coreografo di punta Mauro Bigonzetti presentano Certe Notti tratto dalle canzoni e dai dialoghi di Radiofreccia di Luciano Ligabue. Il maestro Bigonzetti parla di Certe Notti come di un cammino attraverso la notte, non intesa come oscurità concreta e metafisica,  ma come rigeneratrice di una realtà intima e personale. Un po’ come il buio che precede l’apertura del sipario. Quel momento magico, che ci sospende e ci trascina in una dimensione in cui il reale e il concreto si trasformano, assumono connotazioni più oniriche e la realtà viene rappresentata con valori diversi. Bigonzetti immagina la notte come un treno preso al volo senza che si conosca la fermata o la destinazione.

Un luogo fatto delle nostre sconfitte, solitudini ma anche speranze. La notte come metafora del palcoscenico o quest’ultimo metafora di… Certe Notti? Lo spettacolo si avvale delle scene e delle video installazioni di Angelo Davoli e dei costumi di Khristopher Millar e Lois Swandale in collaborazione con Mariella Burani Fashion Group. Il mese di Marzo invece il palcoscenico del Coccia verrà calcato dal New York City Ballet e dal suo Principals of New York City Ballet. La compagnia, la cui fama ormai ha raggiunto la leggenda,  dopo sessantadue lunghissimi anni di felice attività, regala al pubblico i suoi più virtuosi e raffinati interpreti.

Ashley Bouder, Sara Mearns, Tiler Peck, Tyler Angle, Gonzalo Garcia e le altre stelle della compagnia interpreteranno le pietre miliari del leggendario repertorio reso tale dal genio del suo fondatore George Balanchine. Alle coreografie di Balanchine si uniranno quelle del suo successore alla guida della compagnia Jerome Robbins e del coreografo Christopher Wheeldon, attualmente riconosciuto come un genio della coreografia mondiale. Due grandi proposte quindi, che rendono la prossima stagione teatrale novarese certamente ricca e piena di suggestioni prestigiose e infinitamente belle.

INFO

Fondazione TEATRO COCCIA

Via F.lli Rosselli, 47 – Novara

Tel. (+39) 0321 233200

info@fondazioneteatrococcia.it

                                                                                                           Francesco Borelli

Check Also

Per la prima volta alla Scala “La Bayadère” di Rudolf Nureyev

Per la prima volta alla Scala, il 15 dicembre inaugura la nuova Stagione di Balletto ...

Il Festival Racconti di Altre Danze prosegue con il danzatore Ioannis

Si intitola “From Scratch” la performance che, sabato 23 ottobre alle ore 21, vedrà protagonista ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi