Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / La storia si ripete: ritorna la grande “Maratona di Danza” di Spoleto

La storia si ripete: ritorna la grande “Maratona di Danza” di Spoleto

Alberto Testa e Sara Zuccari

C’è grande attesa e, perché no, anche grande emozione, per il ritorno di una delle manifestazioni più celebri ed amate dal pubblico della danza, la storica “Maratona di Danza” ideata nel 1977 dal Prof. Alberto Testa e cresciuta negli anni in collaborazione con un’altra grande divulgatrice dell’arte tersicorea, la Signora Vittoria Ottolenghi.

“Storica” è l’aggettivo che meglio si adatta a questa Maratona, perché è stata la vetrina per eccellenza degli anni d’oro della danza italiana ed internazionale, perché è stata per oltre vent’anni l’appuntamento più atteso nel mondo della danza e perché ai vertici ha avuto sempre personalità imminenti. Come dire, è stata sempre una punta di diamante nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto, fortemente voluto dal Maestro Giancarlo Menotti.

Quest’anno, dopo 13 anni dall’ultima edizione, il timone della Maratona è stato affidato alla giornalista e critico di danza per L’Espresso e Direttore del giornaledelladanza.com Sara Zuccari. Così come per anni la Manifestazione è stata legata al nome di Vittoria Ottolenghi, colei che divulgò la danza in televisione, facendosi protagonista di una svolta innovativa per quegli anni, quest’anno, quasi fatalmente, vede ai vertici un’altra grande innovatrice per la danza dei nostri giorni, Sara Zuccari, colei che può essere considerata pienamente un’antesignana del giornalismo coreutico online. Sara Zuccari e Vittoria Ottolenghi hanno, infatti, tanti punti in comune: entrambe fanno di “Innovazione”, “Diffusione” e “Cultura”, tre colori di una bandiera che mantengono sempre alta, entrambe trovano su L’Espresso il loro spazio critico d’elezione, entrambe sono state meritatamente insignite del Premio Positano. Un ulteriore passo in avanti, quindi, per poter affermare che la storia, a volte, si ripete.

Per me è un grande onore presentare una manifestazione così importante nell’ambito del Festiva dei Due Mondi di Spoleto. Negli anni questa manifestazione ha visto la presenza di grandi artisti come Carla Fracci, Rudolf Nureyev, Alessandra Ferri, Alicia Alonso, Vladimir Vasiliev e Roberto Bolle. Spero di fare al meglio,il mio lavoro, nel presentare terrò conto come esempio l’operato di due grandi Maestri per me, Alberto Testa e Vittoria Ottolenghi, a cui devo molto. Queste le parole sentite e piene di emozione del direttore Sara Zuccari.

L’8 luglio, alle 21,30, nella splendida cornice del Teatro Romano, andrà in scena così “Maratona di Danza- International Dance Gala”. La direzione generale vede la magistrale firma di Paolo Boncompagni e il coordinamento artistico di Irina Kashkova, che hanno assicurato allo spettacolo un cast esclusivo e la ripresa televisiva della RAI.

Fra le stelle nascenti della sesta arte, tutti giovani artisti dai 19 ai 24 anni, si potranno ammirare molti dei vincitori dei più prestigiosi concorsi internazionali di danza. La lunga lista delle giovani étoiles comprende Petra Conti e Eris Nesha, primi ballerini del Boston Ballet, Claudio Coviello e Marta Gerani, rispettivamente primo ballerino e solista alla Scala di Milano. E poi Timofej Andrijasenko, solista all’Opera di Roma e vincitore del Concorso del Bolshoi; Olga Chelpanova e Kostantin Korotkov, primi ballerini dell’Opera Ballet State Mari El in Russia; Nicolai Gorodiskii, solista del Croatia National Theater e i primi ballerini dell’Opera Ballet Camaguey di Cuba, formata da Oscar Valdès e Lisa Martinez.

Grande attesa anche per l’esibizione di Yuri Fortini, elegantissimo interprete di danza contemporanea e per quella delle giovani coreografe italiane Rossela Malgarotto e Veronica Sassi. Afshin Varjavandi, affermato coreografo di Hip Hop e house dance, proporrà al pubblico le novità del suo repertorio. La serata sarà chiusa dai giovani allievi del Russian Ballet College di Genova che danzeranno una variazione tratta dal balletto “Napoli”.

L’organizzazione operativa dello spettacolo è affidata all’Associazione Culturale EventArt, che cura la Settimana Internazionale della Danza, l’importante appuntamento che ogni anno a primavera porta a Spoleto centinaia di giovani ballerini da tutti i paesi del mondo.

La “Maratona di Danza – International Dance Gala”, è uno dei tre spettacoli della sesta arte inseriti nel programma da Giorgio Ferrara, il direttore artistico del Festival dei Due Mondi, che ha sostenuto fortemente la rinascita dello storico evento, destinato a diventare un appuntamento abituale nel contesto di altissimo spessore artistico della famosa manifestazione spoletina.

Leonilde Zuccari

www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

Milano Contemporary Ballet

Milano Contemporary Ballet – “Eden”: Quando l’arte incontra l’eco sostenibilità

Il 9 novembre 2019 la compagnia Milano Contemporary Ballet  porterà in scena all’Ecoteatro la prima ...

Dimitris Papaioannou – “Sisyphus/Trans/Form”: un viaggio emotivo attraverso l’illusione

Dimitris Papaioannou Inserito nella cornice del Festival Aperto 2019, Sisyphus/Trans/Form è il nuovo progetto in ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi