Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Can we talk about this?”: DV8 a Roma in prima nazionale

“Can we talk about this?”: DV8 a Roma in prima nazionale

Non solo danza ma anche tanti, tantissimi messaggi. Tra “esportazione della democrazia”, multiculturalismo e politicamente corretto, oggi esiste veramente la libertà di dire ciò che si vuole? Personalità eclatante e al tempo stesso lontana dallo star system, Lloyd Newson pone a tutti questa domanda in Can we talk about this?, ultimo lavoro da lui creato con il suo collettivo DV8 e che arriverà a Roma in prima nazionale il 12 Ottobre.

Dai roghi in piazza del libro “I versi satanici” di Salman Rushdie, all’omicidio di Theo Van Gogh, regista olandese, fino ai fumetti su Maometto pubblicati in Danimarca che crearono violenti disordini in tutto il mondo: Newson parte proprio da qui per elaborare il suo nuovo spettacolo. La pièce affronta tematiche importantissime e assai scottanti come le politiche multiculturali, la censura sugli artisti, la libertà di stampa e di espressione.

Esponente di punta del physical theatre, Lloyd Newson è nato a Melbourne nel 1957. Ha danzato per un breve periodo nel New Zealand Ballet per poi trasferirsi a Londra e frequentare la School of Contemporary Dance. Dopo i fiammeggianti esordi nei primi anni ’80 per lo Extemporary Dance Theatre, nel 1986 partecipa attivamente alla formazione di DV8 di cui, tra l’altro, diventa direttore: inizia, così, le sue ricerche coreografico-teatrali sui comportamenti umani, che daranno vita a una serie di creazioni di grande forza teatrale e di impatto sociale, proprio per le tematiche affrontate con chiaro sguardo sulla realtà.

Enter Achilles, The cost of living e Just for show – spettacoli ospitati dal Festival Romaeuropa nelle edizioni 1998, 2003 e 2005- hanno mostrato al pubblico capitolino la dirompente evoluzione di questo artista verso un teatro-danza dove la parola ha acquistato peso accanto al corpo e al movimento, aprendosi a un uso raffinato e tagliente della tecnologia.

Proseguendo il lavoro iniziato con il precedente “To Be Straight With You”, in Can we talk about this?, Newson fa interagire 10 interpreti/danzatori con interviste realizzate ad hoc a scrittori, artisti, politici. Un modo speciale per lanciare messaggi molto importanti.

ORARI &INFO

12, 13, 14 e 15 Ottobre ore 21.00

Teatro Argentina
Largo di Torre Argentina, 52
Roma
Tel. 06 684 00 01

www.teatrodiroma.net

Valentina Clemente

Foto di Matt Nettheim

Check Also

Carla Fracci “Giselle” ospite per il Teatro alla Scala di Milano

Per  il Corpo di Ballo della Scala il 2021 si apre all’insegna di Giselle: la compagnia ...

Biennale College Danza 2021

La Biennale di Venezia/Biennale College Danza 2021: bandi internazionali

Al via la Biennale College Danza 2021 sotto la guida del neodirettore Wayne McGregor. Fino al 19 febbraio 2021 sono ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi