Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Il figlio di Madama Butterly”: la danza racconta l’opera delle Nazioni Unite da nuovo punto di vista

“Il figlio di Madama Butterly”: la danza racconta l’opera delle Nazioni Unite da nuovo punto di vista

IMPERFECT DANCERS

Attraverso immagini di una forza e una potenza disarmanti, e sapientemente innestando nel tessuto musicale originario azzardi eterogenei di varia derivazione – da Max Richter a David Darling, da Philip Glass ad Haendel, passando per Beethoven – la Imperfect Dancers Company ci regala un racconto sospeso e teso alla ricerca di quel passato che ci è necessario conoscere e possedere per l’accesso al futuro.
Ipotetico prosieguo dell’opera pucciniana assai nota, Madame Butterfly’s son ci consegna l’atmosfera di un tentativo di perlustrazione insieme incerto e smanioso di quel tempo accaduto di cui poco si ricorda – vaghe reminiscenze, qualche brandello – ma al quale con incontrollabile urgenza si ha bisogno di tornare ad accedere. Per immaginare e allo stesso tempo confermare che senza un prima – dal quale non possiamo prescindere – non ci è dato di possedere neanche un poi.

Ispirata al figlio della celebre eroina pucciniana, la nuova creazione di Walter Matteini e Ina Broeckx racconta in danza una delle opere liriche più amate e conosciute al mondo da una prospettiva nuova. Forse proprio l’erede di Pinkerton e Cio Cio San può rappresentare la chiave di volta per una rilettura del capolavoro di Giacomo Puccini. Come si sarebbe evoluta la storia d’amore tra i due protagonisti se lui non fosse mai nato? E che destino ha avuto dopo aver vissuto in America, lontano dalla madre? E Suzuki, fedele compagna di Butterfly, che fine ha fatto? E gli altri protagonisti della storia? A ricomporre i vari pezzi del mosaico sarà proprio lui, quel bambino che, ormai divenuto ragazzo, decide di tornare a Nagasaki per comprendere il senso delle proprie radici, per chiudere il cerchio della sua esistenza.

ORARI & INFO

13 febbraio ore 21.00

Teatro Comunale

Piazza dei Martiri, 72 – 41012 Carpi (MO)
tel. 059/649263
teatro.comunale@carpidiem.it

http://www.teatrocomunale.carpidiem.it/

 

Redazione www.giornaledelladanza.com

Check Also

Opera di Roma, Caracalla 2022 il Balletto

La stagione estiva dei Balletti del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da Eleonora Abbagnato, ritorna ...

Al via “Fuori Programma 2022” in scena in 4 spazi della Capitale

Un ricco programma di spettacoli, incontri, laboratori, residenze creative e progetti speciali: Fuori programma, l’appuntamento ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi