Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al Romaeuropa Festival arriva la danza della “Primavera araba”

Al Romaeuropa Festival arriva la danza della “Primavera araba”

 

Da questa sera fino al prossimo 27 novembre, al Festival Romaeuropa andranno in scena otto artisti di una generazione di coreografi e danzatori arabi appartenenti a un tempo di lotta e cambiamento che anima e inquieta le sponde del Mediterraneo. Sono i Corpi resistenti: Radhouane El Meddeb, Nacera Belaza, Selma e Sofiane Ouissi, Muhanad Rasheed, Mahmoud Rabiey, Fares Fettane, Gruppo Acrobatico di Tangeri.

Vengono da Tunisia, Egitto,Marocco,Algeria,Iraq, paesi dove la mancanza o la scarsità di libertà d’espressione hanno reso difficile la creazione, la praticadella danza e, conseguentemente, la partecipazionedel pubblico. Questo non ha, tuttavia, impedito la nascita di una serie di realtà coreografiche che spesso hanno trovato una sponda in Europa, in particolare in Francia: una nascita significativamente avvenuta in parallelo alla crescita di quella società civile attraversata da scosse elettriche di rivolte e rivoluzioni in quegli stessi paesi dove oggi si sta assistendo a una vera e propria primavera delle arti sceniche, tra cui la coreografia.

Gli artisti che si esibiranno a Roma sono tutti legati alla propria identità e fermi nel rivendicare l’originalità dellaloro ricerca. Con i loro spettacoli sapranno trasmettere sensazioni, qualità ma soprattutto passione per la danza che, nonostante le difficoltà politiche, hanno sempre e comunque seguito.

ORARI & INFO

9 Novembre ore 20.30

Palladium

Quelqu’un Va Danser (prima italiana)

11 Novembre ore 20.30

Palladium

Nacera Belaza Les SentinellesôLe Temps Scelle (prima italiana)

12 Novembre ore 17.30

Opificio TelecomItalia

Selma e Sofiane Ouissi con la cooperazione di Yacine Sebti

Here(s) | Real Time Video Performance (prima italiana)

13 Novembre ore 20.30

Palladium

Mahmoud Rabiey “VITO”  Enshrined (prima italiana)

Muhanad Rasheed B-DreaM (prima italiana)

Fares Fettane La Fin ce n’est que le Commencement (prima italiana)

23 – 27 Novembre ore 20.45

Teatro Eliseo

Zimmermann & De Perrot Chouf Ouchouf

Valentina Clemente

Foto di Philippe Sébirot

Check Also

La danza è lo specchio in cui si riflette chi siamo e ciò che possiamo diventare

La danza non è solo la mera, indispensabile e complicata esecuzione tecnica. In quanto arte, ...

Castel Sant’Angelo, l’Aterballetto a Roma con MicroDanze

Fondazione Danza Aterballetto grazie alla collaborazione con il Polo Museale del Lazio, Castel Sant’Angelo a ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi