Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Al via oggi, lunedì 31 gennaio, il Prix de Lausanne 2022. Un solo italiano, Leonardo D’Onofrio

Al via oggi, lunedì 31 gennaio, il Prix de Lausanne 2022. Un solo italiano, Leonardo D’Onofrio

Al via oggi, lunedì 31 gennaio, il Prix de Lausanne 2022.

In quest’edizione  in presenza,  77 candidati fra i 15 e i 18 anni si esibiranno a Montreux, sul palcoscenico dell’Auditorium Stravinskij. Fra loro un solo ragazzo italiano, Leonardo D’Onofrio. La Finale del concorso, che decreterà il vincitore, avrà luogo domenica 6 febbraio.

Per l’ottavo anno consecutivo si svolgerà la diretta del concorso sul canale ARTE. Il pubblico da tutto il mondo avrà l’opportunità di seguire la competizione così come il commento dal vivo, che quest’anno sarà fatto da Jason Beechey e Cynthia Harvey per quanto riguarda la settimana di gara, da Cinthia Labaronne per le selezioni e da Deborah Bull per la finale.

Pierre Lacotte Premio alla carriera 2022

Pierre Lacotte è nato nel 1932 a Chatou, in Francia. Dopo essere entrato alla Scuola di balletto dell’Opera di Parigi a soli 10 anni, è gradualmente salito ai vertici della gerarchia dell’Opera fino alla sua nomina a Primo Ballerino nel 1952. I momenti salienti della sua carriera nella compagnia parigina includono il suo primo ruolo in Septuor , che gli è stato dato di Serge Lifar, oltre ai partner con cui ha condiviso il palco: Yvette Chauviré, Lycette Darconval, Micheline Bardin e Christiane Vaussar, solo per citarne alcuni.

Dopo aver lasciato l’Opera di Parigi per creare la sua compagnia, Les Ballets de la Tour Eiffel, nel 1955, Pierre Lacotte mise in scena e rimise in scena vari balletti con enorme successo. Presto iniziò a ricevere richieste di creazioni originali su collaborazioni con musicisti famosi come Sidney Bechet, Charles Aznavour o Duke Ellington. A seguito della sua crescente reputazione nell’ambiente, è stato invitato a prestigiosi festival di danza e teatri per il suo talento nell’adattare coreografie di balletto originali o classiche.

Tra le sue creazioni più pubblicizzate ci sono La Voix (1996), un musical in omaggio a Edith Piaf, o la sua ricostituzione del balletto originale La Sylphide del 1832 che fece rivivere per la televisione francese nel 1971. Quest’ultimo fu così acclamato che gli fu chiesto di lo mette in scena da molte prestigiose compagnie in tutto il mondo, come il Paris National Opera Ballet, il Teatro Colón, il Tokyo Ballet, venti spettacoli a New York con il Boston Ballet, l’Opera di Roma, il Balletto di Verona, il Finnish National Ballet, il Teatro alla Scala di Milano. Ingaggiato da compagnie e teatri internazionali, ha dato una seconda vita a molti classici diversi tra cui Coppelia , La figlia del Danubio , Marco Spada , La GitanaPaquita , lo Schiaccianoci , La figlia del faraone e molti altri. Ha anche creato balletti originali basati su capolavori letterari, come I tre moschettieri (Alexandre Dumas), 24 ore nella vita di una donna (Stefan Zweig) o Il rosso e il nero (Stendhal).

Le repliche saranno disponibili come sempre sul canale youtube del concorso (qui il link https://www.youtube.com/user/PrixdeLausanne?hl=fr&app=desktop )

La giuria

La giuria del Prix de Lausanne 2022 è presieduta da Margaret Tracey, coach internazionale e former dei primi ballerini del New York City Ballet. Gli altri membri sono: Viviana Durante (vicepresidente) Oliver Matz, José Martinez, Gigi Hyatt, Friedemann Vogel, Daria Klimentova, Kathleen McNurney e Arman Grigoryan, questi ultimi in sostituzione di Laetitia Pujol e Yuri Fateev, impossibilitati ad essere presenti in ragione delle restrizioni attualmente vigenti per l’ingresso in Svizzera.

 

Check Also

Un anno senza Carla Fracci

A un anno dalla scomparsa di Carla Fracci il 27 maggio 2021 , il Giornale ...

Le 5 abitudini che accomunano tutti i ballerini

Esistono alcuni segnali rivelatori, una serie di abitudini che accomunano tutti i danzatori e li ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi