Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Alla Reggia di Venaria la danza diventa protagonista

Alla Reggia di Venaria la danza diventa protagonista

Domenica 26 settembre torna la rassegna internazionale di teatro, danza e performance site specific Natura in movimento nei giardini della Reggia di Venaria. Per un pomeriggio, i giardini diventano non solo palcoscenico naturale o elegante cornice, ma protagonisti assoluti, istituendo con i corpi degli artisti un dialogo vivo. L’architettura arricchisce e alimenta la creazione coreografica e l’installazione artistica, risultandone parte essenziale. La rassegna, progetto del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in collaborazione con Fondazione Via Maestra, è realizzata dalla Fondazione Piemonte dal Vivo che ne cura la programmazione artistica da diversi anni.

Apre il pomeriggio alle ore 15.30 Nicola Galli con Un dialogo gestuale, parte del più ampio progetto “Il mondo altrove” (vincitore di Danza Urbana XL 2021), una ricerca coreografica in forma di rituale danzato che celebra secondo una logica scenica il moto di un mondo inesplorato. Alle ore 16, un’edizione speciale in formato ridotto dello spettacolo Elegìa delle cose perdute di Zerogrammi, con protagoniste, insieme ai danzatori della compagnia piemontese, le 19 interpreti selezionate nell’ambito della Residenza Trampolino WALZEN, curata dal coreografo Stefano Mazzotta e ospitata dalla Lavanderia a Vapore tra ottobre 2020 e agosto 2021. Lo spettacolo è una riscrittura dal romanzo I Poveri dello scrittore e storico portoghese Raul Brandao. Alle 16.30 la compagnia Atacama presenta La Danza della Realtà, con la coreografia di Patrizia Cavola e Ivan Truol, progetto che prosegue la ricerca ispirata all’universo di Alejandro Jodorowski che come primo step aveva dato vita allo spettacolo “Galleggio, Annego, Galleggio”. La ricerca parte dalla lettura di “Cabaret Mistico” e delle brevi storie che le diverse culture e tradizioni filosofiche ci hanno lasciato (Sufi, Buddhiste, Alchemiche, Koan, Haiku, Zen, Tibetane) e che Jodorowsky riporta nel libro. Ascent alle 17 è il nuovo duetto che Mauro Astolfi crea per Giuliana Mele e Mario Laterza di Spellbound Contemporary Ballet, un progetto sulla ricerca intorno a un’azione circolare, libera da schemi stabiliti.

Evento straordinario per questa edizione di Natura in Movimento è Pezzi anatomici. Uno stato eternamente nascente della compagnia MK di Michele Di Stefano dalle ore 17.40. La performance site specific è aperta alla partecipazione degli spettatori. Michele Di Stefano – impegnato in Piemonte dal 18 settembre al 3 ottobre, in residenza alla Lavanderia a Vapore di Collegno per la nuova creazione Maqam, spettacolo nel calendario di Torinodanza festival 2021 coprodotto nell’ambito del progetto RING – firma questo progetto performativo che indaga formati differenti: la sala prove con il suo andamento sperimentale, il concerto, lo spettacolo o più spettacoli. La scena è luogo di incontro tra attività spettacolare e indagine coreografica, che apre all’approfondimento e all’invenzione in diretta e offre al pubblico un meccanismo ritmicamente incalzante e strutturato, mimetizzato nel flusso distratto dell’esperimento. MK – gruppo di artisti e artiste che dal 1999 si occupa di coreografia e performance, in dialogo con altri performer e progettualità trasversali, guidato da Michele Di Stefano – si concentra ancora una volta sulla coreografia come campo atmosferico e visionario di forze, in un dispositivo che dissolve la scena: pubblico e performer abitano un luogo la cui funzione ricalca quella del “gabinetto anatomico” rinascimentale, dove le informazioni scientifiche venivano corroborate dall’esposizione dei corpi.

La performance è fruibile per l’intero arco temporale della sua durata, per costruire a vista e sotto osservazione del pubblico un tempo di indagine anatomica che approda a momenti di pura visione, in cui l’accesso e l’uscita sono ripetibili e a completa discrezione di chi guarda. Per assistere a questi spettacoli è sufficiente il biglietto di ingresso ai giardini della Reggia. Con Natura in Movimento si chiude il ciclo delle attività estive promosse da Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, iniziato il 2 giugno con il progetto di danza collettivo Sacre ospitato sempre nei giardini della Reggia: da allora, 442 alzate di sipario, con una capillarità su tutto il territorio regionale, per una ripartenza del comparto culturale e dello spettacolo dal vivo.

Sara Zuccari

Photo Micol Sacchi

 

Check Also

Homing di Marta Bevilacqua: il viaggio verso il luogo del cuore, una casa intima e diversa per ognuno di noi

Nell’ambito del Festival internazionale di danza “Lasciateci sognare”, organizzato da La Sfera Danza, domenica 7 ...

DanzaInFiera 2022 dal 24-27 febbraio, Fortezza da Basso Firenze

Dopo un anno di fermo dovuto alle restrizioni su tutto il comparto fieristico, si torna ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi