Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 553)

Ticker

La Danza Telematica: Sky Classica HD programma un Santo Stefano all’insegna del balletto!

Sky Classica HD, canale 138 di Sky, nell’ambito di un ciclo di opere e concerti in prima visione pensato per permettere agli spettatori di festeggiare Natale e Capodanno insieme alla grande musica e alla grande danza, riserva una serata davvero speciale al balletto classico, proponendo uno dei titoli più conosciuti del repertorio e quello che maggiormente di sposa con l’atmosfera natalizia, Lo Schiaccianoci, storico balletto in due atti ispirato ad un racconto di E.T.A. Hoffmann. La sera di Santo Stefano non può mancare, infatti, su Sky Classica HD il balletto più natalizio di sempre, in onda venerdì 26 dicembre alle ore 21.10. Il corpo di ballo della Staatsoper di Berlino propone una straordinaria edizione de Lo schiaccianoci, sulle note di Čajkovskij, in cui i coreografi Vasily Medvedev e Yuri Burlaka ricostruiscono la versione scenica basata sulla coreografia originale di Lev Ivanov, creata nel 1892 per l’esordio del balletto. Leonilde Zuccari www.giornaledelladanza.com

Read More »

Tanti Auguri da Sara Zuccari – Direttore del giornaledelladanza.com

  Istituito nel giugno 2010, il giornaledelladanza.com è la prima testata giornalistica online, nella storia della danza italiana,  interamente dedicata alla danza, fondata e diretta da Sara Zuccari, giornalista e critico di danza. La sua istituzione ha rappresentato il primo lancio in Italia di un vero e proprio quotidiano della danza, con interviste, recensioni e notizie in tempo reale sul mondo della danza e del balletto e, in meno di quattro anni ha raggiunto il numero di 6000 visitatori unici al giorno, diventando un punto di riferimento nel settore anche all’estero. Redazione GD.com

Read More »

Torino Anima Tango – XII Edizione

Il più conosciuto e importante festival europeo di tango argentino compie dodici anni: il TORINO ANIMA TANGO, la cui direzione artistica è affidata ad Alfonso Fuggetta, torna a Torino da giovedì 25 dicembre 2014 a domenica 4 gennaio 2015 per garantire undici giorni di grande festa a tutti gli appassionati di danza e a chiunque voglia passare le vacanze natalizie direttamente in pista, tra sessioni di ballo, stage tenuti dai più grandi maestri del mondo, tango-aperitivi e cene a tema, che includeranno anche i giorni di Natale e Capodanno. Quest’anno, tra le coppie ospiti, grandi nomi del panorama internazionale e musicalizador conoscuti in ogni angolo del mondo: Ana Yarigo y Jose Vazquez, Maria Florencia Labiano y Hernan Ariel Rodriguez, Cecilia Diaz y Oscar Gauna, Rosanna y Alberto Bosi, Marcelo Ramer y Selva Mastroti e i Los Guardiola, che si alterneranno sul palco dell’Aldobaraldo di Torino, con esibizioni serali e stage dedicati sia a esperti della danza sia a principianti, per garantire a tutti un’occasione unica e irripetibile di apprendere tutti gli stili del tango. Ogni coppia porta sul palco la propria esperienza e le proprie peculiarità artistiche: chi rimane più fedele alla tradizione e tiene il passo sulla storia del ...

Read More »

Crowdfunding per la danza? Oui, merci! L’esperimento del Prix de Lausanne

Occupandoci delle compagnie internazionali abbiamo già incontrato formule di sostegno alle compagnie di balletto aperte non solo ad associazioni cittadine e culturali, a gruppi industriali o mecenati, ma anche ad appassionati e affezionati di una compagnia, che possono sostenere i propri ballerini attraverso serate speciali, incontri dopo gli spettacoli e abbonamenti vip che permettono visite guidate dietro le quinte ed eventi speciali, e anche la formula dell’adotta un ballerino firmata Northern Ballet. Ma grazie a internet fioriscono giorno dopo giorno i contenuti generati dagli utenti stessi, e le iniziative che coinvolgono sempre più un pubblico via via più vasto; una di queste è il crowdfunding, la raccolta fondi basata su donazioni del pubblico attraverso piattaforme online, che permettono di fare donazioni di diversa entità in cambio di piccole “ricompense”. E in tempi di crisi perché non applicare queste nuove possibilità alla danza? È quello che ha pensato di fare il Prix de Lausanne, non affidando il finanziamento generale della manifestazione al pubblico, ma affidandogli completamente la costruzione di un’ulteriore borsa di studio per uno dei giovani danzatori.    Il Prix de Lausanne fin dal 1973 ha assegnato borse di studio ai vincitori della competizione, selezionati dai nove giurati di cui ...

Read More »

Kaash: la Akram Khan Company in scena agli Arcimboldi

Mercoledì 14 e giovedì 15 gennaio doppio appuntamento con la Akram Khan Company presso il Teatro degli Arcimboldi di Milano. Kaash è lo spettacolo che la Compagnia  porterà sulla scena milanese, co-prodotto da Southbank Centre (Londra), Tramway (Glasgow), Vooruit (Gent), Sampad (Birmingham), DanceEast (Ipswich), Maison des Arts de Créteil, Wexner Center for the Arts presso The Ohio State University con il supporto della Duke Charitable Foundation. Akram Khan aveva collaborato con due celebri talenti, il visual artist Anish Kapoor ed il compositore Nitin Sawhney, per presentare il primo programma a serata intera della sua compagnia, dodici anni fa. “Dei indù, black holes, la concezione ciclica indiana del tempo, il tabla indiano, i concetti di creazione e distruzione” sono stati i punti di partenza per questa pièce del 2002. Interpretata da sette danzatori, Kaash, che nella lingua Hindi significa “Se”, è espressione del tentativo di Akram Khan di costruire ponti tra il mondo della danza contemporanea e la danza indiana tradizionale Kathak. Proprio Khan ne parla in questi termini: “In quanto primo spettacolo a serata intera della nostra compagnia, per cui nel 2002 ebbi il piacere di collaborare con Anish Kapoor e Nitin Sawhney, Kaash occupa un posto speciale nel nostro ...

Read More »

Claudio Cocino: “Sono onorato di poter aprire la stagione del Teatro dell’Opera di Roma”

Claudio Cocino è una persona serena, entusiasta del suo lavoro. E non fa nulla per nasconderlo. A poche ore dalla prima della pièce “Lo Schiaccianoci”, in scena al teatro dell’Opera di Roma, il danzatore non nasconde l’emozione ma, nel contempo, è elettrizzato alla sola idea di poter interpretare un ruolo così importante, parte della storia della danza. La sua storia di danzatore si è, tra l’altro, creata proprio tra le fila del Teatro capitolino: torinese di nascita, Claudio Cocino inizia infatti i suoi studi alla scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Paola Jorio. Nel 2005 vince il concorso di Spoleto con una borsa di studio per la Royal Ballet School di Londra. Dopo essersi diplomato sia al Teatro dell’Opera che al Royal Ballet entra a far parte, nel 2007, del corpo di ballo capitolino sotto la direzione di Carla Fracci. Tra le partecipazioni: Pulcinella, Parade, Les Biches, Lo spettro della rosa. Nel 2010 entra a far parte del Tulsa Ballet dove Marcello Angelini lo nomina solista. Tra i tanti ruoli: Lucrezio ne La bisbetica domata (Cranko), Elite Syncopation (McMillan), There Below (Kudelka), In the Middle Somewhat Elevated (Forsythe), Six Dances (Kylián), 9 Sinatra Songs (Tharp), Slice ...

Read More »
"Danza chi, come e perché?" - La Posta di Anna Maria Prina

“Danza, chi, come e perché” – La posta di Anna Maria Prina

Cara e bella Signora Prina, sono quel che si suol definire un appassionato di danza ma sono un vero profano, nel senso che svolgo un lavoro completamente diverso e ho sviluppato questa ammirazione per puro caso. Vorrei dei suggerimenti da Lei su come poter approfondire di più lo studio di quest’arte così bella, Lei che letture potrebbe consigliarmi, insomma da dove cominciare per poterne sapere di più? (Giacomo da Padova) Caro Giacomo, mi fa piacere che la danza abbia acquisito un nuovo fan! Le consiglio di leggere il basilare, vecchio DANZARE LA VITA di Roger Garaudy (Cittadella editrice) e STORIA DELLA DANZA ITALIANA dalle origini ai giorni nostri a cura di José Sasportes. Infine sarebbe fondamentale andare a vedere qualche produzione classica di balletto, meglio se al Teatro alla Scala dove i programmi di sala sono, oltreché molto belli, culturalmente e storicamente validi. Buona lettura e buona visione! Gentile Signora Prina, studio danza da diversi anni e amo moltissimo questa disciplina, guardando in avanti però mi faccio tante domande, perché non vorrei allo stesso tempo rinunciare ad essere in un futuro ad essere anche moglie e mamma, vorrei sapere come poter conciliare queste due prospettive, Lei crede sia possibile? (Claudia da ...

Read More »

Il giornaledelladanza.com proclama Nicoletta Manni “Danzatore dell’anno 2014”

Anche per questo 2014 il giornaledelladanza.com ha proclamato il suo Danzatore dell’anno indirizzando la scelta sulla ballerina del Teatro alla Scala di Milano Nicoletta Manni. Negli anni passati, la nomina di danzatore dell’anno è andata: nel 2011 all’étoile del Teatro alla Scala e principal dell’ABT Roberto Bolle, nel 2012 all’étoile internazionale Giuseppe Picone e nel 2013 al primo ballerino scaligero Claudio Coviello. Danzatrice tenace e determinata,  di grande temperamento sulla scena, in cui si dimostra sicura espressivamente e tecnicamente,  sono alcune delle caratteristiche che hanno indirizzato la scelta del Direttore Sara Zuccari e della redazione del GD.com verso la Manni. Nicoletta Manni, nasce in provincia di Lecce nel 1991 e all’età di 13 anni entra nella Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dove si diplomerà nel 2009. Subito dopo il diploma si trasferisce per 3 anni alla Staats Opera di Berlino dove balla principalmente classico e contemporaneo. Il richiamo del teatro che l’ha vista crescere è forte, e Nicoletta nel 2013, decide di tornare alla Scala dove si unisce al Corpo di Ballo entrando da subito a pieno ritmo nel cartellone ricoprendo ruoli importanti:  in Giselle è Myrtha, nel Lago dei cigni di Rudolf Nureyev è nel cast dei ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi