Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker

Ticker

“La Vita è una Danza” intervista al coreografo del film Hofesh Schechter

Il regista di “L’appartamento spagnolo” torna sul grande schermo con una gioiosa commedia francese che insegna il valore della rinascita anche di fronte alle sfide più ardue, rivolgendo sempre lo sguardo verso il lato più luminoso della vita e abbracciando nuove opportunità. Protagonista del film la prima ballerina dell’Opéra di Parigi Marion Barbeau, qui nei panni di Elise, una promettente ballerina di danza classica che vive nella capitale francese insieme al fidanzato.  Dopo aver scoperto che il ragazzo la tradisce e aver subito un grave infortunio, la giovane donna intraprenderà un cammino verso la guarigione fisica ed emotiva che la condurrà fino in Bretagna, dove il calore dei suoi amici e un nuovo amore la metteranno di fronte alla possibilità di una rinascita.  Quando e come ha conosciuto Cédric Klapisch? Lo conosco dal grande schermo da circa 20 anni! (ride) Ho scoperto L’APPARTAMENTO SPAGNOLO quando avevo 25 anni. Mi è piaciuto molto perché mi sono rivisto nei suoi personaggi e nel modo in cui Cédric ha raccontato questa storia. Ma la prima volta che l’ho incontrato è stato quando lavoravo con il Balletto dell’Opera di Parigi, mentre lui si occupava delle riprese dello spettacolo. Siamo andati a prendere un caffè ed è stato un ...

Read More »

Asd Formazione Danza terni Plus di Rosanna Filipponi: 40 anni di formazione

Molte volte si dice “Siamo qui per Voi”… ed  in questo caso potete credere, è proprio cosi!!! Ogni ragazzo in questa scuola viene accolto, formato al meglio, sostenuto ed accompagnato  passo per passo offrendo una direzione artistica che sceglie al meglio il suo team di insegnanti e tutte le  decisioni formative! Insieme, direttrice ed insegnanti, seguono al meglio la formazione fisica degli allievi, la loro preparazione tecnica nutrono la loro creatività’ e guidano le loro  esperienze,  stimolando gli allievi , tenendo presente il loro carattere ed emotività’ e valorizzando al meglio ogni istante di questa grande passione che è la danza! Tutto ciò li porterà a confrontarsi con se stessi e con gli altri, imparando molto sulle proprie qualità, capacità e possibilità, creando legami unici con le proprie compagne e compagni, crescendo insieme  in un ambiente dove la danza oltre che formare trasmette valori come educazione e rispetto. Imparando ,esercitandosi e formandosi… danzando in una sala di danza, che poi sarà’  un palcoscenico ,donando loro momenti ed emozioni uniche e preziose. Per alcuni  poi quel palcoscenico si trasformerà  in un percorso in un’Accademia, in un Teatro, in una Compagnia di danza e verranno seguiti ed accompagnati in questa  preparazione.  Provare emozioni uniche e vivere esperienze  importanti ...

Read More »

A Padova una vetrina contemporanea su giovani performer e sull’incrocio culturale e artistico

Nell’ambito del Festival La Sfera Danza si inserisce il progetto di mobilità artistica internazionale Crossroads – Inhabiting the world, ideato e promosso da DANCEHAUSpiù e Milanoltre Festival, Padova Festival Internazionale La Sfera Danza, Megakles Ballet, con la collaborazione speciale di Eurasia International Network diretto da Stefano Fardelli. Lo spettacolo è una vetrina di danza contemporanea aperta su quattro talentuosi danza-autori che hanno intrapreso un viaggio nei paesi extra-europei a loro destinati, India, Libano, Messico e Senegal. Il progetto prevede la creazione di quattro opere nate dai percorsi creativi di ricerca e dalla collaborazione con artisti locali. L’ibrido multidisciplinare di tecniche e conoscenze delle differenti culture ha generato un’unica grande performance in cui i danzatori sono protagonisti e testimoni di un sapere e di un’esperienza condivisa. Assisteremo alle prime regionali delle quattro opere. Passage (India) di Girish Kumar Rachappa indaga sulla differente visione della morte e dell’aldilà esistente in due culture diverse, quella messicana e quella indiana. Light Darkness (Libano) di Marta Wolowiec è un solo che ruota attorno a due concetti antitetici, luce e oscurità. Il lavoro è nato dalle limitazioni nell’accesso all’elettricità del Libano che influenza l’economia e la vita della popolazione. Gar or gar tombe (Messico) di Sly ...

Read More »

Audizione per il Ballett Zürich direzione artistica di Cathy Marston

Per la stagione 2023/24, sotto la nuova direzione artistica di Cathy Marston, il Ballett Zürich è alla ricerca di ballerini Principal/Solisti & Ensemble e Junior Ballet Members (m/f/d). Dove: Le audizioni saranno organizzate individualmente e si svolgeranno negli studi di danza dell’Opernhaus Zürich nel dicembre 2022 con possibilmente un’altra audizione nella primavera del 2023. Svizzera Quando: dicembre 2022 con possibilmente un’ulteriore audizione nella primavera del 2023 Scadenza per la presentazione delle domande: giovedì 1 dicembre 2022 Il Ballett Zürich è la più grande compagnia di balletto della Svizzera con un’elevata reputazione internazionale. Con sede all’Opernhaus Zürich, la compagnia principale è composta da 36 ballerini più 14 membri del Junior Ballett. Da agosto 2023, il BallettZürich avrà una nuova leadership: il direttore artistico e capo coreografo Cathy Marston. In questo nuovo capitolo, storie e prospettive diverse si sveleranno attraverso l’opera caratteristica di Marston: i balletti narrativi. Importanti firme coreografiche e voci del passato saranno accompagnate da creazioni innovative e fantasiose di alcuni dei migliori coreografi contemporanei e di balletto del mondo. Per la stagione 2023/24 sotto la nuova direzione artistica di Cathy Marston, il Ballett Zürich è alla ricerca di Ballerini principali/solisti e d’insieme e membri del balletto junior (m/f/d) Requisiti • una forte tecnica classica ed ...

Read More »

La Danza è passione, impegno è una disciplina di vita

Tutti noi, atavicamente, sentiamo il bisogno di danzare e tutti dovrebbero avere la possibilità di soddisfare questo bisogno, vincendo eventuali giudizi esterni, timori infondati e spietate auto-critiche. Esistono però alcune persone che vivono questo bisogno con maggiore intensità degli altri. L’amatore danza per la gioia e per i molteplici benefici che derivano dal ballo. Chi invece sente la vocazione alla danza è un artista e lavora per perfezionare gli skills necessari per eseguirla come prevede la tecnica e al meglio delle sue possibilità. L’artista della danza quindi si impegna per condividere con gli altri il risultato della sua passione, del suo lavoro e del suo bisogno di danzare, esibendosi su un palcoscenico o dedicandosi all’insegnamento. Anche l’insegnante di danza, infatti, è un artista che trasmette agli allievi e l’arricchimento derivante dalla pratica di una disciplina così complessa e intensa, al fine di creare nuova bellezza. Il maestro dunque è un artista anche nella comunicazione, quando trova il giusto canale di comunicazione con i suoi allievi che apprendono il linguaggio del movimento, del ritmo e della tecnica. L’allievo inoltre interiorizza l’importanza della dedizione e dell’impegno, impara a conoscere il proprio corpo e le quasi illimitate potenzialità fisiche e mentali. La danza crea una comunità.  Un gruppo di ballerini che si incontra regolarmente in sala, che persegue un obiettivo comune e i cui membri si aiutano l’un l’altro per raggiungerlo, diventa una collettività. ...

Read More »

Il Ministro Franceschini annuncia nuovi aiuti per il settore

“Estrema soddisfazione per la scelta, da parte del Governo, di mitigare gli effetti provocati dal caro bollette ai danni del mondo dello spettacolo”. “E’ quanto dichiara in una nota Carlo Fontana, Presidente Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), in merito alla norma introdotta dall’articolo 11 del decreto legge “Aiuti Ter” approvato oggi dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministero della Cultura, il quale autorizza la spesa di 40 milioni di euro per l’anno 2022 al fine di limitare gli effetti dell’aumento dei costi di fornitura di energia elettrica e di gas subito da sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e istituti e luoghi della cultura. “Una decisione – continua il Presidente Agis – che apprezziamo e che viene incontro a quanto da noi richiesto solo qualche giorno addietro al Ministro Dario Franceschini, che vivamente ringraziamo per aver dimostrato ancora una volta grande sensibilità ai problemi del nostro settore, impegnandosi in prima persona per il conseguimento di questo importante risultato”. “Giova ricordare che il mondo spettacolo ha subito più di altri prima l’emergenza pandemica ed adesso il rincaro energetico. Ed è questo il motivo – conclude Fontana – per cui norme come quella approvata oggi rappresentano un aiuto concreto per il futuro ...

Read More »

La stagione della Royal Opera House 2022/2023 al Cinema

La Stagione cinematografica si aprirà il 27 settembre con la struggente opera di Puccini Madama Butterfly. Il mese successivo (il 5 ottobre), gli spettatori potranno unirsi al Royal Ballet per la serata di apertura di Mayerling di Kenneth MacMillan, sperimentare la nuovissima produzione di Aida di Robert Carsen (il 12), diretta da Antonio Pappano, e assistere a La Bohème (il 20) con un cast eccezionale che comprende Juan Diego Flórez e Danielle de Niese. Questo ottobre, unitevi al Royal Ballet per Mayerling di Kenneth MacMillan, a 30 anni dalla morte del coreografo nel 1992. Lo spettacolo sarà trasmesso mercoledì 5 ottobre 2022 in più di 830 cinema in 25 paesi del mondo.  La serata di apertura di The Royal Ballet: A Diamond Celebration – che comprende Diamonds di George Balanchine, la prima rappresentazione della Compagnia di For Four di Christopher Wheeldon e tre prime mondiali – sarà trasmessa in diretta il 16 novembre; l’8 dicembre, Lo Schiaccianoci ci porterà sulla neve con magiche scenografie e le danze eseguite nell’onirico Regno dei Dolci.  Il 2023 si aprirà con la proiezione di Come l’acqua per il cioccolato, un balletto di Christopher Wheeldon in anteprima e ispirato all’omonimo romanzo messicano di Laura Esquivel, il 19 gennaio. Seguiranno ...

Read More »

“L’Uomo che danza” le fantastiche creazioni di Roberto Capucci

È un uomo che danza oppure un’affascinante creatura sovrannaturale? A porsi la domanda sarà chi assisterà allo spettacolo itinerante di moda, danza e musica L’Uomo che Danza – con i costumi di Roberto Capucci a cura di Daniele Cipriani, progetto speciale riconosciuto dal Ministero della Cultura, per le attività di danza della Daniele Cipriani Entertainment. La possibilità di assistervi è riservata a coloro che prenoteranno una visita al Museo di Castel Sant’Angelo nelle sere del 21, 22 e 23 settembre 2022, e precisamente nelle tre ultime fasce serali delle ore 19.30, 20.30 e 21.30. Nove rappresentazioni (20 spettatori ciascuna) per festeggiare Roberto Capucci, uno dei maggiori creatori dell’alta moda mondiale, al quale Castel Sant’Angelo renderà omaggio con un esclusivo riconoscimento nell’ambito della rassegna “sotto l’Angelo di Castello: danza, musica, spettacolo”, progetto culturale voluto dal Direttore dei Musei statali della città di Roma, Mariastella Margozzi, con la cura e realizzazione di Anna Selvi. Rassegna estiva che volge al termine, ma non manca di proporre ancora momenti di socialità e cultura presentando arti e linguaggi artistici diversi.  “L’Uomo che danza – con i costumi del grande stilista Roberto Capucci è molto più della danza, molto più della musica, molto più della moda: lo spettacolo racchiude in sé l’essenza dell’arte in tutte le sue sfumature”, dichiara Mariastella Margozzi, ...

Read More »

Prima Nazionale a Torinodanza Festival 2022 con “Broken Chord”

Prosegue il percorso sulla coreografia africana proposto da Torinodanza Festival 2022 con Broken Chord, uno spettacolo ideato da Gregory Maqoma e Thuthuka Sibisi, che debutterà in prima nazionale alle Fonderie Limone di Moncalieri martedì 27 settembre alle ore 20.45 (replica mercoledì 28 settembre, ore 20.45). Lo spettacolo trae spunto dalla storia dell’African Choir, una giovane formazione corale africana che ebbe enorme successo in Inghilterra alla fine del diciannovesimo secolo, e intreccia musica e movimento, tra canto e stili di danza diversi. Gregory Maqoma sarà in scena insieme a quattro cantanti/danzatori africani, mentre la partitura vocale di Thuthuka Sibisi (già collaboratore di William Kentridge) verrà eseguita dal vivo dal Torino Vocalensemble. Lo spettacolo sarà poi programmato domenica 2 ottobre 2022 al Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia nell’ambito del Festival Aperto. SCHEDA DELLO SPETTACOLO Tra il 1891 e il 1893 un coro di giovani africani viaggiò in nave verso la Gran Bretagna e il Nord America. Conosciuti come African Choir, erano in missione per raccogliere fondi per una scuola di Kimberley, in Sudafrica. Nonostante le tensioni tra il Sudafrica e la potenza coloniale britannica, la tournée fu un successo eccezionale: il coro si esibì per la Regina Vittoria, la gente accorse per ascoltarli, suonarono nei più grandi auditorium, si guadagnarono l’unanime benevolenza e ...

Read More »
Rua-da-Saudade

“Rua de Saudade”: uno stato d’animo dipinto dall’infinita potenza delle immagini

Il giovanissimo artista campano Adriano Bolognino presenta in prima nazionale per Torinodanza 2022 il suo Rua da Saudade, ispirato all’opera di Fernando Pessoa. Lo spettacolo, in programma al Teatro Carignano di Torino martedì 20 settembre 2022 elabora il rarefatto concetto di saudade, parola di origine portoghese, intraducibile nell’orizzonte limitato delle parole umane, ma che ha trovato espressione nell’arte, che da sempre rivela la sconfinatezza dei sentimenti umani. Quattro giovani danzatrici − Rosaria di Maro, Giorgia Longo, Roberta Fanzini, Noemi Caricchia − interpretano ciascuna la propria e intima forma di saudade che, a differenza della nostalgia o della solitudine, è condivisibile come forma di esperienza collettiva. Rua da Saudade sarà poi programmato mercoledì 19 ottobre 2022 al Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia nell’ambito del Festival Aperto. Saudade è un’altalena. Un’atmosfera, uno stato d’animo, dipinto dall’infinita potenza delle immagini – racconta Adriano Bolognino. Studiando come questo sentimento ha trovato espressione, ho approfondito la poetica di Fernando Pessoa e la sua grande creazione estetica: l’invenzione degli eteronimi. Ispirandomi, quindi, alle quattro principali personalità letterarie dello scrittore portoghese, quattro danzatrici interpreteranno diversi eteronimi dotati di autonoma identità – continua il coreografo – Ognuna di loro ha avvertito e attraversato la propria e intima forma ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi