Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Ticker (page 5)

Ticker

La danza è la più pura delle arti, è materia in movimento e il suo strumento è il corpo

  La creatività si può esprimere in modi e livelli differenti e dipende da vari fattori: la sensibilità dell’individuo, la sua capacità introspettiva e di comunicare in maniera efficace emozioni e sentimenti. In questo processo, diventa essenziale la scelta dei mezzi espressivi più congeniali, poesia, pittura e, ovviamente, la danza. Fare arte significa creare qualcosa di nuovo. Nelle sue opere, l’artista traspone se stesso, il suo sentire, e perfino il suo dolore e la sua angoscia che vengono esorcizzati. L’arte diventa quindi un linguaggio attraverso il quale l’individuo esprime la sua logica e il suo mondo interiore per renderlo comprensibile e in parte condividerlo con gli altri. L’arte è una miscela in continua evoluzione e soddisfa ciò che l’uomo percepisce come bello. Bellezza è ordine, completezza, perfezione, simmetria e armonia, tutti elementi che si ritrovano nella danza. La danza, infatti, è l’unica forma d’arte in cui la creatività trova il suo sbocco attraverso il movimento che diventa il mezzo per percepire, comprendere e comunicare idee, sentimenti ed esperienze. Essa può assumere varie forme e colmare diverse mancanze e necessità. Può essere ricreativa, educativa o terapeutica. Ma prima di tutto la danza è la più pura ed essenziale delle arti, è ...

Read More »

I 10 perché studiare danza fa bene

Danza, arte e teatro sono spesso considerati materie di ‘serie B’ negli istituti scolastici, quando invece dovrebbe vedere riconosciuto lo stesso status di discipline come scienze, matematica e lingua straniera, in quanto contribuiscono all’educazione del bambino nella sua interezza, fisica ed emozionale, per le ragioni che vediamo nel seguito. 10 perché studiare danza fa bene Migliora la memoria – In ogni classe di danza si imparano dei passi nuovi, anche delle semplici sequenze alla sbarra che aiutano a stimolare la nostra memoria. E’ un validissimo esercizio per la mente che piano piano troverà sempre più facile memorizzare anche sequenze più lunghe. Diminuisce lo stress – La musica che guida la lezione, lo stretching prima e dopo gli esercizi sono tutti elementi che aiutano il corpo a liberarsi dello stress accumulato. Ecco perché sempre più aziende, soprattutto all’estero, offrono ai dipendenti la possibilità di seguire delle classi di danza. Corregge la postura – Chi lavora in ufficio sa bene quando la nostra schiena assomigli più a una S a fine giornata che a un dorso sano. La danza, fatta con la dovuta attenzione, ci aiuta a distenderla, a tenerla dritta e a creare spazio fra una vertebra e l’altra evitando facili schiacciamenti. Rende flessibili i muscoli – Studiare danza classica permette di riacquistare ...

Read More »
Diego-Tortorelli

La Biennale di Venezia: Diego Tortorelli, vincitore del primo bando per artisti italiani

È Diego Tortelli – fra le 129 candidature arrivate nell’arco di un mese – il vincitore del primo bando per artisti italiani lanciato lo scorso giugno dalla Biennale di Venezia con il Settore Danza, diretto da Wayne McGregor, avviando un programma che destina risorse alla realizzazione di un progetto coreografico inedito e originale. Diego Tortelli ha vinto presentando un progetto coreografico intitolato Fo:No, in cui si propone di affrontare i territori della biofisica indagando la relazione tra apparato vocale, corpo, identità. Forte di un’esperienza personale che lo porta a verificare come il suono vocale possa modificare il linguaggio del corpo, determinando anche la nostra presenza in rapporto all’ambiente circostante. L’apparato vocale e la relazione tra le varie parti che lo compongono si trasforma così in motore di ricerca che porta poi alla produzione di materiale coreografico – afferma il coreografo – un nuovo strumento e risorsa per comporre spazio e movimento: traduzione fonetica attraverso il corpo.  Fo:No, che insieme al coreografo Diego Tortelli coinvolge tre danzatori, un Beatboxer e la drammaturga Miria Wurm, sarà presentato nella sua forma definitiva in prima assoluta nell’ambito del 16. Festival Internazionale di Danza Contemporanea nel 2022. Nato a Brescia 34 anni fa, si forma ...

Read More »
Prospettive-01

PROSPETTIVE01 ─ “Il paradosso di Lulù”: le avventure del corpo

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti in continua evoluzione. Ideata e curata da Lorena Coppola, la rubrica si propone di dare spazio a iniziative dedicate ai giovani e di raccogliere articoli e interviste mirate a dar voce a tutte le fasce creative del mondo coreutico: realtà in via di sviluppo ed espansione, progetti innovativi o realtà già consolidate e di chiara fama, meritevoli di attenzione. Un luogo di rivelazione e di incontro di nuove prospettive. Martedì 12 ottobre 2021, al Teatro Greco di Roma è in scena la Compagnia Movimento Danza di Gabriella Stazio con due coreografie: Polvere, minutissime particelle incoerenti ─ assolo interpretato da Sonia Di Gennaro, con il sound design di Francesco Giangrande, prodotto da Movimento Danza, Regione Campania e Ministero della Cultura ─ e Il paradosso di Lulù, solo pensato per la danzatrice e coreografa Emanuela Tagliavia. Polvere: minutissime particelle è incentrato sul concetto di incoerenza: la mancata coesione delle particelle di un corpo, di una sostanza, può avere i suoi lati positivi. Come il potersi insinuare ovunque, volare almeno per un po’ e poi di depositarsi, penetrare nuovamente in altri luoghi o nello stesso posto, di essere quasi invisibile, almeno all’inizio. Pensi di ...

Read More »

Carlos Acosta e Alessandra Ferri tornano a danzare insieme dopo 21 anni

Il Birmingham Royal Ballet presenta un trittico, tra cui due opere in anteprima di recente e la prima mondiale di un nuovo pas de deux creato appositamente per Carlos Acosta  e  Alessandra Ferri che tornano a danzare insieme dopo 21 anni. Il grande evento presente  nella stagione del Birmingham Royal Ballet, di cui Acosta è direttore dal 2020. presenta la creazione Curated by Carlos  inizialmente pianificato per la scorsa primavera, si svolgerà presso il Sadler’s Wells Theatre, a Londra, dal 4 al 6 novembre prossimi.  Creato dal coreografo spagnolo  Goyo Montero  (Balletto di Norimberga / Acosta Danza), Sadler’s Wells presenta una nuovissima produzione con un esclusivo pas de deux eseguito da  Carlos Acosta  e dall’artista ospite Alessandra Ferri. Musica dal vivo eseguita dall’acclamata orchestra del Birmingham Royal Ballet, la  Royal Ballet Sinfonia.

Read More »

“Darcey Bussell in cerca di…” Fred Astaire e Margot Fonteyn, Rai 5

Ballerina di fama mondiale, è stata e continua a essere un modello per tutte le giovani che si avvicinano al mondo della danza. L’étoile del Royal Ballet di Londra Darcey Bussell racconta Margot Fonteyn in “Darcey Bussell in cerca di…”, in onda martedì 12 ottobre 2021, alle ore 18.56 e mercoledì 13 ottobre 2021, alle 00.43 e alle 8.10, Rai 5.  Tra Londra e Panama e attraverso la testimonianza di amici, colleghi e specialisti del settore, Darcey Bussell ricostruisce l’avventurosa e non sempre felice vita della bambina Peggy Hookham. Destinata a diventare l’inarrivabile ballerina perfetta, calcherà i palcoscenici più prestigiosi del mondo al fianco delle più brillanti stelle della danza, ma morirà quasi in povertà a causa di difficili scelte fatte per amore.  Darcey Bussell si mette sulle tracce di tre icone che hanno ispirato e influenzato la sua arte: Fred Astaire, Audrey Hepburn e Margot Fonteyn. Nello speciale la Bussell ripercorre la favolosa carriera, iniziata quasi per caso, di questo interprete che è stato considerato il più grande ballerino moderno al mondo. Non doveva essere Fred il ballerino di famiglia: la madre lo incita a fare danza solo per accompagnare sua sorella Adele. Era lei quella destinata a diventare una stella, ...

Read More »

Simona Bertozzi e Marta Ciappina a Romaeuropa Festival

Lo spettacolo, danzato insieme a Marta Ciappina, sarà presentato in versione site-specific nei suggestivi spazi del Mattatoio. «Sin dall’inizio del percorso con Marta ho cercato di attribuire allo spazio delle caratteristiche ambientali che potessero generare delle visioni, mutare la densità dell’aria e favorire inattese capacità di attraversamento. Modi inediti dello stare. Tutto questo affinché potessimo incontrarci in una danza sconfinata, in grado di riverberare oltre la consapevolezza del nostro agire e sorprenderci, quasi nostro malgrado, in atteggiamenti di affezione e irresistibile risonanza» Simona Bertozzi introduce l’inedita collaborazione con la danzatrice Marta Ciappina che ha portato alla creazione di Quel che resta, duetto che sarà presentato in prima nazionale venerdì 15 e sabato 16 ottobre alle ore 20 al Mattatoio di Roma nell’ambito del prestigioso Romaeuropa Festival. «Quel che resta è stato, dapprima, uno dei territori della mappa e delle pratiche tra glaciazione, pelli, fughe per poi divenire l’immagine sovrastante, la bolla, il grado di presenza necessario, lo sguardo condiviso, l’interrogazione inevitabile su cui sostare, per ritrovare il respiro sottile e transitare da una danza all’altra» continua Simona Bertozzi «Da sezione di spazio, Quel che resta è diventato l’intero organismo, il vivente, una moltiplicazione di vettori, di prospettive, di flessioni anatomiche, di ...

Read More »

“Giselle”è disponibile sulla webTv del Teatro Massimo

Da sabato 9 ottobre, è disponibile sulla webTv del Teatro Massimo, “Giselle”, il celebre e intramontabile balletto romantico, interpretato dal Corpo di ballo del Teatro, diretto da Davide Bombana. Lo spettacolo è stato presentato l’estate scorsa al Teatro di Verdura di Palermo, in omaggio all’indimenticabile Carla Fracci, che ne è stata grandissima interprete. Ospiti i primi ballerini della Scala Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko. Sul podio, il direttore musicale Omer Meir Wellber.  La coreografia, con le musiche di Adolphe Adam, è quella storica di Patrice Bart, (grande stella dell’Opéra di Parigi), tratta da Jean Coralli e Jules Perrot, rimontata da Raffaella Renzi. Tra i principali interpreti, insieme alla Manni (Giselle) e Andrijashenko (Albrecht), anche Maria Chiara Grisafi (Myrtha), Vincenzo Carpino (Hilarion), Giada Scimemi (Berthe, madre di Giselle), Fabio Correnti (Wilfred, amico di Albrecht), Carmen Marcuccio (Bathilde, fidanzata di Albrecht), Gaetano La Mantia (Duca di Curlandia), Yuriko Nishihara e Alessandro Cascioli (Contadini), Chiara Sgnaolin, Jessica Tranchina (Due villi). Le scene sono di Raffaele Del Savio, i costumi di Giusi Giustino, le luci di Salvatore Spataro. Maîtres de ballet Marco Pierin e Corina Dumitrescu. Photo Rosellina Garbo Redazione www.giornaledelladanza.com

Read More »

La riapertura delle scuole di Danza: consigli utili

Le scuole di danza stanno finalmente riaprendo, dopo un lungo periodo davvero critico che ha messo in seria difficoltà l’intero comparto e tutto il settore dello spettacolo dal vivo. Guardiamo a questa ripartenza con grande fiducia e tante aspettative, pur consapevoli che non siamo ancora fuori da questa situazione, anche se le cose vanno molto meglio, e che, proprio per questo, esistono ancora molti obblighi da rispettare che sicuramente creeranno delle difficoltà. Desidero quindi elencarli e chiarirli per facilitarne la conoscenza e l’applicazione a tutti. Innanzitutto la novità più grande riguarda l’obbligo del Green Pass. Già dal 6 agosto è stata istituita la necessità di avere il Green Pass per poter usufruire di determinati servizi e poter frequentare alcune attività. Tengo a sottolineare che le Scuole di Danza non sono mai state esplicitamente menzionate nelle indicazioni fornite dai vari DPCM sulla sicurezza, e, di conseguenza, si sono viste sempre costrette ad essere assimilate alle palestre, sebbene le attività che vi vengono svolte siano strutturalmente e sostanzialmente differenti. Anche in questo caso non è stata inserita una norma specifica, ma siamo certi che, al momento, l’obbligo di Green Pass valga anche per gli allievi delle scuole di danza, senza alcuna distinzione ...

Read More »

“Dance Streaming Season” piattaforma a cura di Antonio Desiderio

OnTheatre, piattaforma che ha l’obiettivo di trasmettere in streaming spettacoli teatrali di danza e opera, ma anche di singoli performer. Antonio Desiderio è stato scelto come direttore artistico per la parte riguardante l’arte della danza nella sezione Dance Streaming Season. Il momento storico della pandemia ha di certo portato alla luce vecchie e nuove abitudini nella nostra vita, una di queste è senza dubbio lo streaming con la crescita delle piattaforme già esistenti e la nascita di nuove realtà. Tra queste ultime c’è OnTheatre, piattaforma digitale che si rivolge a teatri di prosa, enti lirico-sinfonici, compagnie di musical, danza, ma anche ensemble, singoli attori, performer, musicisti o cantanti, nonché di compagnie che offrono spettacoli rivolti ai bambini e alle scuole. L’ultima preziosa novità in un catalogo di altissima qualità è l’aggiunta di “Dance Streaming Season” (https://www.ontheatre.tv/Dance-Streaming-Season),  una selezione di balletti curati da Antonio Desiderio, punto di riferimento oramai della danza internazionale. “La pandemia mi ha fatto molto riflettere e per questo ho voluto creare, in accordo con la piattaforma digitale On Theatre, una sezione legata alla danza, una vera e propria stagione di danza internazionale di cui curerò’ la direzione artistica” ha dichiarato entusiasta Antonio Desiderio, “Questo perché i numeri che lo streaming può ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi