Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Clima natalizio per “Lo Schiaccianoci” del Balletto di Roma

Clima natalizio per “Lo Schiaccianoci” del Balletto di Roma

 

È aria di Natale e quale balletto più de Lo Schiaccianoci ne richiama l’atmosfera? Il balletto, la cui trama fu scritta da Marius Petipa nel 1891, fu successivamente messo in musica da Čajkovskij. Il soggetto si basava sulla famosissima favola Lo schiaccianoci e il Re dei Topi di Hoffmann, adattata per i bambini e trasformata in un balletto-favola.

Ad oggi ne esistono moltissime versioni, alcune che si avvicinano di più alla versione originale, come quelle di Gorskij, Balanchine o Ashton, in cui predomina l’elemento fiabesco e magico che veicola l’incanto dell’atmosfera natalizia, altre invece che se ne allontanano entrando in una corrente di interpretazione più psicoanalitica che fiabesca, come nei casi di Petit, Neumeier o Béjart.

A discostarsi da questi modelli precedenti c’è Lo Schiaccianoci che verrà messo in scena questo Natale all’Auditorium Conciliazione di Roma, dal 6 all’8 dicembre, dai danzatori del Balletto di Roma, con la partecipazione straordinaria di Andrè De La Roche (nel ruolo di Schiaccianoci e Fata Confetto), con la regia e coreografia di Mario Piazza e la sceneggiatura di Riccardo Reim.

In questo caso la fiaba gioiosa dedicata all’infanzia non fa nemmeno capolino sulla scena, viene evidenziato quel passaggio esistente tra l’infanzia e l’adolescenza, ovvero quel doloroso e traumatico atto del crescere, quel difficoltoso abbandono del mondo dei giochi e delle sicurezze, che segnano il passaggio verso l’adolescenza.

Lo spettacolo, ambientato nella realtà contemporanea, in cui tutto è vissuto con particolare superficialità e disattenzione, assume un significato fortemente drammatico, al cui interno si intagliano momenti “noir” e veri e propri effetti terrificanti.

La narrazione si svolge quasi interamente durante il sogno della protagonista Clara, che dopo aver scartato i regali di Natale si addormenta; diventa così un viaggio interiore tra desideri e paure che vede l’annullamento di ogni confine tra sogno e realtà.

Nonostante questo, il balletto prevede un riscatto finale della protagonista, che al suo risveglio per le spaventose esperienze vissute nel mondo onirico è come se avesse acquisito una maggiore sicurezza, è come se fosse diventata grande. Clara ha imparato qualcosa che oggi giorno tutti dovremmo ricordare: per crescere c’è bisogno di avere fiducia nelle proprie capacità.

ORARI&INFO

6 – 7 dicembre ore 21.00

8 dicembre ore 17.00 e ore 21.00

Auditorium Conciliazione

Via della Conciliazione n.4, 00193 – Roma

www.auditoriumconciliazione.it  – Tel. 0632810333

www.ballettodiroma.com  – Tel. 06 90375236

Immagine anteprima YouTube

Alessia Fortuna

Check Also

Luciana Savignano

Luciana Savignano la stella della danza italiana dai tratti orientali

L’étoile di fama mondiale e bellezza particolarissima. Luciana Savignano è la musa che ha ammaliato ...

L’icona della danza contemporanea Carolyn Carlson entra all’Académie des Beaux-Arts

L’artista franco-americano ha reso popolare la danza contemporanea in Francia e in Europa, diventando un’icona. ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi