Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “Dream Boat”: in scena la creazione di Joseph Fontano per il Balletto di Sardegna – ASMED

“Dream Boat”: in scena la creazione di Joseph Fontano per il Balletto di Sardegna – ASMED

dream-boat-duo

Il prossimo 8 ottobre, nell’ambito della rassegna Che Danza Vuoi?, va in scena al Teatro Greco il Balletto di Sardegna – l’ASMED. La compagnia sarda, fondata da Paola Leoni (scomparsa prematuramente nel 2011) presenterà lo spettacolo Dream Boat, con l’ideazione, coreografia e la regia di  Joseph Fontano. Danzatore, maestro, coreografo e studioso, Fontano incarna da sempre l’idea di danza contemporanea in Italia, sia perché ne è stato uno dei pionieri, sia perché nella sua poetica il termine ‘contemporaneo’ è legato all’essenza dell’immediato, dell’essere oggi e nel nostro tempo, un creatore e un artista, senza etichette riduttive.

Dream Boat riflette, nella sua impostazione concettuale, la poliedricità del suo autore: è un brano in cui la danza è parte di un più ampio discorso teatrale in cui intervengono parola, video e, ovviamente, musica.

Dream Boat non è solo il racconto coreografico di un viaggio ma rappresenta la fuga, l’avventura, la sete di conoscenza, la possibilità e il desiderio di cambiare e di ricominciare: un viaggio per il mondo, dunque, ma anche dentro se stessi. In una sala gremita si attende l’estrazione dei biglietti vincenti: in palio una crociera che tutti sognano, che può cambiare la vita. I fortunati salgono sulla nave, già pregustano questa nuova emozionante esperienza che non sarà solo una vacanza. In questo tour tutto è possibile: si tratterà di abbandonare la noiosa vita di tutti i giorni per scoprire o riscoprire se stessi.

Una scelta musicale quanto mai bizzarra accompagna i protagonisti in questa avventura in mare: canzoni popolari degli anni ’60 con un’attenzione per quegli autori più  “plagiati” e “remixati” sia italiani che d’oltreoceano come Madonna, Frank Zappa, Albano.

Tra giochi, danze, musiche, Fontano disegna e fa prendere vita lentamente ai sui personaggi “pirandelliani” con le loro fobie, le loro paure, la loro inesauribile necessità di amare. In un gioco coreografico, ironico e profondo allo stesso tempo, il viaggio dei croceristi si intreccia con la storia della cultura pop italiana dagli anni ’60 in poi e come uno specchio porta lo spettatore a sentirsi parte integrante della scena.

ORARI & INFO

8 ottobre ore 21.00

Teatro Greco

Via Ruggero Leoncavallo 10

Roma

www.giornaledelladanza.com

Check Also

L’impatto psicologico dell’infortunio sul danzatore

L’infortunio è uno dei problemi più sentiti e temuti dai ballerini, sia professionisti che amatori. ...

Roberto Capucci firma i costumi di Prometeo per il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Quando la danza incontra una delle più grandi firme dell’alta moda italiana non può che ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi