Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “L’Uomo della sabbia” e le nostre paure più profonde in “Coppelia” di Amedeo Amodio

“L’Uomo della sabbia” e le nostre paure più profonde in “Coppelia” di Amedeo Amodio

Coppelia2

Il 16 febbraio 2017 al Teatro Duse di Bologna andrà in scena Coppelia, balletto in due atti, coreografia e regia di Amedeo Amodio, musica di Léo Delibes, interpretato da Anbeta Toromani e Alessandro Macario.

Ispirato a Der Sandmann, L’uomo della sabbia, famosissimo quanto inquietante racconto dello scrittore tedesco E.T.A. Hoffmann, lo spettacolo racconta la storia di Nataniele, studente universitario in una città italiana, fidanzato con Clara, che si innamora di Olimpia, una bambola meccanica che egli scambia per una donna reale, creata da uno no scienziato di nome Spallanzani.

Il giovane impazzisce si rende conto che Olimpia è un automa e viene ricoverato in un ospedale psichiatrico. Una volta guarito torna da Clara, con la quale progetta finalmente il matrimonio, ma durante una passeggiata, impazzisce nuovamente e scambia la ragazza per una bambola.

Tenta di ucciderla gettandola dalla torre di un municipio, ma sarà lui stesso a suicidarsi, quando riconosce nella piazza sottostante Coppelius, che in realtà è Spallanzani, quello che lui considerava l’uomo della sabbia, un uomo che strappava gli occhi ai bambini per darli in pasto agli uccelli.

ORARI & INFO

16 febbraio 2017, ore 21.00

Teatro Duse
Via Cartoleria, 42
40124 Bologna

Telefono: +39 051 231836

E mail: biglietteria@teatrodusebologna.it

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

Check Also

La Danza scende in piazza: Flash Mob #VIVODIDANZA per chiedere al Governo sostegno!

Flash mob / mobilitazione nazionale delle Scuole di Danza e di Balletto giovedì 22 ottobre ...

L’Hashtag #palestresicure diventa un movimento di sensibilizzazione

Il ministro Spadafora rilancia su Instagram i video che gli stanno arrivando dalle palestre di ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi