Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / La bachata di Magda Liuzza: l’espressione dolce dei balli latini

La bachata di Magda Liuzza: l’espressione dolce dei balli latini

Magda-Liuzza

Magda Liuzza è una ballerina professionista che insegna balli latinoamericani a Roma. Di origini Italo-Polacca, è Campionessa Nazionale in Colombia di Bachata. Coreografa del corpo di ballo i Latin Fenix, composto da 4 danzatrici che si esibiscono in spettacoli di Kizomba, Bachata, Salsa, Raeggaton, Show Salsa Cabaret, ha studiato con il più importante gruppo latinoamericano al mondo lo Swing Latino. Tra le sue esibizioni e workshop di Salsa Calena, in Germania al Salsa Confuego Dusseldorf, allo Zeno Latin Festival di Napoli, al Palacavicchi di Roma, al Boogaloo, al Calisabor, al Caribe Soy, al Caribe Club e tanti altri. 

 

Prima di iniziare a parlare di danza, parliamo di te

Sono una ballerina di origini polacche che ha iniziato a ballare all’età di 7 anni, danza sportiva. Dopo un lungo percorso formativo durato 10 anni ho intrapreso lo studio di nuovi stili, soprattutto mi sono dedicata alla kizomba ed alla bachata, fino a diventarne un’insegnate. Sono stata in Colombia per molto tempo. Li ho studiato e conosciuto la Salsa Caleña, un modo di ballare particolare che ha accenti soprattutto sui movimenti nelle gambe. Nella città di Cali ho avuto la possibilità di studiare con il gruppo più famoso del mondo che si chiama “Swing Latino”. Un’esperienza che mi ha regalato tante emozioni ed avviato bene la carriera come danzatrice.

Sei tra le più brave ballerine di Bachata e Kizomba. Perché hai scelto proprio queste danze latinoamericane?

Le considero danze espressive, molto fisiche, femminili per eccellenza. Chi danza deve tenere a mente questi aspetti per nulla secondari. Per quanto mi riguarda questa musica mi fa sentire il cuore battere forte, io la preferisco a molti altri generi.

Hai vinto il titolo di campionessa nazionale della Colombia di Bachata. Che tipo di esperienza è stata?

La Colombia è una nazione straordinaria, il suo popolo è meraviglioso. E’ stata una grossa soddisfazione. Io sono una ballerina italo-polacca ed ammetto che nei Paesi latini la gestualità corporea è quasi innata nelle donne, loro sentono molto il ritmo, le percussioni, la musica, si può dire che ce l’hanno nel sangue.

Della Kizomba cosa puoi dirmi?

Che è la moda del momento. La Kizomba è un ballo molto sensuale, anche se ritengo non sia solo fisicità. Non è solo toccarsi come pensa tanta gente. C’è molto di più. Il “sentirsi”, per esempio, tra un uomo ed una donna mentre danzano, aspetto importante.

Veniamo al Reggaeton, ballo simile all’Hip Hop ma in chiave latinoamericana. Perché ha attecchito poco tra gli italiani? Troppo complicato nei movimenti?

Il Reggaeton è un altro di quei balli straordinari. Per impararlo, però, bisogna studiare e fare molta pratica, andare alle serate dove si balla questo genere musicale e guardare come lo fanno i più bravi. E’ un ballo che aiuta tanto a sciogliersi, a stare in forma fisicamente perché molto dinamico, ed è erotico al massimo. Elementi che fanno solo del bene alle persone. Penso che agli italiani piaccia tantissimo, anche se molto difficile riprodurre certi movimenti del corpo. I caraibici lo fanno quasi in modo naturale, forse sarà per questo.

Cosa deve fare una ragazza per piacere, danzando i tuoi ritmi latini?

Io penso che tutto venga dal cuore. Non importa cosa si balla, bisogna sentirlo per esprimersi. Chiudere gli occhi e non avere paura del partner, perché in pista deve esserci solo il ballo.

Parlami della Magda Liuzza maestra di danza

Insegno un po’ ovunque in Italia, sia da ballerina solista sia con il mio corpo di ballo. E non c’è niente di più bello che insegnare alla gente che vuole imparare da me queste danze ricche di fascino, di contenuti coreografici, di passionalità.

Secondo te in Italia la Bachata, o comunque le danze che insegni, sono in crescita?

L’Italia è uno dei Paesi al mondo dove si balla di più il genere di danze latinoamericane. E’ una mia opinione, ma credo ci saranno sempre più persone che balleranno questo genere latino. Ogni anno ci sono più serate e più congressi che si organizzano. Questo fa pensare in positivo.

Una cosa bella ed una brutta (se c’è) del ballo.

Cosa bella del ballo è che quando balli, pensi solamente a questo. Non esistono problemi. Sei solo tu e la musica. Cosa brutta è che gli artisti non sono sempre apprezzati per ciò che fanno con tutta la loro passione di ballerini.

Il tuo sogno nel cassetto è…

Il mio sogno è stato sempre essere una eccellente ballerina e trasmettere tutta la mia passione. Poi aver creato il mio gruppo i Latin Fenix, mi rende felice. E’ un corpo di ballo di sole donne. Vorrei ingraziare le mie ballerine perché senza di loro non potrei portare questo sogno avanti. Grazie a Sarah De Luca, Marta Vaccaro e Angela Lupa

 

Massimiliano Raso 

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Teatro del Giglio, si rialza il sipario: in cartellone anche Eleonora Abbagnato

Quattro, ricordiamo, gli appuntamenti in programma per il cartellone di Danza 2022-2023, che offrirà al ...

Giselle dell’United Ukrainian Ballet di Ratmansky a Londra

Lo United Ukrainian Ballet eseguirà Giselle di Alexei Ratmansky al London Coliseum questo settembre, con tutti i ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi