Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / La Biblioteca Nazionale Braidense, un contenitore di fondi tersicorei, musicali e teatrali

La Biblioteca Nazionale Braidense, un contenitore di fondi tersicorei, musicali e teatrali

Bibblioteca Braiadense

Nel mio primo articolo per la rubrica storia e cultura, ho scelto di parlare e di far conoscere la Biblioteca Nazionale Braidense. È una delle più grandi biblioteche d’Italia e ha sede a Milano nel Palazzo di Brera, fu costruita nel 1770 dall’imprenditrice Maria Teresa d’Austria e aperta al pubblico nel 1786. Particolarità della biblioteca, oltre all’essere contenitore di fonti tersicoree, è che è facilmente fruibile anche a distanza poiché il suo catalogo è consultabile on-line.

Conserva la Raccolta drammatica di libretti musicali e di ballo, creata da Marco Antonio Corniani degli Algarotti, (Venezia 1768-1845), geologo e bibliofilo. Nei secoli XVI e XVIII comprendeva circa 10.000 libretti teatrali, successivamente al fondo sono state aggiunte altre edizioni di opere teatrali già presenti ed acquistate successivamente in Biblioteca, come il dono di Walter Toscanini consistente nella riproduzione dell’Indice de teatrali spettacoli dal 1764 al 1799.

Nel corso di quasi due secoli, la raccolta continua ad arricchirsi, dando vita a un inestimabile patrimonio che rappresenta la storia della danza della musica e del teatro italiano. Attualmente l’Archivio comprende 3.593 partiture dal 1700 al 1900 di cui 2.246 autografe, circa 15.000 lettere di musicisti e librettisti, oltre 10.000 bozzetti e figurini, più di 9.000 libretti, 4.000 foto d’epoca, manifesti liberty firmati dai grandi della grafica.

Tra i fondi sulla storia della danza ottocentesca ci sono i legati, ovvero una raccolta di materiale vario, manoscritto e a stampa, che comprende anche miscellanee di recensioni teatrali, musicali e coreografiche, autografi e carte relative alla architettura teatrale milanese, di Giulio Ferrario (Milano 1767-1847), fondatore della Società tipografica dei classici italiani, direttore della Biblioteca Braidense, a cui donò tutte le sue opere a stampa ed i suoi manoscritti e anche le Lettere di Gasparo Angiolini a monsieur Noverre sopra i balli pantomimici. La ricerca nel catalogo porta sempre a nuove scoperte quindi, buona navigazione!

INFO

Biblioteca Nazionale Braidense via Brera 28, 20121 Milano

Tel. 02.86460907 – Fax 02.72023910

E-mail info@braidense.it www.braidense.it

Cataloghi on-line http://www.braidense.it/cataloghi/

Alessia Fortuna

Check Also

Giselle al Teatro Alfieri di Asti per la serie Netflix: Lidia Poët

La vicenda raccontata dalla serie Netflix racconta proprio la battaglia di Lidia Poët, a partire ...

Torna in scena il Balletto di Milano: Carmen e lo Schiaccianoci

Tornato finalmente in scena, il Balletto di Milano è atteso da oltre 18 mesi anche ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi