Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / A Torinodanza Festival, inferno e possibilità di salvezza con “A.H.C.” di Denis Plassard

A Torinodanza Festival, inferno e possibilità di salvezza con “A.H.C.” di Denis Plassard

ni_806387_1474534309_1474534315

Il 15 ottobre 2016, nell’ambito di Torinodanza Festival, presso Lavanderia a Vapore di Collegno (TO) sarà in scena la prima italiana di A.H.C. – Albertine, Hector Et Charles, regia generale e suono di Eric Dutriévo, coreografia di Denis Plassard, in coproduzione con Théâtre ONYX – scène conventionnée danse de Saint-Herblain, Biennale de la Danse de Lyon 2016, in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare e con La Francia in Scena.

Danzatore classico e contemporaneo, formatosi al Conservatorio Nazionale di Lione e poi al Conservatorio Nazionale di Musica di Lione, nel 1990 Plassard dà vita alla sua compagnia, Propos, che prende il nome da un solo da lui creato.

Fin dall’inizio, lo stile del coreografo francese si basa sulla creazione di legami dinamici tra la parola e il movimento, esplorando il rapporto tra testo teatrale e gesto, elementi che ritroviamo in A.H.C. – Albertine, Hector Et Charles, la cui scrittura coreografica richiama l’Inferno di Dante Alighieri, qui formato da 9 gironi e reinterpretato come un gioco serio e drammatico, regolato da severe norme, che le anime devono rispettare scrupolosamente per poter accedere al girone successivo e forse salvarsi. Per fare tutto ciò, hanno a disposizione i 69 minuti dello spettacolo.

Albertine, Hector e Charles sono tre uomini peccatori, che si risvegliano all’inferno imprigionati in marionette senza vita, scoprendo di essere anime dannate e condannate, che verranno accompagnate attraverso i gironi da tre demoni.

Come nell’opera originale di Dante, anche in questo inferno vige la regola del contrappasso, secondo la quale ogni anima subirà punizioni basate sul comportamento che ha tenuto in vita e pagherà per i peccati commessi: quindi, chi non è stato capace di portare avanti una relazione affettiva, è costretto a danzare in coppia senza potersi staccare mai per l’eternità.

Il lavoro di Plassard dà vita a diverse chiavi interpretative e artistiche, creando un gioco accattivante, coinvolgente e manipolatorio che conquista il pubblico con intelligenza e sagacia.

ORARI & INFO

15 ottobre 2016 – Ore 19.30

Lavanderia a Vapore
Corso Pastrengo 51
10093 Collegno (TO)

Telefono: 011 403 3800

Stefania Napoli
www.giornaledelladanza.com

 

Check Also

“Komm Tanz 2021”: a Rovereto il progetto di ospitalità di Abbondanza/Bertoni

Nonostante le difficoltà del periodo che stiamo vivendo, di cui soprattutto il mondo dell’arte sta ...

Il coreografo Wayne McGregor premiato a Lausanne

Il Prix de Lausanne consegnerà il Lifetime Achievement Award 2021 al coreografo britannico Wayne McGregor ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi