Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / “La Traviata”: una produzione speciale per l’Opera di Roma

“La Traviata”: una produzione speciale per l’Opera di Roma

La traviata Musica di Giuseppe Verdi Opera in tre atti Libretto di Francesco Maria Piave da La Dame aux camélias di Alexandre Dumas Nuova produzione creata da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti DIRETTORE Jader Bignamini REGIA Sofia Coppola MAESTRO DEL CORO Roberto Gabbiani SCENE Nathan Crowley COSTUMI Valentino Garavani CON LA COLLABORAZIONE DI Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli COREOGRAFIA Stéphane Phavorin LUCI Vinicio Cheli VIDEO A CURA DI Officine K INTERPRETI PRINCIPALI VIOLETTA VALERY Francesca Dotto / Maria Grazia Schiavo ALFREDO GERMONT Antonio Poli / Arturo Chacón-Cruz / Matteo Desole GIORGIO GERMONT Roberto Frontali / Giovanni Meoni FLORA Anna Malavasi GASTONE, VISCONTE DI LÉTORIÈRES Andrea Giovannini IL BARONE DOUPHOL Roberto Accurso IL MARCHESE D'OBIGNY Andrea Porta IL DOTTOR GRENVIL Graziano Dallavalle ANNINA Chiara Pieretti Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma Con sovratitoli in italiano e inglese Con il supporto della Fondazione Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti

Una nuova produzione destinata a passare alla storia. Ebbene sì. Al Teatro dell’Opera di Roma è in scena dal 24 maggio La Traviata, nuova produzione creata da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti in collaborazione con l’ente capitolino romano, che si avvale di uno straordinario gruppo di artisti. Da Valentino che ha disegnato i costumi principali, a Sofia Coppola alla sua prima esperienza di regista in un’opera lirica, al brillante Nathan Crowley nelle scenografie.

Protagonisti, oltre alla musica lirica, anche il coro del Teatro dell’Opera e soprattutto le coreografie del Corpo di ballo, realizzate da Stéphane Phavorin.

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, Direttori Creativi della Maison Valentino, hanno creato i costumi di Flora e del Coro. Gli abiti di Flora sono stati realizzati negli atelier Alta Moda della Maison Valentino, insieme ai costumi di Violetta disegnati da Valentino Garavani. I costumi del Coro sono stati invece realizzati in collaborazione con la sartoria del Teatro dell’Opera. Tutti gli altri abiti sono disegni della Maison Valentino realizzati della sartoria del Teatro dell’Opera di Roma.

Valentino Garavani considera questa speciale produzione come un grande sogno che diventa realtà, poiché è da sempre affascinato dall’arte lirica e dalla sua capacità di creare mondi fantastici e moderni, attraverso musiche meravigliose e senza tempo. La sua passione in passato lo ha infatti visto disegnare i costumi per un’opera lirica del 1994, ispirata a Rodolfo Valentino e portata in scena al Kennedy Center di Washington; esperienza seguita dalla realizzazione degli straordinari costumi del gala “Valentino” al New York City Ballet, e per il Concerto di Capodanno di Vienna.  Sofia Coppola, figura di spicco del cinema americano, al suo primo confronto con la regia lirica, è stata scelta da Valentino dopo la visione del film “Marie Antoinette”, in cui il premio Oscar ha dimostrato una particolare sensibilità estetica e musicale, in equilibrio tra il classico e il moderno. Tra l’altro le scene di questa nuova Traviata rimandano al mondo del cinema, firmate dall’inglese Nathan Crowley, già scenografo di Batman Begins e del Cavaliere Oscuro.

L’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma sarà diretta dal maestro cremonese Jader Bignamini, direttore associato dell’orchestra Verdi di Milano, unito da un solido legame al Festival Verdi di Parma.

Nel cast si alterneranno: Francesca Dotto e Maria Grazia Schiavo (27, 29 maggio e 1, 4, 21, 25 e 30 giugno) nel ruolo di Violetta Valery; Antonio Poli, Arturo Chacón-Cruz (27, 29 maggio e 1, 21, 25 e 30 giugno) e Matteo Desole (4 e 23 giugno) nel ruolo di Alfredo Germont; Roberto Frontali e Giovanni Meoni (27, 29 maggio e 1, 4, 21, 23, 25 e 30 giugno) in quello di Giorgio Germont. Anna Malavasi interpreterà Flora, Andrea Giovannini Gastone, visconte di Letorières, Roberto Accurso il Barone Douphol, Andrea Porta il Marchese d’Obigny, Graziano Dallavalle il Dottor Grenvil e Chiara Pieretti la cameriera Annina; il ruolo di Giuseppe sarà interpretato da Rosolino Claudio Cardile, che fa parte del progetto Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma. Hanno collaborato per la regia Marina Bianchi e per la scenografia Leila Fteita. Lo spettacolo sarà ripreso in tecnologia 4K dai Rai Com. Il direttore della fotografia è il candidato al Premio Oscar Philippe Le Sourd. La regia televisiva è di Francesca Nessler sotto il coordinamento artistico di Sofia Coppola.

INFO

Operaroma.it

www.giornaledelladanza.com

Foto di Yasuko Kageyama

Check Also

Opera di Roma, Caracalla 2022 il Balletto

La stagione estiva dei Balletti del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da Eleonora Abbagnato, ritorna ...

Al via “Fuori Programma 2022” in scena in 4 spazi della Capitale

Un ricco programma di spettacoli, incontri, laboratori, residenze creative e progetti speciali: Fuori programma, l’appuntamento ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi