Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Online la call per l’edizione 2020 di DNAPPUNTI COREOGRAFICI

Online la call per l’edizione 2020 di DNAPPUNTI COREOGRAFICI

Biennale Danza 2016: visioni internazionali del corpo che danza

DNAppunti coreografici è un progetto di sostegno per giovani coreografi e coreografe UNDER 35, sostenuto da un lavoro sinergico su territorio nazionale traCentro Nazionale di produzione Firenze – Compagnia Virgilio Sieni, Operaestate Festival/CSC Centro per la scena contemporanea del Comune di Bassano del Grappa, L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia Romagna, Fondazione Romaeuropa, Gender Bender Festival di Bologna e Triennale Milano Teatro.

Obiettivo del progetto è individuare un coreografo, una coreografa o collettivo italiani con un’idea da sviluppare, a cui offrire un percorso di ricerca con sostegni eterogenei: residenze creative itineranti, sguardo critico, attività di accompagnamento, risorse economiche e visibilità.

Verranno selezionati fino ad un massimo di 4 progetti che l’1 novembre 2020 presenteranno a Roma nell’ambito del Romaeuropa Festival, i loro appunti coreografici davanti ad una giuria di esperti, la quale assegnerà al progetto con maggiore potenziale il percorso di sostegno alla ricerca per il 2021.

DNAppunti coreografici è un progetto di sostegno per giovani coreografi italiani under 35, promosso e sostenuto in collaborazione tra Centro Nazionale di produzione Firenze – Compagnia Virgilio Sieni, Operaestate Festival/CSC Centro per la scena contemporanea del Comune di Bassano del Grappa, L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia Romagna, Fondazione Romaeuropa, Gender Bender Festival di Bologna e Triennale Milano Teatro.

Obiettivo del progetto è individuare un coreografo, una coreografa o collettivo italiani con un’idea da sviluppare, a cui offrire un percorso di ricerca con sostegni eterogenei: residenze creative itineranti, sguardo critico, attività di accompagnamento, risorse economiche e visibilità.

Attraverso un meccanismo condiviso e paritario i partner selezioneranno un massimo di 4 partecipanti che presenteranno i loro appunti coreografici dal vivo a Roma l’1 di novembre 2020.

Una giuria di esperti individuerà e assegnerà al progetto valutato con un maggiore potenziale il percorso di sostegno alla ricerca per il 2021.

Partecipazione

DNAppunti coreografici è rivolto a singoli coreografi, coreografe o collettivi italiani under 35: gli artisti non devono essere nati prima del 1985.

Ogni partecipante può presentare un singolo progetto di coreografia.

È possibile presentare un progetto realizzato in collaborazione, solo se entrambi gli artisti risultano essere under 35; nel caso dei progetti firmati da collettivi i requisiti anagrafici devono essere validi per il 50%+1 dei componenti.

Il progetto presentato deve essere inedito o ancora in via di sviluppo.

Non saranno ammessi progetti già presentati al pubblico ad eccezione della forma in studio o di residenza aperta.

Nel modulo da compilare per la propria candidatura sarà richiesto di indicare eventuali presentazioni pubbliche passate e in programma.

Possono candidarsi cittadine e cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e stranieri domiciliati in Italia.

Modalità

La partecipazione è gratuita e si completa con l’invio della propria candidatura tramite il modulo on-line. È possibile accedere al form on-line nella pagina dedicata a DNA sul sito web dnappunticoreografici.net e sul sito web di ogni partner del progetto.

All’interno della presentazione dei propri appunti coreografici dovrà essere incluso un piano di produzione dell’idea proposta, un’idea di sviluppo del progetto durante le fasi di residenza e un’ipotesi di budget per la produzione del lavoro.

Il modulo di iscrizione dovrà essere compilato in ogni sua parte e corredato dai materiali integrativi richiesti. È possibile caricare i documenti direttamente nel modulo di iscrizione.

Per completare la propria candidatura sarà necessario allegare il seguente materiale:

  • Modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte;
  • Curriculum vitae dell’autore coreografico o degli autori che firmano il progetto. Il file o la cartella caricata non dovrà superare i 4 MB di dimensione;
  • Portfolio con progetti realizzati come coreografo o coreografa (se presenti). (max. 1.000 battute) Il progetto dovrà essere allegato in formato .pdf. Il file o la cartella caricata non dovrà superare i 4 MB di dimensione;
  • Descrizione del progetto proposto. È possibile integrare documentazione video e fotografica. I video dovranno essere inseriti nelle apposite sezioni del modulo di iscrizione. (max. 3.000 battute compresi gli spazi) Il progetto dovrà essere allegato in formato .pdf. Il file o la cartella caricata non dovrà superare i 10MB di dimensione;
  • Video della durata massima di 2 minuti della coreografia presentata nel progetto. Il video può essere realizzato con qualsiasi supporto (smartphone, videocamera). Il file non dovrà superare i 10MB di dimensione. Tenendo conto delle disposizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio per l’emergenza Covid-19 la proposta video non dovrà contenere inderogabilmente un estratto della coreografia da presentare, ma anche spunti coreografici, concetti o suggestioni legate al progetto;
  • Video di almeno un lavoro precedente. Possono essere inseriti video in cui si è presenti come performer per altri coreografi. I video dovranno essere contenuti su server esterno (youtube, vimeo e altri canali) e dovranno essere indicate le credenziali di accesso se necessarie.

È possibile inviare la propria candidatura entro le ore 23.59 del 31 maggio 2020 compilando il modulo di iscrizione on-line. Non saranno accettate candidature oltre la data indicata.

Presentazione progetto

Il progetto della propria idea coreografica dovrà seguire le linee guida indicate:

Parte 1_ Idea di progetto (spunti concettuali e teorici dell’idea coreografica presentata e breve spiegazione della relativa dell’attuazione pratica).

Parte 2_ Sviluppo di un piano di produzione per le fasi di residenza. (Indicare un’ipotesi di piano di lavoro per ogni residenza, specificando il numero di persone che prenderanno parte alla residenza e su quale ambito del progetto si andrà principalmente a lavorare (tecnico, scenografico, coreografico).

Parte 3_ Presentazione di un primo piano economico per lo sviluppo e produzione dell’idea coreografica.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare il seguente indirizzo e-mail: dnappunticoreografici@gmail.com

Selezione

L’artista deve essere in grado di presentare oltre all’idea artistica e all’immaginario creativo, una visione concreta e pragmatica del proprio percorso indicando lo sviluppo del processo creativo e produttivo della propria idea coreografica.

L’artista vincitore dell’edizione 2020 dovrà mostrare, durante le fasi di residenza, una predisposizione e una vocazione allo scambio, una disponibilità a cogliere le opportunità offerte dai partner di DNAppunti e a un confronto con le comunità, così come la capacità di integrare questi stimoli con la propria visione autoriale.

La commissione (composta da un rappresentante di ogni partner) valuterà attraverso un meccanismo condiviso e paritario i progetti degli autori candidati e selezionerà un massimo di 4 coreografi che potranno presentare i loro appunti coreografici durante la serata finale a Roma l’1 novembre 2020 nell’ambito del Romaeuropa Festival. Le coreografie verranno valutate da una giuria esterna composta da esperti individuati dalle strutture partner. Al termine della presentazione la giuria di esperti proclamerà il progetto che otterrà il supporto per lo sviluppo della propria idea coreografica nell’anno 2021.

Durante la serata finale a Roma ciascuno degli artisti dovrà presentare un massimo di 15 minuti della coreografia proposta nella candidatura.

Sarà possibile introdurre il proprio lavoro prima dell’esecuzione della coreografia.

È prevista una dotazione tecnica di base per la presentazione dei progetti, offerta dal Festival Romaeuropa.

I progetti selezionati alla fase finale verranno comunicati entro la prima metà di luglio 2020 tramite i canali social, i siti web dei partner e il sito di DNAppunti coreografici.

Il giudizio della commissione di selezione e della giuria di esperti è insindacabile e inappellabile.

Fattori di merito per la selezione dei progetti candidati

Saranno considerati fattori di merito ai fini della selezione dei progetti candidati alla serata di presentazione DNAppunti coreografici:

  • presentare un percorso di lavoro sulla scrittura drammaturgica/coreutica che presenti elementi innovativi e originali;
  • presentare progetti nei quali sia chiaramente esposto un piano con specifiche fasi di lavoro, in relazione ai diversi luoghi di residenza e di programmazione offerti da DNAppunti;
  • presentare progetti che evidenzino una vocazione allo scambio, aperture e dialoghi con le comunità locali (pubblico, adolescenti, studenti), danzatori e coreografi del territorio.

Supporto allo sviluppo del progetto

Operaestate Festival/CSC Centro per la Scena Contemporanea del Comune di Bassano del Grappa s’impegna ad ospitare l’artista vincitore in una residenza coreografica della durata di 10 giorni (nel 2021)  e a coprire le relative spese di spazi prove, spese di viaggio e alloggio (con prima colazione) a Bassano del Grappa. Durante la residenza verranno organizzati incontri con il pubblico locale e la presentazione dello studio del progetto ospitato alla fine del periodo di ricerca coreografica.

Fondazione Romaeuropa s’impegna a prendere a carico per ogni coreografo, coreografa o collettivo selezionato una somma omnicomprensiva di 250,00 euro lorde per la presentazione a Roma l’1 novembre 2020 dei progetti selezionati in occasione della premiazione del vincitore di DNAppunti coreografici e a sostenere il progetto vincitore con l’assegnazione di un contributo alla ricerca di 1.500,00 euro e la presentazione del lavoro con una replica a cachet di 1.500,00 euro + scheda tecnica nel Festival 2021.

L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia-Romagna s’impegna ad ospitare l’artista o la formazione d’arte selezionata per una residenza coreografica presso il Teatro Dimora di Mondaino, della durata di 15 giorni, da realizzare nel 2021.

La residenza creativa prevede: alloggio gratuito presso la Casa Foresteria Arboreto; uso della dotazione tecnica del Teatro Dimora; collaborazione del tecnico per l’allestimento, lo smontaggio e l’eventuale prova aperta al termine della residenza; contributo economico da definire successivamente con l’amministratrice dell’Associazione culturale l’arboreto.

Nelle relazioni con la nostra comunità di riferimento sono previsti: un incontro con gli studenti e gli insegnanti di Mondaino e della Valconca per il progetto “La scuola elementare del teatro e della danza”; un incontro con un gruppo di osservatori composto da cittadini di Mondaino, studenti delle Università di Urbino e Bologna per il progetto, “Il pane quotidiano. Moltiplicazione degli sguardi”; una prova aperta al termine residenza da concordare diversi mesi prima della realizzazione della residenza creativa; altre iniziative di comunicazione e documentazione dell’attività: “Chiedi all’Artista” e “Figurine dell’Arboreto” che saranno maggiormente definite con successive e dettagliate comunicazioni direttamente con l’artista o la formazione d’arte che sarà selezionata. 

L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino si riserva inoltre la possibilità di condividere e mettere in dialogo l’attività di residenza con altri progetti, strutture e associazioni teatrali del territorio.

Gender Bender Festival inserisce il progetto selezionato nel programma 2021 del festival. Offre alla compagnia un cachet fino a 2.000,00 euro per 2 repliche, più la scheda tecnica e le spese di viaggio e alloggio, e ne promuove la visibilità presso il pubblico e gli operatori presenti. Inoltre, mette a disposizione dell’artista selezionato una serie di possibili attività utili per un’ulteriore messa a punto del lavoro: conversazioni con il pubblico e consulenze e feedback da parte degli operatori ospiti del festival.

Centro Nazionale di produzione Firenze – Compagnia Virgilio Sieni sostiene l’artista selezionato offrendo una residenza coreografica e la possibilità di presentare il progetto nell’autunno del 2021 con un contributo di 2.000,00 euro più la scheda tecnica e le spese di viaggio e alloggio per i componenti della compagnia. Alla fine della presentazione è previsto un incontro con il pubblico e gli operatori.

Triennale Milano Teatro sostiene l’artista o il collettivo selezionato offrendo una residenza coreografica a Milano, con opportunità di confronto artistico e supporto tecnico per lo sviluppo del lavoro. Offre inoltre la possibilità di presentare il progetto in Lombardia nel 2022 con un contributo di 2.000,00 euro più scheda tecnica.

La coreografa, il coreografo o il collettivo selezionato per l’edizione 2020 verrà contattato da un referente di ciascuna struttura per concordare i periodi di residenza e di presentazione del lavoro.

Redazione www.giornaledelladanza.com


Check Also

English National Ballet online – Manon – con Alina Cojocaru e Joseph Caley

English National Ballet ha lanciato Wednesday Watch Parties, con registrazioni complete delle esibizioni della compagnia ...

Casting online per il talent TV Mediaset: Amici

Come postato sulle pagine social ufficiali del programma, i casting online per la prossima edizione del talent TV “Amici” sono già ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi