Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / PROSPETTIVE01 – “Scampia Danza”: un progetto di Bruna Ferace

PROSPETTIVE01 – “Scampia Danza”: un progetto di Bruna Ferace

SCAMPIA DANZA
Bruna Ferace
Direttrice Artistica del Progetto “Scampia Danza”

“Prospettive01” è una rubrica rivolta ad artisti e contesti che rappresentano un mondo di talenti in continua evoluzione. Ideata e curata da Lorena Coppola, la rubrica si propone di raccogliere una serie di interviste e di articoli mirati a dar voce e spazio a tutte le fasce creative del mondo coreutico che costituiscono giovani realtà in via di sviluppo ed espansione, progetti innovativi, o realtà già consolidate, di spiccato talento, meritevoli di attenzione. Un luogo di rivelazione e di incontro di nuove prospettive.

Quando si parla di Scampia, spesso si pensa solo ad un tessuto urbano problematico, quasi impenetrabile, ma vi sono iniziative in grado di dimostrare che in realtà esiste una grande apertura alla cultura e all’arte. Il Progetto “Scampia Danza” di cui Bruna Ferace è ideatrice e direttrice artistica è certamente uno di questi.  

Come nasce l’idea del progetto “Scampia Danza”?

Il progetto nasce per esigenza di vivere una realtà “diversa” da quella che normalmente vivo.

Quali sono gli obiettivi che si prefigge?

Ho scelto di poter vivere questa esperienza coi bimbi di Scampia per far emergere ciò che di buono, e sicuramente c’è, è sopito in loro, perché vivono in un contesto familiare e sociale che ha delle evidenti problematiche. Il mio intento è dare loro una opportunità lavorativa, dopo un percorso formativo, nel mondo della danza.

Può definirsi un progetto pionieristico?

Sì, decisamente.

Di sicuro è un progetto che potremmo definire “esclusivo”?

No, nel mio ambito professionale ci sono altri colleghi che hanno avuto o hanno la mia stessa idea.

Qual è stata la risposta immediata sul territorio?

Direi abbastanza positiva. I bimbi frequentano con piacere anche divertendoci.

Le principali difficoltà incontrate sinora?

Eh beh, tante… L’utilizzo della lingua italiana sostituito dal nostro dialetto, atteggiamenti volti all’intimidazione di soggetti più grandi verso i più piccoli o verso le femminucce… Il rispetto verso gli adulti, quindi anche verso di me come insegnante… Tutte cose che piano piano stanno imparando, perché la danza è anche questo, disciplina-ordine-precisione, ma devo dire che, avvicinati con dolcezza, come cerco di pormi, rispondono affettuosamente con abbracci e baci e da ciò mi rendo conto che possiamo superare tutto.

La danza può essere un obiettivo di rivalutazione e valorizzazione sociale?

Si, sicuramente.

E può essere un’alternativa?

Alla loro vita attuale, certamente.

Può riportarci delle testimonianze dirette dei ragazzi?

Domanda: Vi piace danzare? Risposta : Siiiiiiiiiiii

Andrea: Vieni sempre maestra! 

Sharon: Io voglio ballare sempre.

Shadé: A me piace un sacco la danza.

Enzo: Pure a me!

E… potremmo andare avanti con tutti. 

Li vedo felici! Di certo quell’ora che viviamo insieme, sono impegnati a “costruire” quel che può essere il loro futuro, poi… Chi vivrà vedrà!!!

    Lorena Coppola

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Le dodici cose che solo i ballerini possono capire

Chi ha ballato nella sua vita, professionalmente o a livello amatoriale ma con passione, lo ...

Butoh

Butoh Festival Amsterdam: al via la IV edizione

Il 9 e il 10 ottobre 2020 Amsterdam ospiterà il Butoh International Festival, evento attesissimo ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi