Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Balletto di Roma (page 3)

Tag Archives: Balletto di Roma

Essenza e passione: intervista a Josè Perez

Josè Perez, nasce all’Havana (Cuba) nel 1976. Inizia i suoi studi alla Scuola Nazionale “Alejo Carpentier”. Si diploma nel 1996, dopo aver frequentato il “Nivel Mediio” al Teatro Garcia Lorca, con la qualifica di “Ballerino ed insegnante di danza classica”. Nell’estate del 1996 viene invitato in Italia per partecipare al “Concorso Giovani Talenti”, lo vince e viene scritturato dalla “Compagnia del Teatro Nuovo” di Torino con la qualifica di “Solista”. Dopo aver ballato per alcuni mesi con la “Compagnia Nazionale Cubana”, decide di lasciare il suo paese per trasferirsi in Brasile. Nello stesso anno vince la medaglia d’oro al “Concorso Internazionale di Balletto” dell’Havana ed un’altra al “Grand Prix Uneal”. Nel 1997 vincitore del premio al “Festival Internacional de Brasilia”. Nel 1998 si trasferisce in Germania, iniziando così la sua carriera di primo ballerino all’Opera di Dresda. Nel 2003 riceve il “Mary Wigman Price” come miglior ballerino dell’anno. Nel luglio del 2003 entra a far parte delle stelle dello “Scottish Ballet”. Nel marzo del 2004 viene invitato, per i suoi meriti artistici, alla trasmissione italiana “Amici di Maria De Filippi” e a Roma riceve il “Premio Gino Tani” per le sue straordinarie doti di ballerino classico. Sempre nel 2004 viene ...

Read More »

Il “Bolero” del CollettivO CineticO debutta a Civitanova Danza

Il “Bolero” del CollettivO CineticO debutta a Civitanova Danza

  Sabato 15 luglio alle ore 21:30 debutta in prima assoluta al Festival Civitanova Danza 2017 BOLERO / the head down tribe, ultima creazione firmata da Francesca Pennini, coreografa e regista del CollettivO CineticO, in scena al Teatro Rossini dell’omonima città marchigiana e ispirata al celebre capolavoro di Maurice Ravel. L’opera fa parte di BOLERO TRIP – TIC, un trittico coreografico che costituisce la nuova produzione del Balletto di Roma, i cui danzatori ne sono – naturalmente – interpreti in palcoscenico. Al fianco, dunque, di Pennini vi sono anche Giorgia Nardin e Chiara Frigo, alle quali è stata affidata la rivisitazione della partitura coreografica rispettivamente de L’Après-midi d’un Faune (sulla musica originale di Claude Debussy) e della Suite Bergamasque (sempre sulle musiche di Debussy). Il genio creativo di Pennini, come di consueto, è affiancato dalla bravura di Angelo Pedroni in qualità di dramaturg, a cui si aggiunge quella di Emanuele De Maria per le luci, di Concetta Assennato per la realizzazione dei costumi, nonché dei danzatori del Balletto di Roma (Francesco Saverio Cavaliere, Roberta De Simone, Monika Lepisto, Fabio Novembrini, Luca Pannacci, Eleonora Peperoni, Valentina Pierini, Eleonora Pifferi, Roberta Racis e Raffaele Scicchitano) per la ben distinta qualità tecnico-performativa. È moltiplicazione. È ...

Read More »

Un mese di danza con la terza edizione di Vignale Monferrato Festival

Dal 23 giugno al 23 luglio 2017, la terza edizione di Vignale Monferrato Festival animerà le città di Vignale, Casale e Moncalvo con cinque fine settimana di spettacoli di alta qualità, che raccontano la danza contemporanea e le sue contaminazioni, in un connubio tra turismo e cultura capace di coinvolgere ogni tipologia di pubblico. Promosso da Piemonte dal Vivo e Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, sostenuto da Fondazione CRT e Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, e avvalendosi della consulenza artistica di Gigi Cristoforetti, il Festival propone due prime nazionali, cinque prime regionali e due progetti site specific in piazze, castelli, palazzi e chiese, incorniciati dallo straordinario paesaggio vitivinicolo riconosciuto patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. A inaugurare la manifestazione sarà il Balletto di Roma con un Giulietta e Romeo completamente rinnovato nell’allestimento e nel cast, in prima regionale. Seguiranno numerosi spettacoli imperdibili , come Marée Basse dei francesi Sacékripa, Nonada della compagnia belga du Chaos, Copyleft di Garage29, il giapponese Hisashi Watanabe con Inverted tree, Lava Bubbles di Roberto Zappalà e molti altri performer. A chiudere il Festival il 23 luglio, un momento aperto a tutti con i Tre Martelli, gruppo piemontese attivo dal 1977, a cui seguono i giovani Pitularita Trio, con brani originali della ...

Read More »

Il Balletto di Roma al Quirino con l’eterno “Giulietta e Romeo”

Torna in un riallestimento pensato da Fabrizio Monteverde stesso, il celebre titolo di Balletto di Roma Giulietta e Romeo; una creazione che segue fedelmente il testo di Shakespeare e la celebre partitura di Prokovief, e che riesce comunque ad essere, secondo anche le critiche dell’epoca, straordinariamente e meravigliosamente “asciutta”. Proprio questo è l’aggettivo più adatto alla vocazione di Monteverde ad indagare fino all’essenza centrale e all’essenzialità anche le storie e le emozioni più ampie e senza confini. La vicenda di Monteverde si sposta dalla fair Verona a un paese italiano mediterraneo – che incarna anche un qualsiasi sud – tra tradizioni, leggi furibonde e inesorabili, sentimenti di odio e di amore sublimi, divisi tra bellezza e ferocia. Ad esasperare ancora di più le emozioni dei personaggi, anche il tempo in cui si muovono: non più un medioevo giocoso ed esotico come quello Shakespeariano, non più un medioevo romantico come quello ottocentesco, ma il secondo dopoguerra del Novecento, con tutte le sue tensioni tra tradizionalismo e spinta a ricostruire e rinnovare. Il muro decrepito, accumulo di macerie, indica la tragedia lasciata alle spalle: un conflitto mondiale che ha cancellato per sempre “l’età dell’innocenza”, ribaltando schemi morali e convenzioni e annientando energie ...

Read More »

I classici tra rivoluzione e ricordi: intervista a Fabrizio Monteverde

Fabrizio Monteverde inizia la propria attività artistica nel 1976 come attore e aiuto regista di Muzzi Loffredo nello spettacolo “Un giorno Lucifero” presentato al Festival di Spoleto e al Piccolo Teatro di Milano. Parallelamente al lavoro in teatro inizia a studiare danza presso il Centro Professionale Danza Contemporanea di Roma, perfezionandosi in seguito con maestri come Carolyn Carlson, Moses Pendleton, Alan Sener, Bruno Dizien, Roberta Garrison, Peter Goss e Daniel Lewis. Lavora con G. Cobelli nell’“Orfeo” di Sartorio, con P. Pieralli in “Giulia round Giulia” su musiche di S. Bussotti per il Festival di Avignone, con A. Rostagno in “Corpus Alienum” di B. Maderna al Maggio Musicale Fiorentino. Nel 1982 danza nella Compagnia Teatrodanza Contemporanea di Roma diretta da Elsa Piperno e Joseph Fontano. Nel 1984 si trasferisce a Parigi dove perfeziona gli studi di danza contemporanea. Tornato a Roma nel 1985, allestisce su commissione del Teatro Spazio Zero di Roma lo spettacolo “Bagni Acerbi” che lo colloca subito tra i nuovi nomi della coreografia italiana. Da questa esperienza nasce la Compagnia Baltica di cui è direttore fino al 1992. Nel 1988 inizia la collaborazione con il Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini; per la compagnia crea il brano ...

Read More »

A Milano il Balletto di Roma con l’intenso “Giulietta e Romeo” di Fabrizio Monteverde

Dal 23 marzo al 26 marzo 2017, il Teatro Carcano di Milano ospita il Balletto di Roma con Giulietta e Romeo, balletto in due atti ispirato alla tragedia di William Shakespeare, regia e coreografia Fabrizio Monteverde, musiche Sergej Prokof’ev. A quasi trent’anni dalla sua creazione (il debutto risale al 1989), la Compagnia del Balletto di Roma torna in scena con la versione rinnovata di una delle sue produzioni di maggior successo, il racconto romantico e insieme struggente di un amore impossibile. Forte di un linguaggio coreografico appassionato, stilisticamente ed esteticamente impetuoso, l’originale riscrittura di Monteverde esprime la parte più cinica dell’opera di Shakespeare, dando vita a una narrazione essenziale ma intensa, poetica e insieme crudele, che scopre infine nell’amore un sentimento più elevato, in grado di placare odio e desiderio di vendetta. Sul palcoscenico gli straordinari danzatori della compagnia, Luca Pannacci (Romeo), Azzurra Schena (Giulietta), Raffaele Schicchitano, Adrian Marcos Becerra, Francesco Saverio Cavaliere, Roberta De Simone, Monika Lepisto, Stefano Zumpano, Valentina Pierini, Eleonora Pifferi, Dino Amante, Eleonora Peperoni. ORARI & INFO 23 e 25 marzo 2017, ore 20.30 24 marzo 2017, ore 19.30 26 marzo 2017, ore 16.00 Teatro Carcano Corso di Porta Romana, 63 20122 Milano Biglietteria: +39 02 55181377- 02 ...

Read More »

«Io sono l’insieme di tutte le mie esperienze formative e memorie». Intervista a Fabrizio Monteverde

  Approcciatosi alla danza grazie al Centro Professionale Danza Contemporanea di Roma negli anni ’70, di pari passo a un emergente debutto nel mondo del teatro, Fabrizio Monteverde si forma nelle aule di grandi Maestri del calibro di Carolyn Carson, Moses Pendleton e Daniel Lewis – per citarne solo alcuni – passando, inoltre, per Parigi, in cui consegue una lezione di “scuola di vita” davvero indimenticabile. Al suo rientro in Italia, nel 1985, ha inizio la sua carriera da coreografo presso il Teatro Spazio Zero di Lisi e Silvana Natoli, col quale fa il suo “debutto in società” nella scena della danza contemporanea. Tra le numerose collaborazioni, datate fino ai nostri giorni, sicuramente da ricordare il Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini e il Balletto di Roma, del quale è coreografo associato dal 2015.   Il suo esordio nel mondo delle arti performative avviene in ambito teatrale (“Un giorno Lucifero” – 1976), esordio a cui parallelamente segue la formazione di danza presso il Centro Professionale Danza Contemporanea di Roma. Cosa l’ha spinto ad abbracciare quest’ulteriore arte scenica? Il mio primo approccio al mondo della danza è avvenuto prima di tutto per un’esigenza: in quegli anni “fare teatro” significava anche ...

Read More »

“Giulietta e Romeo”: amor vincit omnia, sempre e comunque

“Giulietta e Romeo”: amor vincit omnia, sempre e comunque

  È rincuorante, a volte, percepire come lo scorrere del tempo non lenisca affatto l’essenza di un’opera d’arte, come ad esempio una coreografia. Pensare, dunque, che lo spettacolo Giulietta e Romeo, creato da Fabrizio Monteverde e andato in scena lo scorso 25 febbraio al Teatro Il Celebrazioni di Bologna, conversi in maniera intatta la sua verve e comunichi perfettamente il suo messaggio dal lontano 1987 è senza dubbio la conferma di come un capolavoro riesca a essere davvero eterno. Nonostante il titolo shakespeariano sia stato “rovesciato”, come a incanalare la massima attenzione sulla protagonista, il primo occhio di bue è tutto per Romeo, un giovane uomo in abiti ben più contemporanei degli sfarzosi quattro o ottocenteschi, tanto elegante nella sua scioltezza quanto penetrante nell’espressività. Le note di Sergej Prokof’ev sembrano scivolare tra le pieghe dei calzoni così come fluire oltre le dita delle mani. La scena è tutta sua, fino all’ultimo minuto dell’intero spettacolo, in cui difficilmente gli altri personaggi riusciranno a pareggiarne il lustro. Il corpo di ballo del Balletto di Roma, infatti, denota nelle coreografie d’insieme qualche sbavatura, dispersa facilmente nei gesti di frenesia, di delirio che connotano un’ambientazione calda, mediterranea, il cui climax sensoriale ascendente raggiunge il ...

Read More »

“Paradox”: un’esplorazione del concetto di “genere”

“Paradox”: un’esplorazione del concetto di “genere”

Venerdì 17 febbraio 2017 al Teatro Goldoni di Venezia quarto appuntamento con EVOLUZIONI, la Stagione di Danza promossa dal Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale. In scena Paradox, una produzione Balletto di Roma, frutto di un rinnovato percorso di ricerca coreografica, portato avanti dal direttore artistico Roberto Casarotto. Paradox, che ha debuttato con successo l’anno scorso al Belgrade Dance Festival, è una serata dedicata all’indagine del concetto di “genere”, da parte dei due coreografi Itamar Serussi Sahar e Paolo Mangiola: due sguardi distanti per colori e prospettive, accomunati dall’universale strumento di comunicazione della danza e rappresentati attraverso le abilità tecniche e interpretative dell’ensemble del Balletto di Roma. Protagonisti di Paradox, che è stata la creazione di apertura del nuovo progetto artistico dello storico gruppo romano, sono il coreografo di origine israeliana Itamar Serussi Sahar, già danzatore per Batsheva Dance Company e resident coreographer di Scapino Ballet, e Paolo Mangiola, autore per Royal Ballet e Wayne McGregor | Random Dance e coreografo associato del Balletto di Roma. Provenienti da percorsi formativi differenti, Serussi e Mangiola scelgono di esplorare le storie e gli esiti di un universo diviso in due, calando gli interpreti in un ideale stato di separazione dei generi. ...

Read More »

“Paradox”, un trittico di danza per i nonsensi della società

“Paradox”, un trittico di danza per i nonsensi della società

  È sempre bello comprendere come la danza contemporanea, soprattutto quella ideata e coreografata da artisti di ultima generazione, prenda in esame una “faccia” della società odierna e la trasformi in una vera e propria opera d’arte, pregna di un messaggio profondo e imperturbabile. Proprio come nel caso di Paradox, spettacolo prodotto e performato dal Balletto di Roma in scena il prossimo 17 febbraio alle ore 20:30 al Teatro Goldoni di Venezia, nonché il 19 febbraio alle ore 17 al Teatro Nuovo di Verona. Sotto la direzione di Roberto Casarotto, Paradox si presenta al pubblico come un trittico di coreografie, firmate da due artisti di fama indiscussa, lontani nell’estrazione geografica ma alquanto vicini riguardo a genio creativo: l’israeliano Itamar Serussi Sahar, autore di Sycho  e di Tefer, e il nostro conterraneo Paolo Mangiola, creatore di Fem, opera realizzata in collaborazione con le danzatrici partecipanti all’azione scenica. Il percorso formativo di entrambi i coreografi differisce moltissimo, dato che il primo è stato danzatore della Batsheva Dance Company ed è a tutt’oggi il resident choreographer dello Scapino Ballet Rotterdam, mentre il secondo è autore per il Royal Ballet e WayneMcGregor | Random Dance, nonché coreografo associato per lo stesso Balletto di Roma; ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi