Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Bassano del Grappa

Tag Archives: Bassano del Grappa

Di poesia, acqua e danza contemporanea: incontro con Carolyn Carlson

“Pascal!” è questa la prima parola che sentiamo pronunciare a Carolyn Carlson entrando al Teatro Remondini di Bassano del Grappa, dove si è esibita nell’ambito di Operaestate. Noi stiamo sbirciando eccezionalmente le sue prove, lei si sta rivolgendo a uno dei tecnici, che deve essere preciso al millesimo di secondo con la musica. Perché se c’è una cosa sicura, è che Carolyn Carlson ha una visione precisa di quello che vuole creare e su come metterlo in scena, e infatti, dopo aver provato l’assolo Immersion che la vede interprete, aggiunge: “non applaudite, per favore, non andava bene”. Precisa come se avesse un sguardo esterno che le permette di criticare il proprio lavoro, ma anche estremamente generosa: la devono trascinare via dall’incontro con i giornalisti (un incontro casuale, perché lei stessa non voleva lasciarci andare senza almeno due parole, e al quale eravamo presenti insieme a due colleghe, curatrici di blog di danza), lavora instancabilmente con i propri danzatori, e infine decide anche di incontrare il pubblico dopo lo spettacolo.  Perché Carolyn Carlson vuole una danza che vada incontro al pubblico, e risponda a un’esigenza che il pubblico stesso ancora non sa di avere: “prima di tutto bisogna coinvolgere le persone, ...

Read More »

Operaestate Festival Veneto 2014: in caduta libera con Sharon Fridman

Il 13 agosto 2014 dalle ore 21:00 a Castello Ezzelino (Bassano del Grappa – VI), assisteremo a Free Fall, coreografia ‘verticale’ di Sharon Fridman, acclamato coreografo di danza contemporanea che torna ad Operaestate Festival Veneto 2014 con una nuova creazione, costruita sui due fondamenti elementi del suo lavoro di studio e ricerca: il contatto e la caduta, ossia il flusso di energia interna che nasce dal contatto e si proietta negli slanci e nelle cadute. Sharon Fridman, nato nel 1986 a Hadrea, in Israele, arriva in Spagna nel 2006 come coordinatore artistico della Mayumana Dance Company (gruppo di danzatori israeliani che si esibiscono in coreografie che combinano danza, canzoni e percussioni) e decide di stabilirvisi, dando vita alla compagnia Progetti in movimento, da lui stesso definita come uno spazio aperto a progetti di danza nuovi e non convenzionali, un luogo dove dar vita a scambi e dialogo, al fine di conoscere le molte sfaccettature che la danza può avere. Free Fall viene presentata da sei danzatori della compagnia di Fridman assieme a 15 performer appartenenti a Nolimita-c-tion, rete di insegnanti di danza contemporanea finalizzata a creare sinergie artistiche e culturali e al Progetto LIFT, dedicato alla formazione professionale internazionale per giovani ...

Read More »

Alchimia di elementi con i Momix a Bassano del Grappa

Dal 1 al 3 agosto 2014, al PalaBassano di Bassano del Grappa (VI) tornano i Momix con Alchemy, spettacolo proposto nell’ambito di Operaestate Festival Veneto, promosso dalla città di Bassano del Grappa con la Regione Veneto, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le Province di Vicenza e Treviso, la Camera di Commercio di Vicenza. Come sempre, grande attesa da parte del pubblico per vedere le performance dei Momix, capaci di innovare e invertire ogni logica cinetica, con corpi in continua metamorfosi, che si esprimono in uno stile giocoso, acrobatico e autoironico. I Momix nascono dall’idea di Moses Pendleton danzatore e coreografo statunitense, che grazie alla freschezza, l’inventiva e l’esuberanza delle sue coreografie e delle sue performance, ha dato vita a un progetto artistico capace di trasformare i corpi in forme astratte originali, creare giochi di luci spettacolari e appassionare così il pubblico di tutto il mondo, rendendo ogni esibizione un vero e proprio evento irripetibile. Alchemy è l’ultimo lavoro di Pendleton dedicato agli antichi rituali degli alchimisti che, aiutati da forze soprannaturali e riti segreti, cercavano di ottenere la formula dell’elisir di lunga vita o dell’oro. Con questa performance straordinaria, i Momix regalano uno spettacolo ...

Read More »

Rendere visibili i legami invisibili: la sfida della danza contemporanea a OperaEstate B.Motion

Torniamo ad occuparci di OperaEstate, Festival che coinvolge il territorio di Bassano del Grappa e altri 39 dei comuni limitrofi per mettere in scena opere teatrali e di danza, oltre a concerti e film. Nel cartellone non mancano le espressioni più all’avanguardia della danza e del teatro  contemporanei, cui viene dedicata un’apposita sezione, denominata B.Motion, che quest’anno ospita 35 spettacoli, di cui 17 prime italiane, dal 21 al 30 agosto. Questa sezione del festival nasce da una sinergia con più realtà di ricerca, tra cui il CSC, Casa della Danza, membro dell’European Dancehouse Network; e il progetto Anticorpi XL, network dedicato alla danza d’autore emergente. Non mancano i legami europei, che quest’anno si concentrano sull’Olanda, grazie al progetto Olandiamo in Veneto, promosso dal Performing Arts Fund e dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi. La sezione di danza segue quest’anno il tema “visibile e invisibile”, dove saranno i corpi dei danzatori a dover rendere visibili le relazioni che normalmente sono invisibili. Partiamo così con i legami tra uomo e donna e le piccole azioni quotidiane in All dressed up with nowhere to go di Giorgia Nardin, continuando con il legame con il sacro e le divinità, con la performance (in prima ...

Read More »

Opera Estate Festival 2014: da coreografie d’autore a legami tra corpo, danza e territorio

È stato presentato lo scorso 29 maggio al Teatro La Fenice di Venezia il programma di Opera Estate – Festival Veneto, che coinvolge Bassano del Grappa e altre 39 cittadine della zona, le quali mettono a disposizione i loro luoghi più belli per eventi di danza, teatro, musica e cinema. Il circuito principale del Festival quest’anno è diviso in due temi:  Coreografie d’autore e Architetture del corpo, ed ospita molti giovani artisti italiani (altrettanti confluiranno nella sezione B.Motion, di cui ci occuperemo presto) ed europei, soprattutto olandesi, grazie al progetto Ollandiamo in Veneto, che punta il riflettore sulla scena contemporanea olandese. Per coreografie d’autore quest’anno gli ospiti saranno Ed Wubbe, Sharon Fridman (con la coreografia Free Fall), Moses Pendelton (con la creazione Alchemy dei Momix, in scena i primi di agosto) e Chris Haring. Ad aprire il festival l’atteso Scapino Ballet, che manca sulle scene italiane, e che presenta la nuova creazione del direttore artistico Ed Wubbe intitolata Pearl, balletto in cui i virtuosismi classici richiesti ai quattordici danzatori in scena e la coreografia audacemente contemporanea tipica del coreografo raccontano il mondo barocco, su musica eseguita dal vivo dall’ensemble Combattimento Consort di Amsterdam. Chris Haring, Leone d’Oro alla Biennale Danza ...

Read More »

Compagnia Virgilio Sieni in scena con Suites Bach

  Compagnia Virgilio Sieni, in occasione dell’edizione 2013 del festival Operaestate, presenta Suites Bach, una creazione del coreografo Virgilio Sieni (attuale direttore della Biennale Danza). Suites Bach è un’opera coreografica evocativa: il corpo, il gesto e la dinamica collaborano in una danza che vuole ricordare e celebrare 11 tragici avvenimenti accaduti nei conflitti recenti: Sarajevo, Kigali in Rwanda, Srebrenica, Tel Aviv, Jenin, Baghdad, Istanbul, Beslan, Gaza, Andijan e Kabul; 11 coreografie che sfociano nel gesto del dolore e della pittura, 11 date emblematiche raccolte intorno agli 11 brani che compongono le 3 Sonate di J.S.Bach. “L’attenzione torna quindi alla questione del corpo, al suo significato, alla sua complessità e attualità. La sola risposta che si offre è ancora quella rivolta allo sguardo del pittore del ‘300: la sublimazione della tragedia nella trasfigurazione artistica senza commento, che coinvolge insieme l’umano e il sacro, il singolare e l’universale. Le 11 danze che si succedono hanno l’aspetto di ballate; allo stesso tempo sono una continua dedica in memoria, riferita agli eventi che segnano iconograficamente il tessuto coreografico.”  Con coreografie di Virgilio Sieni, interpretate da Giulia Mureddu, Sara Sguotti, Jari Boldrini e Nicola Cisternino; musiche di J.S. Bach Tre Sonate per viola e pianoforte (BWV 1027, 1028, 1029) eseguite dal vivo da Mariodavide Leonardi (viola) e Alessia Zanghì ...

Read More »

La danza contemporanea di Aldes in scena a Bassano

Prosegue con successo la serie di appuntamenti proprosti dall’Operaestate Festival Veneto, che per la sua trentunesima edizione occupa per un totale di quattrocento serate di spettacoli ville, castelli, parchi, palazzi e musei di trentacinque città venete, chiamando a raccolta artisti da ogni parte del mondo per dare a un pubblico che sia il più vasto possibile la possibilità di avere esperienza diretta di una produzione artistica che spazia dal teatro contemporaneo alla nuova danza internazionale, passando per musica lirica, classica e jazz, cinema d’autore e tanto altro. Il prossimo appuntamento da segnalare è lo spettacolo di una delle compagnie storiche della danza contemporanea italiana, la Compagnia Aldes di Roberto Castello, per la prima volta al festival con un programma che propone, nello stile di Aldes, sperimentazione coreografica tra danza, installazioni, manifestazioni e video sul corpo e sulla sua rappresentazione. I tre brani in programma sono un solo e due nuove creazioni che seguono la fortunata esperienza televisiva di Vieni via con me (Fabio Fazio e Roberto Saviano, Raitre): il duo 18 e il quintetto Carne trita. Quest’ultimo, presentato in prima assoluta, è un concerto in tre parti per cinque corpi (Ivelice Brown, Fabio Pagano, Giselda Ranieri, Irene Russolillo e Lorenzo ...

Read More »

Operaestate Festival Veneto: tra i protagonisti la bella danza internazionale

Operaestate Festival Veneto festeggia quest’anno le 31 candeline con un’edizione che partirà dal 29 giugno per proseguire fino al 3 settembre con la partecipazione di 35 città a partire da Bassano del Grappa e 400 spettacoli che avranno come scenario ville, castelli, musei, parchi e palazzi. Marino Zorzato, vicepresidente e assessore alla cultura della Regione Veneto ha spiegato così lo spirito di Operaestate : “Anche questo avvenimento mi dà modo di ricordare una sfida che mi auguro ci vedrà impegnati tutti: la candidatura di Venezia, del Veneto e del Nordest a Capitale Europea della Cultura 2019.[…] Ci sentiamo protagonisti di questa iniziativa  che continuiamo a sostenere nonostante i noti problemi di natura economica che affliggono tutte le pubbliche amministrazioni, in considerazione del suo valore culturale intrinseco, ma anche per essere uno dei progetti capaci di promuove e valorizzare in modo originale ed efficace il nostro territorio”. Il Festival ospiterà artisti della danza, del teatro, della musica e del cinema provenienti da tutto il mondo che contribuiranno alla tematica di questa edizione che mira allo studio della realtà che ci circonda. Si comincia il 1° luglio a Modigliano Veneto con A Piede libero, tre giorni di eventi, worshop e spettacoli a ...

Read More »

Il CSC Garage Nardini di Bassano del Grappa nell’European Dancehouse Network

L’European Dancehouse Network, prestigiosa rete europea delle Case della Danza, accoglie al suo interno il Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa. L’obiettivo dell’E.D.N. è quello di promuovere e sostenere lo sviluppo professionale dei danzatori e la danza stessa come forma d’arte. La Casa di Danza veneta è la prima italiana ad entrare a far parte del network europeo che annovera al suo interno i più rinomati centri europei di danza contemporanea. La città di Bassano del Grappa diventa dunque centro di scambi d’arte e culturali, grazie anche ad importanti progetti artistici, come ad esempio il Choreoram, un piano internazionale di ricerca per coreografi nato nel 2008 anno in cui viene anche acquisito da British Council come progetto pilota nel Creative Network Program. In questo progetto sono sei i centri impegnati a offrire agli artisti, provenienti dai diversi paesi coinvolti, un percorso di otto mesi di studio e ricerca applicata nell’ambito del processo creativo della danza contemporanea: Operaestae Festival Veneto/CSC Regione Veneto, The Place di Londra, Dansateliers di Rotterdam, Dansescenen di Copenaghen, Paso a-2/Certamen Coreografico de Madrid, Dance Week Festival/Zagreb Dance Center. I coreografi partecipano a workshop, residenze creative, rassegne di spettacoli, sessioni di tutoraggio individuale e di ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi