Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: George Balanchine (page 5)

Tag Archives: George Balanchine

Anche le trasferte di luglio nel segno di Balanchine con Sogno di una notte di mezza estate

Dopo aver presentato con grande successo in tour a Parma e Lodz gli Smeraldi, i Rubini e  i Diamanti che compongono Jewels, anche nel mese di luglio le trasferte del balletto scaligero saranno dedicate a Gorge Balanchine. Protagonista sarà Sogno di una notte di mezza estate, che la compagnia presenterà in due cornici all’aperto: il 9 luglio a San Guido di Bolgheri, per la serata di apertura dell’edizione 2011 di Bolgheri Melody, nell’Arena Mario Incisa della Rocchetta, struttura en plein air che può ospitare sino a 5000 posti, e  il 13 luglio a Como, all’interno del Festival Como Città della Musica, nel parco di Villa Olmo. Le due recite, che verranno realizzate con musica registrata, rinnovano la speciale opportunità di coinvolgimento delle scuole di danza locali: la parte dei piccoli elfi nello spettacolo sarà interpretata, grazie alla collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni, dagli allievi delle scuole di danza di Livorno. In scena i primi ballerini e i solisti che hanno rappresentato nel mondo questa produzione, ma anche i nuovi interpreti che per la prima volta, nelle recenti recite scaligere e nelle ultime trasferte, hanno rivestito i ruoli principali: nel ruolo di Titania Marta Romagna (9 luglio) e Francesca Podini (13 luglio); Antonino ...

Read More »

Festival di Lodz: il corpo di ballo della Scala approda in Polonia con “Jewels”

Dopo i successi delle date italiane, la nuova produzione del Teatro alla Scala presentata il 12 maggio scorso approda in Polonia: il trittico dedicato alle pietre preziose firmato Balanchine chiuderà stasera 4 e domani 5 giungo la ventunesima edizione del Festival di Lodz, il più grande e prestigioso evento in Polonia dedicato alla danza, che vede fra le altre compagnie in programma quest’anno Sylvie Guillem e Russell Maliphant, il Béjart Ballet Lausanne, il Royal Ballet of Flanders e la Akram Khan Company. Un ritorno atteso, quello del balletto scaligero in Polonia: dalle sue ultime trasferte sono infatti trascorsi ormai oltre dieci anni (nel 1999 fu a Varsavia con Giselle di Mats Ek e nel 2000 a Cracovia con Il Grande Gatsby di André Prokovsky). Per l’occasione, protagonista sarà Jewels, con i suoi colori e la sua geometrica perfezione coreografica, in perfetta fusione con le essenze musicali di Fauré, Stravinskij e Čajkovskij eseguite dall’ Orchestra del Teatr Wielki di Lodz sotto la direzione di Alessandro Ferrari. Forte del successo seguito alle recite della Scala , alcune delle quali hanno visto aggiungersi al già ricco cast di étoiles anche Polina Semionova, Jewels ha proseguito la sua tournée italiana a Parma, dove ha ...

Read More »

I Gioielli di George Balanchine al Teatro alla Scala di Milano

È stato presentato a New York nell’aprile del 1967, un balletto in tre atti senza una traccia narrativa portante se non il tema stesso dell’opera, le pietre preziose, smeraldi, rubini e diamanti, Jewels di George Balanchine. Sarà in scena dal 12 al 26 maggio al Teatro alla Scala di Milano e sarà interpretato da altrettanti gioielli della danza del calibro di Roberto Bolle, Leonid Sarafanov, Alina Somova, Polina Semionova, Guillame Coté. L’idea di questo balletto nasce dall’incontro tra Balanchine ed il gioielliere Claude Arpels ed il coreografo, che non aveva mai nascosto il suo interesse per le pietre preziose pensò bene di portarle in scena curando nei minimi particolari la riproduzione dei gioielli che vennero applicati nei costumi di scena. Ogni momento di Jewels è un omaggio ad una pietra e per ogni gemma Balanchine ha voluto una musica che la rappresentasse degnamente, ha affidato dunque i diamanti a Cajkovskij, i rubini a Stravinskij e gli smeraldi a Fauré. Ogni atto ha una propria atmosfera, Emeralds è un richiamo alle danze dell’800 del romanticismo francese proposto con due coppie principali, 3 solisti e 10 ballerine, Rubies, a volte presentato anche come balletto a sé stante con il titolo di Capriccio, ...

Read More »

Il Teatro Salieri di Legnago conclude la stagione con una serata speciale dedicata a George Balanchine

“Guardate la musica e ascoltate la danza”: come non mai, le parole di George Balanchine faranno da eco ai passi del Balletto del Teatro Nazionale della Georgia, compagnia che chiuderà la stagione del Teatro Salieri di Legnago, piccola cittadina in provincia di Verona. Una serata speciale, dedicata proprio ed unicamente a Mister B.: interpretate proprio dai danzatori della compagnia georgiana, verranno messe in scena le coreografie più belle, quali Serenade,  Mozartiana, entrambe su musiche di Caikovskij; e Duo Concertant, su musica di Stravinskij. Nina Ananiashvili, già principal dell’American Ballet Theatre e ora direttrice del Balletto Nazionale della Georgia, danzerà in Mozartiana. La direttrice e ballerina ha il merito di aver  affiancato allo stile classico della Compagnia, fondata ancora nell’Ottocento, altri stili coreografici, tra cui quello del sommo George Balanchine. Oggi sono ben dieci le sue coreografie entrate nel repertorio del gruppo georgiano; tra l’altro, l’autorizzazione a presentarle non viene rilasciata facilmente dal Balanchine Trust di New York. Le coreografie  presentate al Salieri dal Balletto  georgiano  sono su musiche di Caikovskij e di Stravinskij, due autori con cui Balanchine fu più in sintonia. Sono, inoltre, espressione di tre periodi diversi della creatività del coreografo: Serenade è del 1934 e, come lui ...

Read More »

L’omaggio del Balletto del Teatro Nazionale della Georgia a Balanchine in scena a Legnago

Ultimo appuntamento con la danza al Teatro Salieri: sabato 30 aprile il palco di Legnago ospiterà il Balletto del Teatro Nazionale della Georgia in una serata dedicata al grande maestro del Novecento George Balanchine. In scaletta tre coreografie, due (Serenade, Mozartiana) su musiche di Tchaikovsky  e una (Duo Concertant) su musica di Stravinsky. Si tratta di un evento esclusivo e al contempo di una chiusura degna di un’eccezionale stagione di danza, quale è stata quella proposta dal Teatro Salieri, durante la quale si sono succeduti quattro importanti appuntamenti con compagnie di alto livello nazionale e internazionale che hanno interpretato le creazione dei più grandi coreografi di tutti i tempi: dal balletto classico dello Schiaccianoci portato in scena lo scorso dicembre dal Balletto dell’Opera di Kiev, agli omaggi alla danza di William Forsythe (marzo) e Twyla Tharp (8 aprile), con l’interpretazione, rispettivamente, del Ballet de Lorraine e del Balletto di Lubiana. Per il quarto e ultimo appuntamento della stagione, Serata Balanchine, il connubio vincente è  quello tra il coreografo storico del New York City Ballet  e il Balletto della Georgia, nel cui repertorio sono presenti già ben dieci coreografie firmate “Mister B.”, come veniva chiamato dai suoi danzatori. Nina Ananiashvili, già ...

Read More »

Trittico Balanchine/Brown/Bausch all’Opéra di Parigi

Dal 10 al 29 dicembre le étoiles, i primi ballerini e il corpo di ballo dell’Opéra di Parigi, accompagnati dall’orchestra dal vivo diretta da Vello Pähn, presenteranno Apollon di George Balanchine, su musiche di Igor Stravinsky; O złozony/O composite di Trisha Brown, figurea emblematica dell’avanguardia newyorkese, su musiche di Laurie Anderson; Le Sacre du printemps di Pina Bausch, su musiche di Igor Stravinsky. Astrazione lirica ed evocatrice, la coreografia Apollon di George Balanchine instaura un dialogo diretto con la musica di Stravinsky. Creato nel 1928 per i Ballets Russes ed entrato nel repertorio dell’Opéra di Parigi nel 1947, testimonia l’impatto decisivo per George Balanchine della scoperta della musica di Igor Stravinsky, che lo indusse a creare una danza scevra da qualsiasi riferimento narrativo, immaginata unicamente come una visualizzazione della partitura musicale. O złozony/O composite, creato da Trisha Brown per l’Opéra nel 2004, è basato sui versi del poeta polacco Czeslaw Milosz, che ispirano un linguaggio in cui la complessità della danza postmoderna è coniugata col vocabolario classico. L’eleganza aerea di queste prime due opere del trittico contrastano con l’atmosfera tutta terrena e con la potenza quasi tellurica del mitico Sacre du Printemps, creato nel 1975 per il Tanztheater Wuppertal in cui, discostandosi dall’immaginario della ...

Read More »

Dancing for Mr. B: Il dvd che ritrae l’ideale “ballerina balanchiniana”

Si tratta di un celebre video del 1989 oggi disponibile in dvd, dove si delineano perfettamente i ritratti di sei ballerine che hanno seguito le orme del loro grande maestro Balanchine. Ritratti unici perchè incarnano la concezione “balanchiniana” della danza. Queste sei ballerine sono sue creazioni e, attraverso questo magico dvd, noi possiamo scrutare nell’anima e nella mente dell’artista dal punto di vista delle sue muse. In questo dvd emerge il modo in cui Balanchine ha utilizzato  il suo incredibile estro artistico per dare forma alla sua immagine di ballerina ideale e renderla opera d’arte vivente. Nel dvd sono presenti importanti ed interessanti interviste delle sei ballerine che ci svelano tutti gli aneddoti, le curiosità, l’atteggiamento, le qualità umane e professionali del maestro Balanchine. Maria Tallchief, Mary Ellen Moylan, Melissa Hayden, Allegra Kent, Merrill Ashley e Darci Kistler ci raccontano così come durante le prove Balanchine si concentrasse solo sui passi e sulla costruzione estetica della danza che doveva tendere alla perfezione. Tra le sei interviste spicca quella di Maria Tallchief, una delle sue quattro mogli, dalla quale trapela un Balanchine visto con occhi da amante oltre che da allieva. Il loro fu un rapporto basato principalmente sul loro stretto ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi