Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Tag Archives: Palais Garnier

Tag Archives: Palais Garnier

Opéra de Paris: annullati tutti gli spettacoli

Opéra de Paris

Un amaro comunicato quello che ha lanciato in rete l’Opera di Parigi sul suo sito web e diffuso anche sul suo profilo Facebook: Poiché il governo ha deciso di chiudere tutte le strutture che accolgono il  pubblico a partire dal 30 ottobre a mezzanotte, e per un mese, l’Opéra National de Paris è purtroppo costretta ad adeguare nuovamente la propria programmazione e le proprie attività. Nel periodo in questione, dal 30 ottobre al 1° dicembre, tutte le rappresentazioni previste nei nostri teatri sono annullate. Anche le visite al Palazzo Garnier sono sospese. Tuttavia, stiamo facendo tutto il possibile per riprendere i nostri spettacoli non appena ci sarà permesso. Continueranno le prove degli spettacoli previsti a dicembre nelle prossime settimane. Stiamo anche esaminando la possibilità di riprogrammare per fine anno il balletto Chorégraphes contemporains – Créer aujourd’hui, che avrebbe dovuto debuttare il 4 novembre – continua la nota firmata dal Direttore Generale Alexander Neef –  Vi informeremo quanto prima possibile sulle misure prese per ciascuno degli spettacoli in locandina questo autunno. Gli artisti e tutte le maestranze dell’Opéra de Paris, che hanno avuto così tanto piacere di ritrovarvi da settembre, oggi si uniscono a me per esprimere la loro tristezza […]. ...

Read More »

Opéra de Paris: “La Bayadère” di Nureyev per il World Ballet Day

Opéra de Paris - La Bayadère

  Anche l’Opéra de Paris si unisce alle celebrazioni del World Ballet Day, che quest’anno cade il 29 ottobre.  Alle ore 14:00 sulla pagina Facebook della Compagnia il pubblico collegato online potrà assistere alle prove in diretta streaming de La Bayadère di Rudolf Nureyev dalla sala di Palais Garnier. Il World Ballet Day è una celebrazione annuale del balletto che si tiene ogni anno nel mese di ottobre dal 2014. È una collaborazione tra le maggiori compagnie di balletto di tutto il mondo, che trasmettono in streaming video in diretta dei loro preparativi dietro le quinte nei rispettivi fusi orari. Nella sua versione de La Bayadère, in tre atti, Rudolf Nureyev si rifece alla partitura e all’arrangiamento originale di Minkus, arricchiti dal contributo di John Lanchbery. La Bayadère fu il suo ultimo lavoro coreografico dopo una vita interamente dedicata alla danza. Nonostante le sue cagionevoli condizioni di salute, Nureyev lavorò incessantemente alla messa in scena del balletto e presenziò a tutte le prove fino al debutto, al Palais Garnier l’8 ottobre 1992. INFO Opéra National de Paris https://www.operadeparis.fr/ https://fb.watch/1qgV1uFI0T/ https://www.facebook.com/operadeparis   Lorena Coppola www.giornaledelladanza.com Photo Credits: Christian Leiber

Read More »

GD WEB TV: 3e Scène

Dopo la creazione di Palais Garnier nel 1875 e l’inaugurazione dell’Opéra Bastille, l’Opéra national de Paris lancia la 3e Scène. Luogo di creazione “speciale”, la 3e Scène invita artisti, cineasti, scrittori, coreografi e musicisti pronti a condividere le loro idee e alimentare l’opera e la danza.   www.giornaledelladanza.com

Read More »

Top Ten – i 10 spettacoli di Luglio consigliati dal giornaledelladanza.com

L’anatomie de la sensation – Coreografie di Wayne McGregor – Dal 7 al 14 Luglio all’ Opera Bastille (Parigi)   Hero of our time – Coreografie di Yuri Possokhov – Dal 22 al 26 Luglio al Teatro Bolshoi (Mosca) Roberto Bolle & friends – Gala – Il 27 Luglio alle Terme di Caracalla (Roma)     Excelsior – Coreografie  Ugo Dell’Ara – Dall’11 al 25 Luglio al Teatro alla Scala (Milano) Cenerentola – Coreografie Frederick Ashton – Dal 1 al 4 Luglio al Metropolitan Opera House (New York) Nijinsky Gala – Compagnia Houston Ballet – Il 12 Luglio al Teatro dell’Opera  (Amburgo) Stern Grove Festival – San francisco Ballet on tour – Il 26 Luglio a San Francisco (California)      Alchemia – Coreografie Moses Pendleton – Dal 7 al 31 Luglio al The Joyce Theater (New York)    Certe Notti – Compagnia Aterballetto – Il 23 Luglio a Villa Doria Pamphilj (Roma) Odyssey – Coreografie Mvula Sungani – Il 7 Luglio al Teatro Greco (Taormina)  Alessandro Di Giacomo  www.giornaledelladanza.com

Read More »

Top Ten – i 10 spettacoli di Giugno consigliati dal giornaledelladanza.com

Le fille mal gardée – Coreografie di Frederick Ashton – Il 30 Giugno al Palais Garnier (Parigi)   La Sylphide – Coreografie di August Bournonville – Dal 17 al 21 Giugno al Teatro Bolshoi (Mosca) Pink Floyd Ballet – Coreografie di Roland Petit – Dal 23 al 27 Giugno al Teatro dell’Opera (Roma)    Tatjana – Coreografie  John Neumeier – Dal 3 al 6 Giugno al Teatro dell’Opera  (Amburgo) Swan Lake – Coreografie Kevin McKenzie – Dal 22 al 27 Giugno al Metropolitan Opera House (New York) Gala Nureyev – Coreografie Rudolf Nureyev – Il 28 Giugno al Teatro dell’Opera  (Vienna) Coppelia – Coreografie Amedeo Amodio – Dal 17 al 21 Giugno al Teatro Massimo (Palermo)     Complexions Contemporary Ballet – Compagnia Complexions – Il 20 Giugno al Musica Hall (Detroit)    E-ink/Upper East Side – Compagnia Aterballetto – Il 26 Giugno al Teatro Alighieri (Ravenna) Jesus Christ Superstar – Coreografie Roberto Croce – Dal 7 al 28 Giugno al Teatro Nuovo (Milano)  Alessandro Di Giacomo  www.giornaledelladanza.com

Read More »

Top Ten – i 10 spettacoli di Maggio consigliati dal giornaledelladanza.com

Paquita – Coreografie Pierre Lacotte – Dal 2 al 16 Maggio al Palais Garnier (Parigi)   Onegin – Coreografie di John Cranko – Dal 29 al 31 Maggio al Teatro Bolshoi (Mosca) Billy Elliot – Coreografie di Roberto Croce – Dal 5 al 13 Maggio al Teatro Sistina (Roma)    Afternoon of a faun/In the night/Song of the earth – Coreografie  Robbins/McMillan – Il 29 Maggio al Royal Opera House (Londra) Certe Notti – Compagnia Aterballetto – Il 26 Maggio al Teatro Valli (Reggio Emilia) Alice in wonderland – Coreografie Septime Webre – Dal 6 al 17 Maggio al The Kennedy Center (Washington) Un ballo in maschera – Coreografie Amedeo Amodio – Dal 19 al 27 Maggio al Teatro Massimo (Palermo)     My first ballet: Swan Lake – Coreografie George Williamson – Il 23 Maggio al Curve Theater (Leicester)    Thrill of contact – Compagnia Boston Ballet – Dal 14 al 24 Maggio al Boston Opera House (Boston) All Cranko – Compagnia Stuttgart Ballet – Dal 7 al 16 Maggio al Opernhaus (Zurigo)    Alessandro Di Giacomo  www.giornaledelladanza.com

Read More »

Autunno all’Opéra di Parigi con Lifar e Ratmansky

Dal 21 settembre al 6 ottobre l’Opéra Garnier di Parigi presenterà le opere di due grandi coreografi russi ispirati entrambi dalla musica francese: Phèdre – tragedia coreografica in un atto su musiche di Georges Auric, libretto, costumi e scenografie di Jean Cocteau, coreografia di Serge Lifar – e Psyché, coreografia di Alexei Ratmansky su musiche di César Franck. Degno erede dei Ballets Russes, Serge Lifar in Phèdre mescola sapientemente teatro, musica e danza nella creazione di un balletto basato sulla tragedia di Racine, che riprende la leggenda greca di Fedra, moglie di Teseo, innamorata del figliastro Ippolito. Lifar era stato per anni attratto dai miti antichi, riconoscendo in essi dei valori plastici molto vicini al suo modo di coreografare. Nel 1938 scrisse Hyppolite, su musica di Vittorio Rieti che tuttavia non fu mai rappresentato. Fra il 1942 e il 1944 riprese il progetto originario di quest’opera ispirandosi ai versi di Racine. Il libretto fu affidato a Jean Cocteau che lo divise in 21 scene e nel 1947 la partitura fu affidata a Georges Auric. Così l’opera, nella sua versione definitiva,  prese il titolo di Phèdre ed andò in scena il 14 giugno 1950 al Palais Garnier di Parigi. Il tormento ...

Read More »

Trittico Balanchine/Brown/Bausch all’Opéra di Parigi

Dal 10 al 29 dicembre le étoiles, i primi ballerini e il corpo di ballo dell’Opéra di Parigi, accompagnati dall’orchestra dal vivo diretta da Vello Pähn, presenteranno Apollon di George Balanchine, su musiche di Igor Stravinsky; O złozony/O composite di Trisha Brown, figurea emblematica dell’avanguardia newyorkese, su musiche di Laurie Anderson; Le Sacre du printemps di Pina Bausch, su musiche di Igor Stravinsky. Astrazione lirica ed evocatrice, la coreografia Apollon di George Balanchine instaura un dialogo diretto con la musica di Stravinsky. Creato nel 1928 per i Ballets Russes ed entrato nel repertorio dell’Opéra di Parigi nel 1947, testimonia l’impatto decisivo per George Balanchine della scoperta della musica di Igor Stravinsky, che lo indusse a creare una danza scevra da qualsiasi riferimento narrativo, immaginata unicamente come una visualizzazione della partitura musicale. O złozony/O composite, creato da Trisha Brown per l’Opéra nel 2004, è basato sui versi del poeta polacco Czeslaw Milosz, che ispirano un linguaggio in cui la complessità della danza postmoderna è coniugata col vocabolario classico. L’eleganza aerea di queste prime due opere del trittico contrastano con l’atmosfera tutta terrena e con la potenza quasi tellurica del mitico Sacre du Printemps, creato nel 1975 per il Tanztheater Wuppertal in cui, discostandosi dall’immaginario della ...

Read More »

“Paquita” all’Opéra Garnier di Parigi

Dal 18 ottobre al 7 novembre all’Opéra di Parigi, Palais Garnier, andrà in scena Paquita, coreografie di Pierre Lacotte dall’originale di Joseph Mazilier e Marius Petipa, libretto di Paul Foucher e Joseph Mazilier, musiche di Edouard Marie Deldevez e Ludwig Minkus. Il balletto, nella versione originale, ebbe la sua prima rappresentazione a Parigi, al Théâtre de l’Académie Royale de Musique, nel 1846. In due atti e tre scene, è ambientato in Spagna, nella provincia di Saragozza, durante l’occupazione delle truppe napoleoniche. Paquita, una nobile fanciulla rapita dagli zingari da bambina ed allevata in un campo di gitani, salva la vita ad un giovane ufficiale francese, Lucien d’Hervilly, che il governatore spagnolo vorrebbe morto. Fra i due giovani nasce l’amore, ma la differenza di rango sembra dividerli; tuttavia, dopo mille peripezie, Paquita scopre le sue vere origini e i due innamorati potranno sposarsi. Il tema spagnolo rende onore alle conquiste del Primo Impero e risponde alla sensibilità dell’epoca in cui erano frequenti i viaggi dei pittori e degli scrittori francesi in Spagna. Quest’opera, che rompe con i temi onirici del ballet blanc, ebbe un immenso successo grazie al talento dei suoi primi interpreti, Carlotta Grisi e Lucien Petipa, e alle numerose danze ...

Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi