Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / The Rite of the Spring at one Hundred

The Rite of the Spring at one Hundred

 

La Carolina Performing Arts e la University of North Carolina a Chapel Hill commemora il 100 ° anniversario della prima parigina della Sagra della primavera di Igor Stravinskij attraverso una stagione che ri-immagina, reinterpreta ed esplora l’influenza che quest’opera ha avuto in questi anni nel mondo della danza. Saranno presentate 11 opere nuove, nove anteprime mondiali e due anteprime statunitensi di artisti che prendono ispirazione dal lavoro originale di Stravinskij, che interpretano ciò che questo capolavoro significa per il nostro mondo contemporaneo.

La Sagra della Primavera sulla musica rivoluzionaria di Igor Stravinsky, e la coreografia del celebre ballerino Vaslav Nijinsky con costumi e scenografie dell’artista russo Nicholas Roerich. Fu rappresentato dai Balletti Russi di Sergej Diaghilev il 29 maggio 1913, suscitando una rivolta al Théâtre des Champs-Elysées. La rottura con quanto visto fin’ora era totale, la musica cercava sonorità dissonanti e poco melodiose, a cui l’orecchio del pubblico non era avvezzo, la danza seguiva movimenti spezzati, chiusure invece di aperture, passi pesanti, i ritmi e movimenti erano “primitivi”, era assente l’eleganza del balletto vista fino ad allora, il focus era più sul movimento della figura umana.

La reazione del pubblico fu devastante, tra fughe dalla sala ed interventi della polizia e colpì l’opinione pubblica del tempo come un uragano,con una forza primordiale incontrollata. Nonostante la violenza della serata inaugurale,La Sagra della Primavera è diventato una parte importante del canone occidentale della musica, e Leonard Bernstein ha chiamato “il pezzo più importante della musica del 20° secolo”. La musica audace di Stravinsky continua a influenzare innumerevoli compositori e rimane incredibilmente attuale anche 100 anni dopo la prima.

La UNC del Memorial Hall ospiterà prime mondiali di opere create da artisti creativi ed innovativi, tra cui il coreografo Bill T. Jones, la regista teatrale Anne Bogart, Basil Twist burattinaio, la violinista classica Colin Jacobsen ed il pianista jazz Vijay Iyer. L’Ensemble di danza Béjart Ballet Lausanne e la Compagnie Marie Chouinard presenteranno una reinterpretazione unica diLa Sagra della Primavera, mentre il Joffrey Ballet eseguirà una ricostruzione letterale della coreografia rivoluzionaria di Nijinsky.

Lo spettacolo coreografato da Bill T. Jones commissionato dalla Performing Arts Carolina, ha per adesso il titolo provvisorio di Una meditazione su La sagra della primavera un lavoro collaborativo commissionato dal Performing Arts Carolina, combina le coreografie di Bill T.Jones e della Arnie Zane Dance Company con il gruppo teatrale di SITI Company e Anne Bogart . Per la prima volta un lavoro originale dalla combinazione audace di due delle figure più affermate nel mondo della danza e del teatro.

Questa prima mondiale presenta una decostruzione della partitura originale di La Sagra della Primavera, per dare voce alla richiesta dell’autore Jonah Lehrer che coglie come principio centrale del lavoro di Stravinsky la realizzazione che “il motore della musica è conflitto, non consonanza.

 

ORARI&INFO

Memorial Hall

Chapel Hill, Carolina del Nord

25 e 26 gennaio 2013 ore 20.00

www.theriteofspringat100.org

Loredana Adinolfi

 

Check Also

Cuba Danza il nuovo libro di Elisa Guzzo Vaccarino edito Gremese

Cuba Danza, per la prima volta, racconta in tutte le sue sfaccettature l’universo fascinoso dei ...

Francesca Harper è stata nominata Direttore Artistico della Company Alvin Ailey II

La performer, coreografa, regista e artista multidisciplinare di fama internazionale Francesca Harper è stata nominata ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi