Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Tiempo : il grande flamenco al Parco d’ Europa di Padova

Tiempo : il grande flamenco al Parco d’ Europa di Padova

tiempo 2 (1)

È andato in scena ieri sera presso il Parco d’ Europa a Padova, un appassionato spettacolo di flamenco dal titolo Tiempo: la historia de un amor en tempo de guerra, con il Ballet Flamenco R & M diretto da Rubén Martin e Marta Roverato, per la regia di Filippo Lazzaro.  La produzione è dell’ Associazione Culturale Duendarte ed ha avuto il patrocinio del Comune di Galzignano Terme ( Padova ); il balletto si avvale anche della partecipazione del cantante José Salguero e di un ensemble di musicisti che hanno eseguito dal vivo la colonna sonora ( vero tessuto connettivo dello spettacolo ): Marco Perona e Alberto Rodriguez ( chitarre ), Paolo Mappa ( percussioni ), Erica Scherl ( violino ).

Il servizio fotografico promozionale è stato realizzato da Francesco Roverato negli interni del piano nobile del celeberrimo Caffè Pedrocchi; il service audio/luci è a cura di Tempi e Ritmi, i costumi sono a cura di Shantala, Maria e Rosario Molina, Maria J. Garrido.

Tiempo è il risultato di quasi due anni di ricerca, attraverso letture, riferimenti storici e musicali e si basa su una storia vera :  Pilar e Manuel si conoscono nel 1945, all’età di ventun anni e si innamorano perdutamente.  Lui riceve una lettera per la convocazione in guerra come pilota dell’aviazione militare e parte per la Russia.  Dopo due anni di attesa, Pilar riceve la sconcertante notizia che Manuel è morto con onore difendendo la patria.  Il tempo trascorre ma Pilar non dimentica il suo antico amore e nel corso dello spettacolo si arriva lentamente fino alla ;Madrid degli anni Sessanta che si trasforma nel palcoscenico di un’esistenza bizzarra.

Lo spazio scenico si divide in due parti che ne delimitano il racconto ;  le emozioni dei personaggi sono scandite dalle composizioni di passi a due, dagli assoli attraverso cui si materializzano i sentimenti dei personaggi.  I costumi, realizzati in Spagna, sono originali e riproducono fedelmente le vesti dell’epoca: i pizzi e le mantillas delle donne come le divise dell’aviazione militare spagnola della Seconda Guerra Mondiale, i colori stessi usati nelle scenografie identificano la traiettoria della vicenda, ora chiara e luminosa, ora cupa e triste come il destino incombente. 

 

Virginia Consoli 

Foto di Francesco Roverato 

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Giselle Carla Fracci e Rudolf Nureyev 1980 – evento straordinario online Teatro dell’ Opera di Roma

Evento straordinario, il “Teatro Digitale” dell’Opera di Roma prosegue nelle prossime settimane con un veneto unico, ...

Teatro dell’Opera di Roma dal 9 al 21 giugno con un click balletti, lezioni e tanto altro

Il “Teatro Digitale” dell’Opera di Roma prosegue nelle prossime settimane con due opere (Evgenij Onegin e Rigoletto) e due balletti ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi