Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Torna il “Milano Flamenco Festival” con 3 appuntamenti

Torna il “Milano Flamenco Festival” con 3 appuntamenti

Metamorfosis” è il filo conduttore della 17^ edizione del “Milano Flamenco Festival” al Teatro Strehler di Milano: tre prime nazionali per una profonda riflessione sulla necessità del cambiamento, su sé stessi e sull’altro, in un processo a ritroso che parte dal collettivo e termina dove tutto comincia, l’individuo. Tre spettacoli ambiziosi che senza trascurare la bellezza, la ricchezza e le radici profonde della danza flamenca, recuperano l’elemento sociale e ribelle di quest’arte che è anche la sua essenza e origine.

Primo dei tre spettacoli, 17 giugno alle ore 20.30, Muerta de amor” di Manuel Liñán, artista amatissimo per genio coreografico e interpretativo: una riflessione sull’amore nel senso più ampio del termine: in scena sette ballerini di flamenco e danza spagnola e cinque musicisti, in un viaggio coreografico e musicale sulla necessità di riscoprire il contatto e la relazione con l’altro. La giuria che nel 2017 ha consegnato il “Premio Nacional de Danza” a Manuel Liñán ha sottolineato “la ricchezza della sua interpretazione che si nutre di diverse influenze ampliando gli orizzonti del flamenco”. La ricerca di nuovi orizzonti per Liñán è una necessità vitale, non priva di rischi, che assume con orgoglio e convinzione. Nel suo mondo convivono le forti radici della tradizione e la modernità della epoca attuale. Questo “enfant prodige” del flamenco è ormai un consolidato artista della scena internazionale e un beniamino del pubblico italiano.

Il duo d’eccezione composto da Patricia Guerrero e Alfonso Losa va in scena il 19 giugno alle ore 20.30 in prima nazionale con “Alter Ego”: un atto creativo, un gioco di specchi nel quale i due artisti scoprono nell’altro un io sempre esistito e mai conosciuto, che offre loro infinite possibilità da vivere senza paure, oltre le aspettative, fuori dai nascondigli. Patricia Guerrero e Alfonso Losa non sono solo due. In questo incontro di specchi emotivi appare anche il loro altro sé, più sincero, distante, impegnato, disinibito ed esposto. Lasciarsi trasportare dal latente, dal sé che li accompagna, li protegge e anche li contraddice. Patricia e Alfonso si cercano nelle cose degli altri, scoprendo il movimento dell’ombra che loro sono e non sono. “Alter Ego” è una sfida condivisa. Una danza fatta di slanci, sorprese, domande, tesori, smarrimenti, vapori, viscere e orizzonti.

Terzo e ultimo spettacolo della rassegna, in scena il 21 giugno alle ore 20.30Ser, ni conmigo ni sin mi” è un viaggio in cinque tappe fra paure, insicurezze e speranza alla ricerca di riscatto, rinascita e riconquista della libertà. Mercedes de Córdoba è un’eroina moderna esposta alle pressioni della società. Una lotta interna fra la persona e l’artista, sostenuta come in una tragedia greca da un coro di tre “cantaores” fa da eco alle vicende dell’artista, fino alla liberazione finale dove poter vivere e viversi con serenità.

 

INFO: www.piccoloteatro.org

 

Michele Olivieri

 

Foto: © Camila Guimarey

www.giornaledelladanza.com

Check Also

Danzatori e pubblico: empatia cinestetica e autenticità

  Perché la performance artistica non verbale insita nella danza è così potente? Il concetto ...

Opera Estate Festival 2024: Trittico ANTICORPI XL

Sono tre i lavori selezionati dalla Vetrina della Giovane Danza D’autore / ANTICORPI XL – ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. E maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare per maggiore informazione l'apposita pagina sulla nostra Privacy Policy

Chiudi